Pubblicato nella 'Nuova Vita' Categoria

New Life n.1259 – Un mondo senza soldi

New Life n.1259 – Un mondo senza soldi
Il Dott. Michael Laitman in una conversazione con Oren Levi

Riepilogo:

Se il denaro perderà valore, la natura stessa pagherà, con moneta emotiva, qualsiasi lavoro che contribuisca alla società. Le monete della natura sono monete eterne dell’anima. L’anima è lo sforzo interiore in cui l’uomo investe per il bene della società. Al di là della soddisfazione dei bisogni dell’esistenza fisica, l’uomo ha il desiderio di sviluppare l’anima con il suo rapporto con la società e con la natura. La natura registra ciò che ogni essere umano ha dato e ciò che ha ricevuto. In seguito gli verrà riconosciuto un ingente pagamento e tutti vorranno dare di più.

La proprietà sociale sarà preziosa per l’uomo che la manterrà per diventare un creditore della natura eterna. È impossibile nascondersi o mentire alla natura. Secondo l’onestà del cuore, ci viene mostrata la vita in paradiso!

Dalla trasmissione di KabTV “New Life n.1259 – Un mondo senza soldi”, 01/07/2020

New Life n.1251 – Una cultura esigente del lavoro

New Life n.1251 – Una cultura esigente del lavoro
Il Dott. Michael Laitman in una conversazione con Oren Levi

Riepilogo:

Perché scambiamo la vita con il lavoro, questo genera molta frustrazione? Ci fa sentire davvero importanti e speciali? L’eccessiva industrializzazione che creiamo sta distruggendo il pianeta e la nostra disattenzione sta distruggendo il nucleo famigliare. Varrebbe la pena avanzare in uno stato in cui la tecnologia ci dà ciò che è necessario per l’esistenza e siamo liberi di sviluppare la nostra vita spirituale.

È preferibile investire energie nel nostro sviluppo interno nella vita, per imparare perché viviamo, ecc. Sviluppa buone relazioni in modo da non vivere una competizione distruttiva, pressione e odio. In futuro, le persone capiranno che la natura ci controlla e che possiamo interagire con essa; la nostra vita sarà piena di cultura, spirito e soddisfazione, su un altro livello.

Dalla trasmissione di KabTV “New Life n.1251 – Una cultura esigente del lavoro”, 8/06/2020

New Life n.1245 – L’uomo connesso

New Life n.1245 – L’uomo connesso
Il Dott. Michael Laitman in una conversazione con Oren Levi

Riepilogo:

La vita dell’uomo dotato di intelligenza sociale è molto migliore, perché provoca la correzione del mondo e questo lo soddisfa internamente. Le persone con intelligenza sociale non attaccano gli altri e non sono maleducate. Sono innocue, umili e cercano di aiutare tutti. Dai il buon esempio e spiega agli altri come dovrebbero vivere. Cerca di comprendere cosa è bene per l’umanità, per la natura e per tutta la realtà, per essere in mutua e integrale integrazione. Il successo è fare ammenda e riunire tutti. L’intelligenza sociale è la connessione tra saggezza ed emozione, oltre a dare e ricevere. Se impariamo a connetterci correttamente, conosceremo la forza generale che esiste nella realtà e che collega i livelli immobile, vegetale e animale della natura. Questa è pienezza. Riveleremo la forza superiore o Divinità nelle connessioni che ci uniranno.

Dalla trasmissione di KabTV “New Life n.1245 – L’uomo connesso, 25/05/2020

New Life n.1143 – Immagine di sé

New Life n.1143 – Immagine di sé
Il Dott. Michael Laitman in una conversazione con Oren Levi e Yael Leshed-Harel

Riepilogo:

Il divario tra l’immagine che ho di me stesso e il modo in cui gli altri mi percepiscono è progettato per aiutarmi ad andare avanti nella vita. Siamo zero rispetto alla forza superiore, ma possiamo ancora assomigliarle con l’aiuto del giusto ambiente. Dobbiamo scegliere un ambiente che ci incoraggi e che possiamo usare come specchio per il discernimento. Dobbiamo imparare a bilanciare la nostra immagine di noi stessi dall’alto e dal basso per raggiungere i nostri obiettivi.

Dalla trasmissione di KabTV “New Life n.1143 – Immagine di sé”, 25/07/2019

New Life n.1142 – Corretta integrazione

New Life n.1142 – Corretta integrazione
Il Dott. Michael Laitman in una conversazione con Oren Levi e Nitzah Mazoz

Riepilogo:

L’educazione globale per la pace richiede la pratica quotidiana di ogni cittadino. Per prima cosa abbiamo bisogno di imparare cos’è in realtà la pace e come condiziona l’essere umano. Dopo abbiamo bisogno di esplorare noi stessi, i nostri limiti e le nostre motivazioni. Quando facciamo degli sforzi per unirci, scopriamo le differenze tra di noi e la maniera di elevarci al di sopra di esse.

Gruppi più piccoli hanno bisogno di connettersi prima di integrarsi con altri gruppi per formare gruppi più grandi e connessi. Quando ogni dettaglio esiste per beneficiare gli altri usando il metodo della connessione, avviene l’integrazione pacifica.

