Pubblicato nella 'Egoismo' Categoria

Perché dovremmo elevarci al di sopra del contrasto?

Domanda: Ci sono vari conflitti in natura, specialmente nel mondo animale. Perché, a livello umano, dovremmo elevarci al di sopra della discordia? Viviamo secondo natura!

Risposta: Siamo discendenti del mondo animale, che si è elevato al livello dell’Uomo (Adamo). Anche il nostro egoismo non è lo stesso di quello degli animali. Essi ce l’hanno istintivamente, dato loro dalla natura, e non sono in grado di cambiarlo. Possono trarne il massimo vantaggio solo a proprio beneficio.

Pertanto, il livello animale non può essere un esempio per noi. L’uomo è un animale sociale. Per essere socialmente utile, deve correggersi. Non c’è niente che possiamo fare, oltre a correggerci; altrimenti non avremo futuro.

Nota: Ma noi siamo parte della natura …

La mia risposta: Siamo parte della natura solo in accordo al nostro corpo animale, ma non secondo il nostro egoismo. Non confondere questi due livelli in noi.

[270268]

Dalla trasmissione di KabTV “L’era del post Coronavirus”, 21/05/2020

Materiale correlato:
La connessione è fonte di decisioni corrette
La quarantena è il primo passo verso il superamento della crisi
Dove possiamo trovare la soluzione ai conflitti

Il piacere per le necessità di base

Domanda: Le necessità del livello più basso dei nostri desideri non scompaiono; rimangono a tutti i livelli. Pertanto, anche se oggi mi trovo in cima alla piramide, avrò sempre desideri animaleschi?

Risposta: Tutti loro. Ognuno di noi ha in sé l’intera piramide dei desideri. Inoltre, più saliamo nei nostri valori, più forte diventa la nostra connessione con i livelli più bassi.

E’ per questo motivo che nella Kabbalah si dice che più in alto una persona si eleva, più forte diventa la sua brama per i bisogni primari: cibo, sesso, famiglia.

Domanda: Cioè, non è che una persona inizia a trascurarli, ma al contrario, inizia a provare un gusto per loro, un gusto per il rispetto, per il denaro, ecc.?

Risposta: Per tutto.

Domanda: Nella persona si svolge costantemente una lotta?

Risposta: Questo è ciò di cui parla la sua crescita.

Domanda: Significa che non diventa indifferente a tutto questo mondo, ai soldi e a tutto il resto?

Risposta: Mai e in nessun modo. È solo nei libri che leggiamo che le persone spirituali sono presumibilmente tutte “denti di leone di Dio”. Anzi! Man mano che i loro desideri spirituali crescono, crescono anche i loro desideri fisici, egoistici e terreni.
[269263]

Dalla trasmissione di KabTV “Management Skills”, 25/06/2020

Materiale correlato:

I desideri sono determinati dall’ambiente
La suprema delizia dell’anima
I virus benefici

Cosa influenza il cambiamento di un desiderio?

Domanda: Come possono i desideri e le necessità scomparire a causa della crisi? La crisi, come forza dall’alto, comprime artificialmente la sorgente dei desideri, e solo per questo cresce. Cosa provoca il cambiamento del mio desiderio?

Risposta: Ti contraddici all’inizio e alla fine della frase. La crisi non viene dall’alto, appare dentro di noi visto che abbiamo giocato abbastanza con questi “giocattoli” e ora ne siamo stanchi. Quindi iniziamo a sbarazzarcene. Questo è ciò che sta accadendo.
Esistiamo nella sfera della natura.

E suoniamo qualcosa finché non inizia a degenerare. Poi arriva la crisi: non posso più giocare, non posso agire in questo modo, non voglio interagire con gli altri in quel modo. Tutto questo viene da dentro di noi involontariamente; non ce ne rendiamo nemmeno conto.

Di conseguenza, entriamo in crisi nelle nostre relazioni.

