Pubblicato nella 'Crisi' Categoria

New Life #790 – Trump, la grande sorpresa

Dr. Michael Laitman

New Life #790 – Trump, la grande sorpresa
Il Dott. Michael Laitman in una conversazione con Oren Levi e Tal Mandelbaum ben Moshe

Riassunto

Il successo di Trump alle elezioni non è una sorpresa. Solo coloro che non conoscono il piano dell’evoluzione del mondo ne sono rimasti sorpresi.

• Molti americani ritengono che gli Stati Uniti siano controllati dagli stranieri.

Obama ha riempito gli uffici governativi di funzionari radicali musulmani.

• Le persone di etnie diverse possono connettersi solo quando hanno una corretta educazione; gli immigrati senza istruzione stanno rovinando i paesi nei quali arrivano.

• In primo luogo dobbiamo ristabilire l’ordine sociale di modo che ogni individuo possa trovare il proprio posto nella società, quindi dobbiamo insegnare alla gente a connettersi.

• Il mondo ha bisogno di muoversi verso la connessione generale al di sopra di tutte le differenze, visto che siamo una famiglia.

• La crisi nei diversi aspetti della vita, quella che stiamo vivendo in questi giorni, ha lo scopo di spingerci verso il riconoscimento di quanto sia essenziale la connessione.

• Trump vuole aiutare le classi meno abbienti. Ha un orientamento socialista ed è circondato da molte persone sensibili, serie e con esperienza.

• Non fa alcuna differenza se sarà la destra o la sinistra a portare il cambiamento, ciò che è importante è che il piano della creazione sia compiuto e che questo implichi la minor sofferenza possibile.
[196883]

Da KabTV “New Life #790 – Trump, la grande sorpresa“, 10/11/16

Come possiamo raggiungere la sensazione di equilibrio?

Dr. Michael LaitmanDomanda: Se il mondo è globale, la crisi è ovunque e noi sperimentiamo questi stati anche internamente, come possiamo conservare in noi le forze di adesione e di rifiuto, per mantenere un senso di equilibrio?

Risposta: Prima di tutto dovete comprendere che vi trovate in uno stato in cui disponete di un punto di forza, la forza egoista, ma avete bisogno di un’altra forza per bilanciarla, e si tratta della forza del rifiuto.

Non potete rifiutare ciò che vi fa male. La forza dell’ego vi attira, tutto sembra a posto, ma davvero non potete riconoscere ciò che è giusto e ciò che è sbagliato.

Per questo motivo, il nostro compito è quello di fornire la forza supplementare. È scritto, “Ho creato l’inclinazione al male”. Il male è l’egoismo che è in noi sin dalla nascita, mentre il bene non è in noi.

Possiamo attrarre la forza buona attraverso il nostro desiderio, con il nostro libero arbitrio e la nostra volontà, in modo che esista in noi. Questo è ciò che ci insegna la saggezza della Kabbalah, scoperta dal Primo Uomo quasi 6.000 anni fa.
[195368]

Dalla lezione di Kabbalah in lingua russa del 10/07/16

Materiale correlato:
La forza del bene e la forza del male, Parte 1
Kabbalah pratica: come si fa a sentire il mondo superiore? – Nell’unione del cerchio
Il Libero arbitrio sulla via dell’ascesa spirituale

Dove possiamo trovare la soluzione ai conflitti?

Dr. Michael LaitmanDomanda: Dove possiamo trovare una soluzione ai conflitti che le persone hanno in questi tempi? La soluzione si trova nel mondo spirituale?

Risposta: Nel nostro mondo non possiamo minimizzare, mitigare o assicurare di risolvere i conflitti e i contenziosi in nessuna maniera, perché tutti provengono dai colpi dell’ego.

Siccome esiste solo l’egoismo in ognuno di noi, la soluzione dei conflitti sta solo nell’“abbatterci” gli uni con gli altri.

