Pubblicato nella 'Crisi' Categoria

I giovani sentono di non avere nulla per cui vivere

Dr. Michael LaitmanNelle notizie (da BBC News): “Più di tre quarti di un milione di giovani nel Regno Unito sentono che non hanno nulla per cui vivere, afferma uno studio fatto per la Prince’s Trust charity.

La relazione ha rilevato che il 9% di tutti gli intervistati concordano con l’affermazione: “Non ho nulla per cui vivere” e dice che se il 9% di tutti i giovani sente la stessa cosa, questo equivale a circa 751.230 giovani che hanno la sensazione di non avere nulla per cui vivere. […]

“La ricerca ha trovato che ai giovani disoccupati di lunga durata hanno più del doppio delle probabilità dei loro coetanei di esserli stati prescritti anti-depressivi.

“Uno su tre (32%) aveva pensato al suicidio, mentre uno su quattro (24%) aveva danneggiato se stesso.

La relazione ha rilevato che il 40% dei giovani disoccupati aveva affrontato i sintomi della malattia mentale, inclusi i pensieri suicidi, sentimenti di disgusto di sé e attacchi di panico, come conseguenza diretta della disoccupazione.

“Tre quarti dei giovani disoccupati di lunga durata (72%) non hanno qualcuno con cui confidarsi, afferma lo studio.

“Martina Milburn, amministratore delegato della Prince’s Trust charity, ha dichiarato: ‘La disoccupazione è già dimostrato che provochi devastanti e duraturi problemi di salute mentale tra i giovani.’ Migliaia si svegliano ogni giorno credendo che la vita non valga la pena viverla, dopo aver lottato per anni in coda al sussidio di disoccupazione.”

Il mio commento: Non è sufficiente fornire alla persona le cose basilari per le esigenze fondamentali della vita. La gente deve vedere qualche significato, dovere, comunicazione, e alcuni risultati nella loro vita. Pertanto, portando le persone in gruppi e lavorando sulla loro aspirazione per un grande scopo darà loro un incentivo e la salita al di sopra dell’umanità di oggi e li trasformerà in docenti, istruttori e organizzatori dell’educazione integrale, che è la professione più necessaria nel mondo.
[138520]

Materiale correlato:

La disoccupazione nel mondo degli affari incompiuti!
In Europa, il 13% dei giovani non lavora e non studia

In cerca di una nuova idea

Dr. Michael LaitmanOpinione (Sergey A. Karaganov, politologo russo, capo del Consiglio per la politica estera e della difesa): “Dopo aver vinto la guerra fredda, l’Europa sta perdendo gradualmente il mondo. Ora si sta entrando nella fase successiva delle relazioni internazionali non uniti e deboli, avendo davanti due possibilità: uno scontro o, peggio, una grande guerra.

“Il grande slogan sulla ‘casa europea universale’ provoca un sorriso sarcastico. C’è qualche possibilità di non perdere il mondo?

“L’Europa non è il centro del mondo. E’ un’ entità politica, che è solo una parte del sistema globale, dove tutti sono interconnessi ed è sottoposta all’influenza reciproca. Data l’attuale mancanza di fiducia, la prospettiva di esistenza di un unico spazio sembra illusoria.

Inoltre, l’influenza politica degli Stati Uniti ha lo scopo di approfondire la scissione della UE.

“Gli ultimi 25 anni sono stati sprecati. Senza nuove idee e un grande obiettivo, che unirà le nazioni europee, ci sarà la separazione secondo i vecchi e i nuovi confini.”

Il mio commento: Questo è predeterminato dal piano della natura (il Creatore) di portare la gente all’unità per via della sofferenza o secondo la consapevolezza della necessità.
[155194]

Materiale correlato:

Il crollo dell’ UE è solo una questione di tempo
“L’Impero USA sta crollando improvvisamente come ha fatto l’Unione Sovietica”

L’antisemitismo diventa legittimo

Dr. Michael LaitmanNelle notizie (da InoSMI): “L’appello per lo sterminio degli ebrei è una espressione legittima per criticare lo Stato ebraico. Questa affermazione, terribile nel suo significato, non è stata proclamata dal leader iraniano ed i suoi alleati dell’organizzazione ‘Hezbollah’, e nemmeno dal servizio stampa di Hamas, ma dal portavoce dell’ufficio del pubblico ministero della città austriaca di Linz.