Dalla trasmissione di KabTV “New Life n.1142 – Corretta Integrazione”, 23/07/2019

New Life n.591 – Tornare alla natura

New Life n.591 – Tornare alla natura
Il Dott. Michael Laitman in una conversazione con Oren Levi e Yael Leshed-Harel

Riepilogo:

L’allontanamento dalla natura nel XX secolo, a causa dello sviluppo tecnologico, ci ha trasformato in macchine prive di emozioni. Le persone desiderano ritornare alla natura e riscoprire il suo potere interiore. Avvertiamo quella mancanza e la necessità di trovare un equilibrio, sia mentale che fisico, tra la natura e il progresso. Quando siamo attratti dal potere interiore della natura, trascendiamo l’ego e ci connettiamo con la divinità. E’ come quando nostro padre Abrahamo ha guardato il cielo e le stelle: cercava il potere supremo.

[162094]

Dalla trasmissione di KabTV “New Life n.591 – Tornare alla natura”, 30/06/2015

New Life n.1262 – Cultura globale

New Life n.1262 – Cultura globale
Il Dott. Michael Laitman in una conversazione con Oren Levi e Tal Mandelbaum ben Moshe

Riepilogo:

La storia ci porta verso una cultura globale comune, nella quale saremo come “Un solo uomo con un solo cuore”. Ci sosterremo gli uni con gli altri e apprezzeremo la connessione al di sopra di tutto. E’ solamente l’ego umano che ci separa. Vorremo imparare a contenere l’inclinazione al male dell’ego umano, che vuole decidere e costruirsi sopra le rovine degli altri. Qualsiasi istituzione che impone delle restrizioni alla gente, come la polizia, i militari, i tribunali e le prigioni, sarà ridondante. Saremo superiori all’ego e ci connetteremo con gli altri, al di sopra delle nostre guerre brutali per sopravvivere. Il profitto nel fare ciò, sarà superiore alle perdite. Non abbiamo scelta, la natura ci obbliga ad andare in questa direzione. Ci renderemo conto che è impossibile amare gli altri con le nostre sole forze e chiederemo uniti alla natura che apra il nostro cuore.
Il nostro desiderio collettivo e lo sforzo per connetterci, innalzeranno una preghiera per la forza positiva della natura. Saremo tutti come una grande casa e una sola famiglia. Vivremo in armonia con la natura, senza compromessi, in un paradiso celeste.

Dalla trasmissione di KabTV “New Life n.1262 – Cultura globale”, 08/07/2020

New Life n.634 – Dare

New Life n.634 – Dare
Il Dott. Michael Laitman in una conversazione con Oren Levi e Tal Mandelbaum ben Moshe

Riepilogo:

Le buone azioni che siamo convinti di fare, sono in realtà egoistiche e inutili, poiché non siamo in grado di fare nulla senza avere ricompensa. Quando proviamo ad alleviare la sofferenza degli altri, ci sentiamo più grandi, più forti e più alti di coloro a cui diamo qualcosa. I destinatari si sentono accuditi, trattati con calore e meritato aiuto. Ognuno dà all’altro sensazioni diverse con gli oggetti, un ego con rispetto verso l’altro.
Per fare davvero una buona azione, pienamente e perfettamente, devi “Amare il tuo amico come te stesso” e diventarlo. Se ci connettiamo con l’amore e la dazione, otteniamo energia dalla forza superiore o dal Creatore. Questa fonte infinita dà forza per agire e non aspettarsi di ricevere qualcosa in cambio per se stessi. Diventiamo capaci di dare senza perdere qualcosa nel processo, proprio come uno può accendere la candela di un altro con la sua stessa fiamma e la mia stessa continua a bruciare.

Dalla trasmissione di KabTV “New Life n.634 – Dare”, 27/10/2015

New Life n.1239 – Coronavirus ed evoluzione umana

New Life n.1239 – Coronavirus ed evoluzione umana
Il Dott. Michael Laitman in una conversazione con Oren Levi

Riepilogo:

La natura ha creato l’umano buono, ma il nostro desiderio egoistico di dominare gli altri ci rende cattivi. Coloro che dominano gli altri sono forti e ricchi, ma non hanno il sostegno del potere integrale che si trova nella natura. Non sopravviveranno. Nel mondo di domani, le persone che sanno come superare il proprio ego, pensare agli altri e guidare la società verso l’unità, saranno considerate forti. La caratteristica dell’amore è la più importante per la sopravvivenza, perché viviamo in un mondo globale e completo. Il collegamento con il potere generale della natura dipende dall’essere gentili nei confronti degli altri. Chi avanza in questo modo si sentirà il re del mondo.

Dalla trasmissione di KabTV “New Life n.1239 – Coronavirus ed evoluzione umana”, 14/05/2020

New Life n.1232 – Avanzare verso un nuovo stile di vita

New Life n.1232 – Avanzare verso un nuovo stile di vita
Il Dott. Michael Laitman in una conversazione con Oren Levi

Riepilogo:

La natura, con il Coronavirus, ci sta mostrando che siamo l’uno il futuro dell’altro e che non abbiamo altro rimedio che avanzare verso una nuova connessione reciproca. C’è un motore nella natura che ci sviluppa costantemente verso uno stato nel quale vedremo l’umanità come personaggio unico ed integrale che vogliamo migliorare. Non ci stiamo sviluppando nella maniera corretta, in modo egoistico e competitivo. Sporchiamo, contaminiamo e distruggiamo la natura. Sogniamo la vita che desideriamo che abbiano i nostri figli e cominciamo a costruirla tutti, adesso.

Dalla trasmissione di KabTV “New Life n.1232 – Avanzare verso un nuovo stile di vita”, 05/05/2020