L’ego è in crescita costante, è impossibile sottometterlo; inoltre vediamo attraverso la storia, che coloro che opprimono gli altri, alla fine si trovano in una posizione peggiore, come l’Europa che ha oppresso l’Africa, l’India e altre colonie.

Tutto le ritorna contro, come i romani che a suo tempo conquistarono l’Europa e l’Inghilterra…… dove sono gli italiani adesso…..o gli spagnoli che saccheggiarono l’America?

La storia si gioca nella sua totalità. La natura ci risponde con forza, conformemente con quello che meritiamo. Pertanto la Russia soffre oggi, a causa degli abitanti delle terre conquistate nel passato.

In altre parole, non c’è soluzione all’interno dell’egoismo; la soluzione sta solo nell’integrazione dell’egoismo con l’altruismo. La forza altruista si trova solo al di sopra di noi ed è precisamente ciò che dobbiamo scoprire e utilizzare per risolvere i nostri problemi, anche quelli terreni.

Domanda: Vuol dire che per cambiare qualcosa in questo mondo dobbiamo elevarci al di sopra del nostro egoismo?

Risposta: Non c’è alternativa; la crisi attuale sta avvenendo in maniera tale che dobbiamo cominciare a prendere parte alla Saggezza della Kabbalah e scoprire il sistema superiore che porta la forza positiva in questo mondo, in caso contrario non sopravviveremo.

[183031]

Dalla lezione di Kabbalah in lingua russa del 28/02/16

Materiale correlato:

Forze superiori oppure come possiamo cambiare il nostro destino
Reinstallare te stesso
L’arte dell’amore

La Legge Fondamentale della Natura

Dr. Michael LaitmanDomanda: Qual è il senso della divulgazione del metodo dell’unione?

Risposta: Dal momento che il nostro egoismo ha raggiunto il suo completo sviluppo nel processo dell’evoluzione, ci troviamo in crisi con la natura che ci circonda.
La Natura è unica e integrata, mentre noi siamo egoisti, distaccati l’uno dall’altro e divisi, e quindi noi ci troviamo in opposizione alla natura.

Questo ci porta a una crisi in molti aspetti della vita, inclusi l’ecologia e la società. La Natura potrebbe escluderci dal suo sistema se noi non raggiungeremo con lei uno stato di equilibrio. La Saggezza della Kabbalah ce ne parla in un modo molto semplice. Ama il tuo amico come te stesso è la legge principale della natura ed è anche semplice desiderarla per l’unione. Questo è ciò che noi spieghiamo alla gente.
[193265]

Materiale correlato:

La crisi è la negazione della rivelazione della spiritualità
L’umanità incontra la Natura
Un’esistenza isolata

Come possiamo liberarci dai problemi economici?

Dr. Michael LaitmanDomanda: Cosa si dovrebbe fare per guadagnare più denaro e non soffrire?

Risposta: La situazione migliore è quando si ha un lavoro stabile, si prende uno stipendio fisso e, nel tempo libero, ci si dedica a cose che non sono legate al guadagnare o allo sprecare denaro.

Allora la mente si libera da pensieri sui problemi economici. Improvvisamente all’uomo diventa chiaro che è possibile cavarsela bene, perché in linea di principio, l’uomo non ha bisogno di molto per vivere: vestiti, cibo, casa e pagare le tasse. E tutto il resto dovrebbe appartenere ad un’area completamente diversa: necessità spirituali, percezioni e così via. L’uomo deve dirigersi proprio in questa direzione perché in futuro le cose non andranno meglio.

Le persone nel mondo non saranno mai in grado di guadagnare molto. In tutto il mondo è finita “L’età dell’oro” con le sue abitudini borghesi.

Abbiamo la capacità di fornire a tutti il necessario per l’esistenza: cibo, vestiti, abitazioni, educazione per i bambini e così via, tutto ciò che è necessario all’uomo per vivere normalmente senza lussi. Lo sviluppo tecnologico moderno rende possibile garantire tutti queste necessità.
[189804]

Dalla lezione di Kabbalah in russo 03/04/16

Materiale correlato:
Che cos’ è il Denaro?
Perché abbiamo bisogno del Denaro?
Un nuovo modo di pensare ai soldi

“Perché il clima è improvvisamente impazzito?”