“L’Austria, che ha dato risalto a Hitler ha raggiunto un nuovo livello di insensibilità, cinismo ed ingiustizia. Per i rappresentanti del sistema giuridico, Israele è così odioso che la chiamata per la sua distruzione è considerata come mera critica, che è del tutto legittima.

“L’accidentale o dichiarazione deliberata di Barack Obama, come presidente degli Stati Uniti, ha definito l’attacco di Parigi come un incidente con l’espressione: ‘una sparatoria accidentale ad un gruppo di persone.’

“E l’intraprendenza del servizio stampa del Dipartimento di Stato cerca soltanto di garantire che l’attacco antisemita non è riconosciuto, dando così una legalità all’assassinio di persone la cui colpa è che sono ebrei. La dichiarazione del leader degli Stati Uniti sostiene i sentimenti antisemiti, ma basandosi sulla realtà, a quanto pare, non sono mai scomparsi. “

Il mio commento: L’antisemitismo è un impronta del comportamento degli ebrei: nella misura in cui loro soddisfano il proprio scopo, di guidare il mondo verso l’unità e adesione con il Creatore, nella stessa misura in cui il mondo e il Creatore ci trattano. E viceversa …
[154529]

Materiale correlato:

Isterici anti-Israele alla Corte Penale Internazionale
Le radici dell’antisemitismo, Parte 1

Muri e fossati in tutto il mondo

Dr. Michael LaitmanNotizia (tratta da KM.ru): “Il mondo sta scavando trincee, si divide in regioni, che sono piene di torri di guardia. L’Ucraina sta costruendo un muro per fermare l’invasione della cavalleria armata proveniente dalla zona degli Altai in Russia. Si scavano trincee lungo il confine con la Transnistria. Il Turkmenistan sta costruendo un muro lungo il suo confine con l’Afghanistan per proteggersi dall’Isis e dai talebani.

L’Iran sta pensando di innalzare un muro che lo separi da Afghanistan e Pakistan, per le stesse ragioni. L’Arabia Saudita sta costruendo un muro gigantesco lungo il confine con Iraq e Yemen, per evitare l’infiltrazione di terroristi. L’Egitto sta costruendo una trincea per separarsi da Gaza. Israele ha già costruito tutto ciò.

Questa situazione pare sintomo del collasso del progetto della globalizzazione. La degenerazione di istituzioni internazionali moderne (ONU, Unione Europea, Fondo Monetario Internazionale, WTO ecc.) è un ulteriore indizio di questo male. La guerra di sanzioni contro la Russia sta imperversando. Presto dimenticheremo il significato che aveva la parola ‘globalizzazione’ “.

Il mio commento: Perché accade tutto questo? Perché il progetto della globalizzazione fu ideato egoisticamente, per trarre profitto e non per il bene di tutti. E finché questo sarà il suo obiettivo, continueremo a cadere.
[154711]

Materiale correlato:

Imparare a capire il linguaggio della Natura
La grande depressione del XXI secolo

Isterici anti-Israele alla Corte Penale Internazionale

Dr. Michael LaitmanNelle news (da The Huffington Post): “La strategia dello Stato Palestinese di aderire al Tribunale Penale Internazionale (CPI) è qualitativamente un nuovo approccio ai negoziati bilaterali con Israele e la mediazione degli Stati Uniti del “processo di pace”. Questa strategia non compromette la ricerca di una soluzione a due stati, che è il titolo del consenso internazionale per una soluzione pacifica del conflitto israelo-palestinese. Piuttosto, la strategia sottomette tutti prima ad un test per scegliere tra l’attuazione seria della soluzione a due Stati, o mettere l’occupazione e gli insediamenti israeliani sotto processo davanti ai tribunali internazionali.

