Pubblicato nella 'Dazione' Categoria

Chi soffre può salvare il mondo?

soffHo ricevuto una domanda: come può, qualcuno che si sente male e soffre a causa della crisi, trasmettere il messaggio ed il metodo per migliorare? Dopo tutto, non chiediamo consigli ad un povero su come fare soldi!

La mia risposta: la persona che si sente male non ha il metodo della correzione. Diversamente, si sentirebbe bene. Di fatto, la correzione del mondo, dipende completamente da come ci sentiamo interiormente.

Tuttavia, se una persona sa, che questa sofferenza è relazionata alla sua mancanza di correzione, al passaggio dall’egoismo alla dazione, allora deve condividere questa conoscenza e i sentimenti con gli altri.

Per tanto, è dovere ed obbligo di ognuno, di divulgare questa saggezza fra tutti.

materiale correlato:

laitman blog:la chiave per il successo della divulgazione
laitman blog:crisi o non crisi dobbiamo divulgare la kabbalah
la costituzione della divulgazione

A dire il vero la Crisi Economica è la mancanza di Luce Superiore

israelQuando un uomo si sente schiavizzato dal suo ego, questa sensazione è chiamata “esilio”. L’esilio si ha quando un uomo sente una pressione nella sua vita, quasi come una contrazione di fatica, che succede per andare da questa vita alla Vita Superiore.

Oggi, mentre vediamo tutti i guai che stanno capitando all’umanità, dovremmo capire che questa sensazione di esilio universale si diffonderà presto in tutto il mondo e si esprimerà dentro ogni persona. Questa cosa succederà gradualmente, perché capiterà ad un’enorme quantità di persone, ognuno al suo personale livello di sviluppo e in base alla sua mentalità. Gli uomini potrebbero possedere ogni cosa che volessero avere, ma quando il desiderio egoistico di ricevere piacere cresce in ogni uomo, tutti cominceranno a sperimentare un’orribile depressione, il buio, e l’insoddisfazione nella vita. Nel frattempo, i colpi che ci arriveranno diventeranno sempre più qualitativi.

Tuttavia, questi colpi non ci lasceranno senza lavoro o senza cibo. Al contrario, si presenteranno a livello mentale. Un uomo non avrà mezzi per rianimarsi, e si sentirà continuamente scontento, al limite della disperazione.

Forse ci sembra che tutti i problemi che ci stanno capitando oggi stiano avvenendo a livello materiale. Ma in seguito riveleremo che, in verità, sono dei problemi spirituali. Dopo tutto, lo scopo della Creazione è che tutti avanzino fino ad assomigliare al Creatore.

Se il “punto nel cuore”- il desiderio per la spiritualità ( la dazione, da non confondersi con altre definizioni di “spiritualità”) non si è ancora risvegliato in un uomo, egli comprende ogni cosa che gli succede solo attraverso l’esistenza del suo corpo fisico: cibo, famiglia, lo stato della società, e così via. Dunque, egli non è in grado di riconoscere che questi sono dei problemi spirituali.

Anche se il piacere che manca ad un uomo è spirituale, egli è incapace di comprendere che questo è ciò gli manca. E’ solo quando gli succede qualcosa di brutto nella vita corporale che egli comincia a capire che si sente male perché gli manca la spiritualità. Questo è il modo in cui l’egoismo si sviluppa in noi lungo quattro fasi, in cui la fase animata dà il via a quella spirituale.

Questa è la ragione per cui il mondo intero si trova in uno stato di crisi economica. Perché la crisi è in particolare economica? Perché tutti noi dobbiamo avere a che fare con l’economia? Il fatto è che questo è precisamente il linguaggio che tutti noi comprendiamo. Ma in realtà, è una mancanza di Luce.

materiale correlato:

laitmn blog:la crisi finanziaria – un analisi
laitman blog:è giunto il momento di eseguire un aggiornamento su di noi
laitman blog:la crisi continuerà finchè non grideremo: ” Basta con l’ Egoismo! “

L’Unione è il modo per ricevere la soddisfazione completa

the-condition-of-entering-the-upper-world-is-mutual-guaranteeLa domanda che ho ricevuto: Perché la sofferenza degli uomini diminuirà, se daranno maggior valore alla dazione?