Dr. Michael LaitmanDalle notizie (NewsCom.md): “In tutto il mondo il clima globale è cambiato radicalmente,…

“Solo in questi ultimi giorni, abbiamo visto delle ondate di calore ‘che hanno messo la popolazione in pericolo di vita’, incendi boschivi estremamente pericolosi, tornado e inondazioni terribili senza precedenti. E questo solo negli Stati Uniti. E, naturalmente, assistiamo a una serie di eventi che hanno avuto origine lo scorso anno, quando il clima molto bizzarro ha creato ‘condizioni apocalittiche’ in molte aree del mondo. Allora, perché sta succedendo tutto questo? Per decenni, abbiamo potuto contare su condizioni climatiche che rientravano in parametri abbastanza prevedibili. Ma ora tutto è completamente e improvvisamente cambiato. …

“L’Europa deve anche fare i conti con un clima insopportabile. Sono state segnalate e registrate in tutto il continente gravi inondazioni, e la popolazione francese ha appena vissuto il mese più piovoso dal 1886…in seguito alle pesanti piogge, la Senna ha rotto gli argini e il museo d’arte del Louvre è stato chiuso come misura precauzionale. Dall’altra parte del pianeta, molte zone dell’India hanno dovuto affrontare un’ondata di calore senza precedenti. Giovedì 19 Maggio l’intera India è stata devastata da un caldo da record. E questa è solo una parte della devastazione, c’è stato poi un picco di calore eccessivo che ha fatto alzare le temperature nel nord dell’India ‘al di sopra dei 40 gradi per un paio di settimane’ … A causa delle alte temperature, centinaia di persone sono morte e i raccolti sono andati distrutti in più di 13 stati, questo in base a quanto riportato dai resoconti dell’Associated Press…

“Cosa succederebbe se il nostro clima divenisse ancora più imprevedibile? Se ciò accadesse, si verificherebbe, inevitabilmente, una carestia, e grandi rivolte con massicci disordini politici in tutto il mondo. Ma il nostro pianeta può provvedere a tutto il necessario per sette miliardi di persone?”

Il mio commento: Non solo il nostro mondo é in grado di fornire il necessario per tutti, ma questo mondo è anche disposto a cambiare il proprio clima in uno confortevole ed equilibrato in ogni sua area, ma per fare questo, abbiamo bisogno di cambiare noi stessi perché siamo proprio noi quelli che violano l’equilibrio del clima terrestre!
[187672]

Materiale correlato:
Il cambiamento necessario nel nostro mondo globale
Il futuro del pianeta: I problemi del clima e del cibo
Come ci proteggiamo dalla Natura?

“L’Occidente muore con i suoi Dei”

Dr. Michael LaitmanOpinione (The American Conservative): “La religione di una popolazione, la loro fede, crea la loro cultura e la loro cultura crea la loro civiltà. Quando la fede muore, la cultura muore, la civiltà muore ed il popolo comincia a morire. Non è questa la storia recente dell’Occidente?”

“Oggi, nessuna grande nazione occidentale ha un tasso di nascita che impedirà la scomparsa dei sui indigeni. Per la fine del secolo, altri popoli ed altre culture avranno largamente ripopolato il Vecchio Continente”.

“L’Uomo Europeo sembra destinato a finire come le 10 tribù perse di Israele, calpestate, assimilate e scomparse. E mentre i popoli europei (russi, tedeschi, britannici, baltici) si restringono di numero, l’ONU stima che tra 34 anni la popolazione dell’Africa raddoppierà con ben oltre 2 miliardi di persone. Che cosa è successo all’Occidente? Come scrisse G.K. Chesterton, quando gli uomini cessano di credere in Dio, non credono più a niente e credono a tutto.