“Ciò che è nuovo è che la parte Palestinese, che è per tradizione debole ed è stata costretta a sottomettersi ai dettami, oggi ha il diritto di andare alla Corte Penale Internazionale e di citare in giudizio Israele per crimini di guerra e altre pratiche relative all’occupazione di un altro paese, dalla costruzione di insediamenti illegali alla deportazione con la forza dei palestinesi. “

Il mio commento: L’appello alla ragione, alla giustizia, e a un’indagine indipendente è inutile. Tutto è previsto in anticipo dal Creatore dall’alto perché noi non preveniamo l’inclusione delle forze negative del nostro sviluppo. Noi li anticipiamo con il nostro desiderio di unione, e questo desiderio può cancellare tutti i nostri nemici, trasformandoli in nostri amici!
[151996]

Materiale correlato:

L’Anti-Semitismo come un fenomeno naturale
Le radici dell’antisemitismo, Parte 1

Guardare telenovele porta alla depressione

Dr. Michael LaitmanMessaggio: Guardare le telenovele online negli ultimi anni non è solo diventato di moda. Questa funzione consente di catturare l’attenzione di molte persone e si riferisce già ad un nuovo tipo di dipendenza.

La rete globale moderna rende facile trovare molti film e altri programmi di intrattenimento. Nel weekend, si passano ore senza alzare lo sguardo dallo schermo durante la visualizzazione di programmi TV su Internet.

Questa tendenza minaccia lo sviluppo di depressione o di gravi disturbi psicologici e mentali.

Gli studi dimostrano che c’è un collegamento diretto tra la depressione e le trasmissioni che le persone stanno guardando in televisione.

Questo passatempo crea nell’individuo la sensazione di solitudine. Più le persone guardano teleprogrammi più sono inclini alla depressione e alla solitudine. Le telenovele hanno creato la dipendenza.

Il mio commento: Nel prossimo futuro, quando le persone avranno più tempo libero, quel passatempo diventerà l’unico accetato. Finché la sofferenza, non alzerà uomo dal divano e si butterà nelle braccia degli altri! Con la divulgazione del metodo di unione integrale prepariamo l’ambiente dove possono venire tutti coloro “che sono sempre sul divano”.
[154637]

Materiale correlato:

“Otto nuove malattie mentali da Internet presenti nell’elenco”
Un’umanità depressa

La causa di assuefazione è la solitudine…

Dr. Michael LaitmanMessaggio: Sono passati un centinaio di anni da quando sono state proibite le droghe. E durante questa lunga guerra alla droga i governi hanno creato la storia dell’assuefazione, che abbiamo adottato come verità. Ma la verità vera ci obbligherà a cambiare noi stessi!

Esperimento 1: Si è messo un ratto in una gabbia da solo, con due bottiglie d’acqua: una con acqua normale e l’altra con acqua ed eroina (cocaina). Il ratto, prova l’acqua con la droga, e ritornerà ad essa fino a quando non si uccide. Tuttavia, ciò si verifica solo se il ratto si trova in una gabbia da solo.

Esperimento 2: Si è costruito un parco per ratti: palline colorate, cibo migliore, gallerie che girano e alcuni amici. Insomma tutto ciò che il ratto può sognare. Tutti i ratti assaggiano l’acqua di entrambe le bottiglie. A questi ratti, con questo tipo di ambiente, l’acqua con la droga non è piaciuta!

Journal of Time: tra i soldati americani che hanno combattuto in Vietnam, l’eroina è stata usata spesso nella gomma da masticare. Inoltre, secondo l’Archivio di General Psychiatry, nella Seconda Guerra Mondiale il 20% dei soldati tedeschi erano eroinomani. Ma il 95% dei soldati tossicodipendenti ha smesso. Hanno preso la vita militare per piacevole. La droga non serviva più.

Esperimento 3: I ratti sono stati tenuti in isolamento e con forza riempiti di droga per due mesi, fino a quando ne sono diventati completamente dipendenti, il loro cervello si è impregnato di chimica. Successivamente vengono posti in un parco per ratti. Per un po’ di tempo hanno continuato ad utilizzare la droga, ma poi hanno smesso e sono tornati alla vita normale. La buona cellula li ha salvati.

Altresì, molte persone stanno prendendo diamorfina (nome medico dell’eroina) per alleviare il dolore. Ma quando si fermano, nonostante mesi di utilizzo, ritornano alla vita normale.

I tossicodipendenti di strada sono come i ratti isolati, soli, con l’unica fonte di conforto, la droga.

In ospedale il paziente è come il ratto nella seconda gabbia, quando torna a casa trova il buon ambiente.

Il contrappeso dell’assuefazione non è l’astinenza. È unione con le persone. La lotta contro la droga aumenta il numero di tossicodipendenti, dopo il carcere si trovano inabili e ciò garantisce un maggiore isolamento.