Domanda: E allora cosa influenza il cambiamento del desiderio?

Risposta: La nostra incompatibilità con la sfera assoluta, altruistica e buona in cui esistiamo è una mancata corrispondenza con il mondo superiore.

[267432]

Dalla trasmissione di KabTV “Concetti di base della saggezza della Kabbalah”, 17/05/2020

Materiale correlato:
La quarantena è il primo passo verso il superamento della crisi
Il virus addolcisce i nostri cuori
I desideri sono determinati dall’ambiente

Abbiamo bisogno di un vaccino contro l’egoismo?

Domanda: Se lei avesse l’opportunità di vaccinare le persone contro l’egoismo in modo che inizino a condurre uno stile di vita sociale e credano che la società è più elevata di ogni individuo, coglierebbe l’opportunità? O aspetterebbe ancora che l’essere umano ci arrivi coscientemente?

Risposta: In nessun caso lo farei perché uccidere l’egoismo significa uccidere la nostra natura. Rendere buono un uomo senza dover combattere il suo egoismo significa renderlo un idiota gentile e ingenuo.

Le persone devono educare se stesse ed elevarsi al di sopra del proprio egoismo. Questo è un lavoro immenso che non finisce in una sola vita terrena, ma continua per molti cicli di vita.

Pertanto, non dobbiamo interferire con la natura perché rimuoveremmo semplicemente la cosa più preziosa dell’essere umano: il suo egoismo e l’opportunità di decidere autonomamente cos’è la libertà di scelta e come dovrebbe provarla su se stesso.

[269253]

Dalla trasmissione di KabTV “L’era del post Coronavirus”, 07/05/2020

Materiale correlato:
Come si neutralizza l’egoismo?
L’egoismo come distruttore della società
Lo sviluppo dell’egoismo è una legge della natura

Perché proprio ai nostri tempi dovremmo rivelare il Bore’?

Domanda: Le persone hanno sempre cercato di esplorare la natura. Se il Bore‘ è un pensiero onnicomprensivo, un campo, un’unica legge di natura, allora perché proprio ora dovremmo rivelarLo come questa legge?

Risposta: Oggi possiamo davvero indagare sul Bore’ e diventare simili a Lui, o viceversa, nella misura della nostra somiglianza con Lui.

Lo sviluppo finale dell’egoismo ci offre questa opportunità. In ogni generazione, si è sviluppato gradualmente e ci ha guidato costantemente attraverso tutti gli stati fino all’ultimo, in cima alla piramide dei bisogni umani.

Domanda: Con un piccolo egoismo è impossibile rivelare il Bore’, o è possibile ma a un livello molto primitivo?

Risposta: No, con un piccolo egoismo ci aspettiamo anche alcune conquiste, non dal Bore’, ma dalle Sue piccole azioni esterne secondarie.

Domanda: Realizzazione spirituale significa rivelare il Bore’?

Risposta: Questo significa non solo la realizzazione personale nella spiritualità, ma in generale rivelare il vero mondo.

[269189]

Dalla trasmissione di KabTV “Management Skills”, 25/06/2020

Materiale correlato:
Richiedere la connessione con il Creatore
Le caratteristiche del Creatore
La Kabbalah e lo sviluppo della società

Dal livello animato alla società umana

Domanda: Lei dice che la natura è un sistema integrale e che ogni cosa in essa è costruita sull’amore. Abbiamo però imparato dalla storia che tutto in natura è costruito sulla competizione, la sopravvivenza e la soppressione del prossimo. Cosa si sente di dire in merito?

Risposta: È molto semplice. Ognuno di noi è composto da due parti: l’animata e l’umana. Nella forma animata, ci sottomettiamo allo sviluppo evolutivo generale e non si può fare nulla al riguardo.