“Da quando le elite europee hanno cessato di credere nella Cristianità, hanno cominciato a convertirsi alle ideologie, quello che il Dott. Russel Kirk chiamò “religioni laiche”. ‘Per un periodo, queste religioni laiche (Marxismo-Leninismo, Fascismo, Nazismo) catturarono i cuori e le menti di miliardi di persone. Ma quasi tutte erano tra gli dei che fallirono nel XX secolo.

“Ora l’uomo occidentale abbraccia le religioni più nuove: egualitarismo, democratismo, capitalismo, femminismo, un-mondismo, ambientalismo. Anche queste, danno significato alla vita di milioni di persone, ma anche queste sono sostituti inadeguati alla fede che l’Occidente aveva creato”.

“Poiché ad esse manca ciò che la cristianità diede all’uomo, un motivo non solo per cui vivere e morire, ma un codice morale di vita, con la promessa che alla fine di una vita vissuta in questo modo, sarebbe arrivata la vita eterna. Anche l’Islam fa questa promessa. La laicità, tuttavia, non ha nulla da offrire che sia paragonabile a quella speranza”.

Il mio commento: Ma oltre alla promessa di vita eterna esiste la capacità di ottenere in questo mondo qualcosa che non sia promesso, ma che la saggezza della Kabbalah offre come metodo per la rivelazione del Creatore alla Sue creature in questo mondo.
[182614]

Materiale correlato:
La verità sulle tre religioni del mondo, Parte 1
La verità sulle tre religioni del mondo, Parte 2
Il ruolo delle religioni nel processo di correzione

Ascoltate le parole dei Kabbalisti!

Dr. Michael LaitmanQuando nelle mie lezioni parlo delle leggi della natura, alla gente non piace ascoltare quello che dico e ignorano le informazioni che devo trasmettere all’umanità. Le leggi della natura sono fisse e inflessibili, dobbiamo obbedire loro o almeno ascoltare la saggezza della Kabbalah che si basa sulla saggezza delle generazioni, vecchia di 6.000 anni.

Abbiamo bisogno di realizzare queste leggi in quanto operano in tutta la natura. Se non le osserveremo, richiameremo invece le forze inflessibili che sopprimono. Il piano delle leggi della natura e la loro realizzazione ci costringerà ad adattarci armoniosamente al meccanismo generale della natura. Il movimento di tutta l’umanità e della natura che ci circonda dipende dai nostri sforzi per ascendere al livello successivo, alla prossima dimensione, ad un sistema completamente diverso. Solo ora i fisici iniziano a scoprire le nuove opzioni per trascendere verso una realtà diversa, ma la saggezza della Kabbalah ne parla da 6000 anni.

I kabbalisti sperimentano il processo di transizione. Loro vedono, percepiscono ed entrano nelle nuove dimensioni e allo stesso tempo vivono anche nel nostro mondo. Anche se non sono in grado di mostrarlo, loro ci invitano semplicemente a comportarci in modo più saggio per il nostro bene.

I kabbalisti invitano l’umanità ad unirsi non solo allo scopo di avere la pace nel mondo, questo non è sufficiente nel quadro generale del nostro sviluppo, noi dobbiamo unirci per uscire dal nostro attuale livello di esistenza per raggiungere il livello successivo, poiché siamo pronti a questo e la transizione è essenziale per tutta la natura.

Questa è la ragione per cui la natura ci sta mettendo pressione, prima sugli ebrei e poi sugli altri popoli del mondo. Il mondo ha completato la sua evoluzione lungo il cammino positivo e questo non durerà più a lungo. Saremo presto testimoni della progressiva distruzione dei legami tra gli stati e le nazioni, tra i diversi imprenditori, ecc., quindi non avremo un posto in cui fuggire e dovremo agire secondo le leggi della natura.