C’è un’alternativa. È possibile costruire un sistema che è progettato per aiutare i tossicodipendenti a recuperare il collegamento con il mondo ed essi lasciano la loro dipendenza.

Il Portogallo è il primo paese in Europa per consumo di droga, l’1% della popolazione utilizzava eroina. Hanno provato la guerra alla droga, ma il problema è peggiorato. Poi hanno depenalizzato le droghe e hanno stanziato denaro per la socializzazione dei tossicodipendenti in modo che abbiano uno scopo nella vita, per il quale si alzano la mattina.

Questo non vale solo per i tossicodipendenti. Questo vale per tutti noi, perché ci fa pensare in modo diverso. Gli esseri umani sono animali collegati. Hanno bisogno di comunicazione e di amore. Il detto più saggio del ventesimo secolo è: “Solo connessione”. Ma abbiamo creato l’ambiente e la cultura, che ha eliminato questo collegamento e ha offerto una parodia si chiama “Internet”.

La crescita della tossicodipendenza è un sintomo del nostro stile di vita, dobbiamo prestare più attenzione a questi esseri che vivono intorno a noi. Il 21 ° secolo è il secolo della solitudine. Tutti abbiamo bisogno di parlare di riabilitazione sociale per il recupero dalla malattia, ogni isolamento è come una fitta nebbia.

Il mio commento: Il ripristino della buona comunicazione reciproca tra le persone, a dispetto del nostro egoismo, è una panacea assoluta per tutti i nostri mali. E poi, attraverso la realizzazione dell’unità, andremo verso il mondo superiore, la perfetta esistenza eterna.
[1531333]

Materiale correlato:

Sesso, droga e Rock & Roll sono in cima alla lista delle ricerche dei giovani in Internet
Le droghe legali stanno guadagnando popolarità

L’attuale produzione alimentare minaccia di causare carenze di cibo in futuro

Dr. Michael LaitmanNotizia (tratta da The Independent): “Il mondo è entrato nell’era della ‘massima produzione alimentare’, con un iniziale calo della crescita di un assortimento di alimenti base che va da mais e riso a frumento e pollo. Le conseguenze sulla nutrizione a livello mondiale sono potenzialmente disastrose.

Un nuovo studio ha rivelato che la produzione di 21 alimenti base, come uova, carne, verdura e soia, sta cominciando a rallentare, mentre la popolazione a livello globale continua ad aumentare.

La massima produzione è quel punto nel quale la crescita della disponibilità di colture, animali o altre fonti di cibo inizia a diminuire, non il punto in cui la produzione è effettivamente in declino. Comunque la si considera un chiaro segnale che si sta perdendo slancio produttivo ed è solitamente solo una questione di tempo prima che la produttività raggiunga una fase di stallo e, in alcuni casi, inizi a crollare, anche se non è chiaro quanto tempo potrebbe richiedere questo processo.

‘Sono solo 9 o 10 le piante che nutrono il pianeta ma è stato scoperto che vi è un picco massimo nella produzione di tutte queste colture. Anche le risorse rinnovabili non dureranno per sempre’, ha affermato Ralf Seppelt del Helmholtz Centre.

La massima produzione di colture e bestiame, contemporaneamente, si manifesta a fronte dell’aumento della popolazione mondiale, che si prevede raggiungerà quota 9 miliardi entro il 2050; questo richiederà un incremento almeno del doppio nella produzione di cibo entro questa data, in base ad un altro studio della California Academy of Sciences.

‘La necessità di raddoppiare la produzione alimentare non è un dato di fatto ma piuttosto un avvertimento. Significa che dobbiamo cambiare i nostri stili alimentari ed il modo in cui utilizziamo il cibo’, ha detto Jonathan Foley, direttore della California Academy of Sciences”.

Il mio commento: Quando c’è una sovrapproduzione di cibo nel mondo, e l’unico problema è una corretta distribuzione, la natura ci spinge verso la correzione del nostro egoismo con tutti i mezzi possibili: fame, clima, guerre, problemi sociali, terrorismo, crisi familiari e tutti gli altri generi di problemi. Si manifesteranno problemi che non avevamo nemmeno immaginato che potessero esistere.
[154309]

Materiale correlato:

Il 2013 – La Crisi alimentare
La fame in Europa è come durante la seconda guerra mondiale

Tutti vogliono che le cose vadano bene per loro

Dr. Michael LaitmanTutti vogliono che le cose vadano bene per loro in questo mondo. Però devono capire che in questo mondo le cose non vanno meglio. Vanno sempre peggio.