La mia risposta: All’inizio, questo accadrà perché gli uomini vorranno avvicinarsi tra loro, anche se solo per un proprio benefico. Poi, la vicinanza tra gli uomini li porterà anche più vicini alla Natura. E questo, di conseguenza, avrà influenza sui loro desideri: essi cominceranno gradualmente a dar valore alla dazione in sé.

Improvvisamente, si dormirà meglio perché si avrà donato agli altri. Si scoprirà di avere un’assicurazione medica, un’assistenza sociale, una pensione, e la possibilità di andare in vacanza. Si avrà del cibo ed ogni cosa necessaria per le nostre famiglie, i nostri figli, e i nostri genitori anziani. Ci si deve prendere cura degli altri e ora gli altri si prenderanno cura di te. Gli uomini raccoglieranno i benefici dell’essere connessi agli altri, e questo farà sì che essi daranno maggior valore all’unità e alla dazione.

Il processo generale avviene come segue. All’inizio un uomo soffre, poi si convince che la sola via d’uscita da questa situazione è di unirsi agli altri. Quando lo fa, vede che l’unione gli fa bene, e allora comincia a valutare la connessione attuale e la qualità della dazione. Questi sono i passaggi dello sviluppo di un uomo.

Quindi, un uomo dovrebbe per prima cosa sentire che l’unione gli procura un premio. E poi, anche se l’unione non sarà vincolante, egli sentirà che è positiva di per sé perché gli dà maggior forza, migliori relazioni, fiducia, e un buon umore.

In definitiva, l’unione appaga tutti i desideri di un uomo- anche i desideri per i soldi, la fama, il potere, la conoscenza, il cibo, il sesso, e la famiglia. Dunque, ne risulta che l’unità rende capace un uomo di ricevere la soddisfazione completa.

materiale correlato:

kabbalah blog: Cosa dovrebbe insegnare alle persone il sistema globale dell’educazione
kabbalah blog: Invece di costringerti ad essere sociale, lascia che la Luce faccia il suo lavoro
Video:La Kabbalah sulla sofferenza

L’era degli scambi egoistici è finita

freeLa crisi attuale ha raggiunto livelli in cui il distacco egoistico che c’è tra di noi ha raggiunto il suo picco massimo, e non ci permette di realizzare alcuna azione comune. Oggi non siamo neanche capaci di fare uno scambio, dove diamo qualcosa e riceviamo qualcosa in cambio. Cioè, non siamo nemmeno capaci di dare per ricevere.

Non posso depositare il mio denaro in banca e riaverlo indietro, non posso lavorare per qualcuno e ricevere il mio salario, un commerciante non può vendere il suo prodotto agli altri per trarne un profitto. Questo tipo di scambi reciproci non funzionano più!

Questa è la ragione per cui dobbiamo spostarci verso un atteggiamento di attenzione e cura verso gli altri. Questo è il solo modo in cui ognuno sarà in grado di ottenere ogni cosa di cui ha bisogno per una vita confortevole.

Eravamo abituati a vivere in un mondo dove potevamo ricevere senza avere considerazione per gli altri, senza dare nulla in cambio, o in altre parole- eravamo abituati a rubare. L’intera storia della nostra civiltà lungo i millenni è una storia di scambi e di interazioni, come si dice nella Bibbia “andate e guadagnate gli uni dagli altri.”

Oggi, tuttavia, questo periodo di scambi egoistici è finito. Non si può più ricevere o dare per il solo bene di ricevere. Ma allora come possiamo esistere? Cosa dovremmo fare?

L’umanità non si è ancora resa conto del suo nuovo stato. Gli uomini non capiscono ancora che le vecchie regolamentazioni sono passate, e che da ora in poi ognuno riuscirà a vivere solo essendo completamente interconnesso con il mondo. Questa è la condizione del mondo globale e completo. Questa condizione è detta del “sostegno reciproco”.