Mi prendo la libertà di dire le cose più sgradevoli perché è la verità. Voglio mettervi in guardia a riguardo, e non mi paragono agli attori sociali e politici, i quali perseguono i loro vantaggi e quindi promuovono loro stessi. Io non sono interessato all’auto promozione ed è ancora meglio se non menzionaste affatto il mio nome. La cosa principale è che voi comprendiate l’obiettivo della natura che non cambia il suo corso e come lei schiaccerà tutti noi come un rullo compressore. Pertanto, mi appello a voi se vogliamo che i nostri figli e nipoti possano attraversare questo percorso di sviluppo in modo corretto, buono, e comprenderlo in maniera facile.

Guardo le persone che mi attaccano ed è interessante notare che tutti sono sicuri di sapere cos’è la saggezza della Kabbalah, ma dal momento che la saggezza della Kabbalah parla di qualcosa che è contro i loro desideri, sostengono che io non capisca e che le informazioni che trasmetto siano inaffidabili. La saggezza della Kabbalah è la scienza della natura, delle leggi della natura e di come si sviluppa, e noi dobbiamo relazionarci ad essa più seriamente! Quando mi rivolgo alle masse, loro credono che io stia “spingendo” verso una mia politica. Questa non è la politica di esponenti politici provenienti da diversi paesi che pensano che dobbiamo agire in un modo o nell’altro. Io non penso nulla.

Io trasmetto semplicemente il programma della natura, le informazioni sulle sue leggi, il suo metodo e le sue tendenze, e li presento in modo semplice e accessibile, in modo da poter subire le situazioni della natura, la quale ci costringerà a subire la sua pressione in ogni caso, in modo semplice, libero e positivo. Non si tratta di una mia opinione personale, anche se queste cose vengono attribuite a me personalmente. Io sono semplicemente il “traduttore” che trasmette i segreti della natura. Non c’è niente della mia volontà in quello che dico, e sbaglia di grosso chi pensa che io esprima le mie opinioni nelle mie lezioni. Queste non sono le mie opinioni, ma sono le leggi della natura!

Aprite i libri kabbalistici originali, leggeteli e vedrete quello che dicono. Io vi trasmetto quello che dicono le fonti kabbalistiche autentiche e fondamentali che sono state scritte durante 6000 anni. Queste fonti si sono esonerate e sono state realizzate nel corso della storia. Io vi sto semplicemente parlando di ciò che accade oggi e di ciò che sta per accadere domani o forse dopodomani, in modo che sarà più facile per noi affrontare il futuro! Voi dovreste cercare di relazionarvi in modo più cosciente e responsabile a ciò che dice la saggezza della Kabbalah. È solo per il vostro bene. Io sto semplicemente facendo il mio dovere e non chiedo in cambio alcuna retribuzione o riconoscimento.

Domanda: Cosa ti aspetti da chi ti ascolta?

Risposta: Prima di tutto di astenersi dal condannarmi, perché si taglia fuori dalla corretta comprensione di ciò che sta accadendo nel mondo rispetto all’interpretazione kabbalistica degli eventi.

Io sono come una cartina di tornasole in cui la sua relazione con me determina l’atteggiamento di una persona con la natura. La cosa principale che tu devi vedere è che tutto quello che dico non è assolutamente la mia idea. E’ stato scritto nei libri kabbalistici (tra cui Il Libro dello Zohar, gli scritti dell’Ari, Ramchal, Baal HaSulam, Rabash, Rav Kook, e altri) già a partire dai tempi di Abramo. La loro idea principale è un invito all’unione, a connetterci e ad unirci nonostante i nostri impulsi di separazione, competizione, e di rifiuto dell’altro. Il nostro ruolo è quello di unirci al di sopra della separazione; questo è l’obiettivo.

Domanda: Cosa dovrebbe fare l’uomo che ascolta questo invito?

Risposta: Esiste un metodo per unire le masse che è fondamentalmente riempirsi stando seduti in un cerchio, discutendo su diverse questioni in accordo alla saggezza della Kabbalah. Le persone nel cerchio si sentono subito vicine, e quando si avvicinano, tra di loro si rivela una forza speciale, una sensazione di euforia riguardo al nostro mondo.