Nella parte umana, invece, dovremmo essere al di sopra della competizione, solo in reciproca assistenza. La Kabbalah ci insegna come diventare una società umana dal nostro livello animale. Questo è l’unico modo in cui possiamo sopravvivere. Altrimenti, semplicemente, scompariremo proprio come animali.

[265738]

Dalla trasmissione di KabTV “Concetti di base della saggezza della Kabbalah”, 12/04/2020

Materiale correlato:
Il mondo non è ancora pronto
Lo scopo della creazione e lo sviluppo del desiderio
New Life n.3 – L’ambiente come mezzo per lo sviluppo

L’altruismo nel nostro mondo

Domanda: Il dieci percento della popolazione mondiale è considerato altruista. Essi si prendono cura degli altri e della natura, ma con un vantaggio nascosto per se stessi. Come dovremmo relazionarci con questo?

Risposta: Il beneficio per se stessi, non visibile, che non nuoce agli altri, non rappresenta alcun pericolo né per la persona né per per il mondo intorno a lei.

Al contrario, se tu rechi danno intenzionalmente al mondo e alla società questo è già qualcosa di serio.

Domanda: Molte persone pensano che ognuno dovrebbe prendere esempio dai cosiddetti altruisti. Ma essi sono ancora considerati egoisti?

Risposta: L’egoismo è lo sfruttamento reciproco. Se un individuo vive normalmente nel nostro mondo, va a lavoro, alleva i bambini, si gode le vacanze, questo non è considerato egoismo. L’egoismo è l’uso degli altri per il proprio interesse.

Commento: E’ interessante che noi lo facciamo senza sentire questo. Nessuno considera se stesso egoista.

Risposta: Perciò, una persona dovrebbe essere educata, ricevere spiegazioni, esempi ed esercizi. Altrimenti la natura non sosterrà la nostra società e la società non sosterrà se stessa.
[265916]

Dalla trasmissione di KabTV ” “L’era del post Coronavirus”, 23/04/2020

Materiale correlato:
I due vettori dell’universo
L’evoluzione dei desideri – 12′ Parte
Elevarsi al di sopra dell’egoismo universale

Come si neutralizza l’egoismo?

Domanda: Lei dice sempre che non ne abbiamo bisogno ma che non possiamo neutralizzare il nostro egoismo. Basta bilanciarlo con una forza positiva della natura. Qual è questa forza positiva? Da dove viene?

Risposta: Si tratta della forza spirituale.

Nel nostro mondo, siamo al livello della natura inanimata, vegetale e animale. Qui l’uomo è come un animale. Se ha un comportamento antisociale, può essere corretto solo se lo portiamo ad un livello superiore, il livello di interazione spirituale, “Ama il tuo prossimo”.

Allora vedremo l’immagine integrale corretta di tutta la natura e di noi stessi al suo interno. L’umanità capirà che può esistere senza problemi, anche senza la morte.

Domanda: Come possiamo evocare la forza che neutralizza il nostro egoismo e lo bilancia?

Risposta: Nella natura, oltre all’egoismo, esiste anche una forza benevola e altruistica che può dare, donare e non pensare a se stessa, ma solo agli altri. Ci manca questa forza opposta alla nostra forza egoistica, che in nessun modo tiene conto dei desideri degli altri, viceversa: più si oppone ai desideri degli altri, più prova piacere e soddisfazione. Dobbiamo bilanciare queste due forze.

Domanda: Intende dire che il bilanciamento di questa buona forza è causato da buone azioni e dal fatto che ne parliamo?

Risposta: Sì. Deve essere sviluppata quando sei nell’ambiente corretto e nel gruppo giusto. È causata da pensieri e azioni perché le azioni sono seguite da pensieri.
[265919]

Dalla trasmissione di KabTV “L’era del post Coronavirus”, 23/4/2020

Materiale correlato:
Lo sviluppo dell’egoismo è una legge della natura
L’egoismo come distruttore della società
Anticorpi contro l’egoismo

La densità delle reti sociali

Domanda: Perché lei pensa che un miliardo di persone sedute davanti a Facebook non siano una manifestazione del chiarimento della correlazione e delle relazioni tra loro e la natura?