Gli uomini raggiungeranno la prosperità solo attraverso gli altri, da quanto amorevolmente penseranno agli altri, e da quanto desiderano dare agli altri. Questo è il punto dove la crisi di oggi ci sta spingendo.

materiale correlato:

laitman blog: Possiamo smettere di imbrogliarci tra di noi costruendo un reticolato per la Luce
laitman blog: Nel Nuovo Mondo che si sta formando dovremo soprattutto Donare Agli Altri
laitman blog: La Dazione può soddisfarci molto più di qualsiasi altra cosa

Chi ha Creato il Creatore

love-is-providing-others-with-the-means-to-fulfill-their-point-in-the-heartLa domanda che ho ricevuto: Chi o cosa ha creato il Creatore? Da dove arriva l’Assoluto? Cosa ha fatto apparire il Creatore?

La mia risposta: Concetti o nozioni limitati come “tempo”, “spazio” e “movimento”, esistono solo nel nostro stato- nella percezione egoistica della realtà. Non appena cominceremo a percepire la realtà così com’è veramente, vale a dire, quando inizieremo a percepire la realtà attraverso la qualità della dazione- la qualità propria della realtà stessa- allora scopriremo che queste limitazioni non ci sono. Sentiremo l’eternità e la perfezione in ogni cosa.

materiale correlato:

la percezione della realtà
la nostra realtà immaginaria è frutto di due meccanismi
latiman blog:il creatore lo si realizza attraverso l’ uinità con gli altri

percezione della realtà:

L’ Affare Perfetto

perfectbusinessLe persone devono creare industrie ed attività commerciali che consumino unicamente ciò di cui necessitano per poter portare a termine le loro attività.

Queste attività commerciali si troveranno ad operare senza l’intenzione di ottenere un guadagno eccessivo.
Un’attività di questo tipo assomiglierebbe alle organizzazioni non lucrative che esistono oggigiorno, nelle quali tutti gli impiegati ricevono un salario, però l’attività in sé non consegue un guadagno. Il suo scopo è solo di somministrare beni o servizi alla gente ad un costo minimo. Questa attività sarebbe simile ad una cellula del corpo che consuma solo ciò di cui necessita per compiere la sua funzione di servire l’organismo intero.

Se tutte le organizzazioni della società agissero in questa maniera, non esisterebbe la produzione eccessiva e non necessaria, e nemmeno la rivalità tra gli individui. Invece di questo, ognuno riceverebbe l’indispensabile per vivere.

Non è semplice cambiare, però non ci resta altra opzione! Ci renderemo conto che questa è l’unica maniera in cui potremo sopravvivere. C’è di più, presto scopriremo che, realizzando questo cambiamento interiore, non soltanto raggiungeremo la salvezza, ma anche un’esistenza rinnovata, perfetta ed eterna. Questa trasformazione non avverrà nei nostri corpi animati ( nella maniera in cui abbiamo la percezione di noi stessi attraverso i nostri desideri egoisti ), ma nelle nostre anime ( nella maniera in cui percepiremo noi stessi attraverso l’attributo della dazione ).

materiale correlato:

laitman blog:non avremo bisogno del superfluo nella società futura
laitman blog:come può il mondo intero diventare una sola famiglia
l’ umanità è un unico e interconnesso organismo
la crisi finanziaria, un analisi

Una definizione della nuova generazione

profitLa domanda che ho ricevuto: Cosa intendi quando dici “la nuova generazione”?

La mia risposta: La nuova generazione è il prossimo livello di sviluppo dell’umanità. Si avrà quando l’umanità uscirà dal livello animato, egoistico o istintivo, dove tentiamo di controllare i nostri desideri istintivi, animati ed egoistici per non scannarci tra di noi (a proposito… questo è ciò che chiamiamo società umana, o la nostra civiltà!). Passeremo da questa a una civiltà in cui ogni cosa sarà regolata dall’amore per il proprio prossimo.

materiale correlato:

laitman blog: Nel Nuovo Mondo che si sta formando dovremo soprattutto Donare Agli Altri
laitman blog: Come Inizierà la Società del Futuro
laitman blog: Dobbiamo svelare la mappa della nostra connessione
Articoli: Gli scritti dell’ultima generazione (Una raccolta)
Kabbalah blog: Siamo stati scelti per essere l’ultima generazione?
Kabbalah blog: Come vivremo nell’ultima generazione?