Perché queste forze del male entrano in questo mondo. Ci sforziamo di cercare una soluzione, e c’è solo una soluzione. Tutte queste forze premono su di noi in modo da innalzarci ad un altro livello di esistenza.

Fino ad ora, abbiamo sviluppato un livello di inanimato, vegetale, e animato. Null’altro esiste nel nostro mondo. La nostra intera esistenza è come il livello animato, come scritto, “Sembrano tutti come le bestie” (Baal HaSulam, Lettera 8; Salmi 49:13). Tutta la nostra esistenza è come una bestia, siamo quasi sullo stesso livello.

Se ci vogliamo innalzare al livello di Adamo (Uomo), allora dobbiamo diventare simili al Creatore, perché è specificamente questo che indica Adam, dalla parola “Domeh” (simile). Questo il livello nuovo di esistenza.

Attualmente siamo costretti ad alzarci al nuovo livello. Per questo, tutte le forze della natura sono concentrate su questo. Ci stanno spingendo a forzarci, ad innalzarci, e la saggezza della Kabbalah viene rivelata e ci aiuta ad alzarci ed uscire al prossimo livello.

Nella nostra forma attuale non avremo mai una vita migliore. Ho avvertito di ciò negli ultimi dieci anni. Prima quando ho cominciato a parlare della crisi, tutti ridevano e nessuno mi ha creduto. Avevo l’opportunità di parlare di questo con gli economisti esperti e gli scienziati, e hanno solo riso quando mi hanno ascoltato parlare della crisi. Tutti hanno sostenuto che non vi era alcuna crisi. Però oggi nessuno contesta che ci sia una crisi, e che non c’è una soluzione.

Infatti, niente di speciale è richiesto da una persona. Abbiamo solo bisogno di impegnarci nel nostro metodo di educazione integrale, e attraverso il legame unico che si forma fra tutti noi, attraverso questa connessione si raggiunge la Luce che Riforma, e le nostre vite saranno miracolosamente cambiate.
[153357]

Dalla seconda parte della Lezione quotidiana di Kabbalah 4.02.2015, Talmud Eser Sefirot

Materiale correlato:

Tra il Creatore e l’umanità
Come un Fascio di Canne – Nasce una Nazione, Parte 2

Siamo prossimi al collasso totale

Dr. Michael LaitmanOpinione (Gerald Celente, esperto americano di tendenze, editore del Trends Journal, consulente commerciale): “Oggi il maggiore esperto mondiale di tendenze ha dichiarato a King World News che la scioccante mossa della Svizzera è solo l’inizio di un crollo globale molto maggiore, il quale porterà al panico che, secondo le sue previsioni, si dovrebbe scatenare a Wall Street ed in tutto il mondo nel 2015.

Infine la gente inizia ad intravedere che non vi è stata alcuna ripresa, è stata tutta una messinscena. Le grandi quantità di denaro che hanno invaso il mondo hanno gonfiato mercati completamente falsi. Le decine di migliaia di miliardi di dollari, iniettati nei mercati a livello globale, non hanno sortito alcun effetto utile per il miglioramento dell’economia in generale. Stiamo vedendo un collasso globale. Non c’è ripresa, è tutta solo una messinscena”.

Il mio commento: Questo autore ha previsto la crisi del 2008. Non siamo in grado di gestire la crisi, perché pensiamo che sia solo una manifestazione materiale, le cui cause sono riconducibili ad errori economici, politici o sociali.

Ma la vera causa di questa crisi è la nostra mancata comprensione del programma della natura. I rapporti tra noi e con l’ambiente dovrebbero essere sviluppati e portati al livello di Adamo (uomo), la somiglianza con la forza superiore della natura e la proprietà di dazione ed amore. Si tratta dell’interazione dell’intera umanità, dato che tutte le parti della natura ai livelli inanimato, vegetale ed animato sono connesse tra loro.
[154055]

Materiale correlato:

Previsione Economica Mondiale
“Il Sistema Monetario Globale è diretto al collasso”