Risposta: Noi siamo molto simili ad animali selvaggi, che combattono costantemente tra loro. Ma queste persone perlomeno hanno una sorta di chiarezza sulle relazioni e questo risultato non si è visto su Facebook. Tutto opera secondo il principio “Tu sei uno stolto”.

Non vedo le persone diventare più sagge e migliori da una tale comunicazione. Sfortunatamente, i social network sono ancora in uno stato dormiente.

Domanda: Cosa intende dire quando parla dello sviluppo delle relazioni tra le persone? E’ un’altra corte, altre leggi o altri valori?

Risposta: Tutti questi e anche di più: si tratta della giusta relazione tra le persone, quando una persona persegue un singolo obiettivo nelle sue intenzioni, così che l’altra persona si senta bene.

Il nostro sistema chiuso e integrale della società umana è impostato su questo. Se ognuno interagisce con gli altri in questo modo, poi tutto sarà positivo per noi.
[265048]

Dalla trasmissione di KabTV “Concetti di base della saggezza della Kabbalah”, 12/04/2020

Materiale correlato:
Comprendere le forze nascoste della Natura
New Life n.1038 – L’armonia nelle relazioni sociali
New Life n.31 – L’amore al di sopra dell’egoismo

Perché solo le persone unite possono giocare a calcio?

Nota: Molti scienziati dicono che questa alleanza, la tendenza ad unirsi, a stabilire relazioni, convivere e collaborare, è una delle maggiori caratteristiche distintive della vita.

Mio commento: La vita si basa sull’unione.

Domanda: Evolvere è un modo di integrare, amalgamare e articolare lo sviluppo delle strutture complesse. Da una parte, gli individui che sono intrinsecamente uniti e dipendono reciprocamente dalla ricerca della ricchezza, del potere e della conoscenza, sono integrati in tribù, imperi e nazioni.

Tuttavia, se osservi la natura inanimata, le piante e gli animali, vedrai che quando si combinano, assumono un certa forma di mente superiore. Ad esempio, quando le cellule viventi si combinano, formano un organismo superiore. La gente può unirsi solo per giocare a calcio o per annientare la propria specie. Perché succede questo?

Risposta: Perché nei livelli inanimato, vegetale e animale, tutte la parti della natura si uniscono istintivamente, sotto l’influenza esterna della forza superiore che le guida. L’uomo è obbligato a trovare e creare questa tecnica, la forza e l’ordine dell’unione, in se stesso, contro il proprio ego.

E’ un lavoro opposto all’egoismo, che non si trova nello stadio inanimato, né in quello vegetale o animale della natura, solo in quello umano. Questo distingue l’uomo da tutto il resto. Lo aiuta ad essere il padrone di una mente che cresce, di strumenti e principi per rivelare la sua natura. Tutto quello che è sotto di lui sono i livelli inanimato, vegetale e animale.

Tuttavia, al suo livello, al livello umano, della società, l’uomo non può rivelare nulla. Scopre solo alcune dipendenze primarie ma niente di più. Inoltre possiede una sola forza, cioè, la forza egoistica della separazione. Non ha la seconda forza, l’altruismo.

Quindi, se lavora con una forza, non succede nulla. Allaccia relazioni con gli altri solo per sviluppare la forza egoistica. E produce la forma negativa, con colpi e crisi costanti.

Se l’uomo avesse anche la forza positiva, quella che si oppone alla negativa, sicuramente avrebbe risultati in tutto.

[258075]

Dalla trasmissione di KabTV “Essenza e radice dell’unità – 5′ Parte”, 23/03/2019

Materiale correlato:

La vita è l’integrazione di due forze
New Life n.1022 – L’integrazione nella società – 1° Parte
New Life n.1023 – L’integrazione nella società – 2° Parte