La vera libertà non è quello che pensiamo

upper-worldLa domanda che ho ricevuto: Da una parte, diciamo che il mondo intero dipende dalla mia correzione e che io mi porto addosso tutto il peso della responsabilità. Dall’altra, il mio futuro dipende dagli altri – Io non avrò una vita felice finché tutti gli altri non si saranno corretti. Dunque, la responsabilità è degli altri. Quale di queste due prospettive è corretta?

La mia risposta: Sono corrette entrambe. Questa è l’essenza di un sistema chiuso ed interconnesso. Somiglia molto ad una situazione in cui il tuo bambino può fare qualsiasi cosa voglia, influenzandoti con i suoi sentimenti, la sua salute e il umore.

Attraverso l’acquisizione dell’amore per gli altri, tu diventi loro schiavo. L’amore ti rende uno schiavo. Potresti obbiettare, “Questa non sembra affatto libertà”. Ma lo è: essere dipendente da ogni altra persona ti libera da te stesso. Allora pensi solo ai loro desideri. Questa è la spiritualità, il mondo dell’al di là, e la vera libertà.

materiale correlato:

laitman blog: Per la prima volta nella storia, abbiamo la possibilità dio realizzare la nostra libertà di scelta
laitman blog: Le nostre menti sono schiave del nostro ambiente
Articolo di Rabash: Riguardo al caso dell’Amore degli Amici
kabbalah blog: Libertà di scelta……sappiamo realmente di che si tratta?

Nel Nuovo Mondo che si sta formando dovremo soprattutto Donare Agli Altri

rise

La domanda che ho ricevuto: Se cambiassimo il nostro modello egoistico di condotta e lo trasformassimo in un modello di amicizia e considerazione reciproca, questo fatto non fermerebbe lo sviluppo che la competizione provoca?

La mia risposta: La competizione non scomparirebbe. Ecco il perché oggi l’uomo vuole massimizzare il suo profitto, ma sta scoprendo che il suo successo dipende dal mondo intero. Mentre osserva la crescente connessione tra sé e il mondo, sentirà come il dare agli altri alla fine gli farà avere il successo. Non comincerà a muoversi meglio perché improvvisamente il mondo è diventato più ricco e lui può prendersi una parte dei profitti, ma perché gradualmente comincerà a sentire che facendo delle azioni di dare al mondo, si connette a qualcosa di più elevato- una soddisfazione e un appagamento che sono più elevati. E questo appagamento più elevato è ciò che comincerà a dargli la capacità di capire il significato in ogni cosa che accade- otterrà la sensazione del Creatore.

Materiale correlato:

io gli altri e l’ amore
amore e’ fornire agli altri il mezzo per riempire il loro punto nel cuore
in natura tutto si muove verso l’ unità

L’intelligenza artificiale è realistica?

michael-laitman_20Ho ricevuto una domanda: quale è la posizione della Kabbalah riguardo lo sviluppo dell’intelligenza artificiale? La Kabbalah appoggia l’idea che è possibile ricreare il cervello umano e la coscienza? Può un cervello artificiale avere una coscienza complessa?

La mia risposta: è possibile ricreare qualsiasi cosa di noi, eccetto la nostra struttura spirituale, il desiderio di dare. Questa è la qualità del Creatore che riceviamo dall’alto. A parte questo, si può ricreare e migliorare tutto il resto di noi.

materiale correlato:

laitman blog: Il mondo che vediamo è una foto che abbiamo dentro al nostro cervello
laitman blog: La scienza conferma che la mente è indipendente dal cervello, ma si tratta della mente materiale ?