Questo è il metodo dell’unione delle masse realizzato principalmente nel cerchio. Sedendosi in un cerchio e cominciando a discutere su ciò che consiglia la Kabbalah, le persone improvvisamente si sentono più vicine tra loro e questa convergenza evoca una sorta di forza speciale e di calore. Si sentono come sollevati al di sopra del nostro mondo.

Quindi, mi piacerebbe molto vedere un cerchio di persone che percepisce seriamente le mie parole invece di diffamarmi. Staremmo tutti meglio se passassimo questo periodo della storia in modo che resterà almeno qualcosa di noi.

[181763]

Materiale correlato:

Libero arbitrio: più domande che risposte
Svoltare la storia verso un nuovo orizzonte
Tavola rotonda: uno strumento di integrazione

 

La soluzione alla crisi è la ridistribuzione della ricchezza?

Dr. Michael LaitmanDalle notizie (inosmi.ru): “Il mondo non era preparato alla crisi economica grazie alla quale molta gente ha perso il lavoro. In queste circostanze è iniziata la crisi dei rifugiati”.

“La crisi attuale non è un confronto tra gli stati. La crisi attuale è giunta nel momento in cui la comunità internazionale non ha potuto rispondere unita a questo pericolo, alle minacce del terrorismo e del cambiamento climatico. Attualmente come risultato del capitalismo globale, durante il quale la gente non ha il controllo sul denaro, sta aumentando la differenza tra ricchi e poveri. Credo che i politici non debbano promuovere la crescita ma la ridistribuzione della ricchezza”.

Il mio commento: La ridistribuzione della ricchezza da sola non risolve la crisi. Di fatto, in base alla piramide delle necessità, quelle più importanti per l’uomo sono : cibo, sesso e famiglia.
Ma è impossibile dare alle persone solo quello che dà loro prosperità, unione e soddisfazione delle proprie necessità.

Il terrore è ideologico e pertanto il denaro non è stato sconfitto. Una ridistribuzione forzata della ricchezza è una rivoluzione, una guerra civile.
I politici sono occupati con la ridistribuzione della ricchezza, però, d’altra parte, risulta che l’1% della popolazione possieda quasi tutta la ricchezza del mondo.

Cosicché non resta altra soluzione che rieducare l’uomo stesso.
Per paradossale che possa sembrare, è necessario cambiare le persone. Non esiste altra soluzione!
Solo così è possibile risolvere i problemi del mondo.

[175272]

Materiale correlato:

Un caleidoscopio di desideri
Diventare globali internamente
La fine della vecchia economia

In Europa i musulmani si convertono al cristianesimo

Dr. Michael LaitmanDomanda: In Europa parecchi musulmani si convertono al cristianesimo. Lo fanno per essere accettati in Europa e iniziare una nuova vita, o è una sorta di trucco?

Risposta: Quando le nazioni si integrano in questo modo c’è sempre un processo di diffusione e quindi è difficile dire quale sia la ragione di questo comportamento.

Credo che i musulmani si convertiranno al cristianesimo proprio come molti europei si sono convertiti all’Islam, ma non saranno in molti, perché i musulmani hanno un forte senso di mutua garanzia e di responsabilità e, naturalmente, la punizione secondo la loro fede è molto più severa di quanto lo sia secondo qualsiasi altra fede. Quando si convertono al cristianesimo rischiano le loro vite.

Pertanto, non credo che ci sarà un movimento di conversione al cristianesimo. Forse i politici e i politologi occidentali esagerano di proposito, pubblicizzando questo fenomeno al fine di attenuare il processo opposto degli europei che si convertono all’Islam.
[181773]

Dalla trasmissione di Kab TV “Notizie con Michael Laitman” 13/04/16

Materiale correlato:
La verità sulle tre religioni del mondo, Parte 1
La verità sulle tre religioni del mondo, Parte 2
Cristianesimo contro Islam: Quale futuro attende L’Europa?