Pubblicato nella 'connessione' Categoria

Migliora la tua vita in modo efficace

laitman_2009-07_0170Quando una persona si impegna nel lavoro spirituale, non si sente poi travolto dai problemi materiali, perché la sensazione della corporalità trova pace e si bilancia quando è influenzata dalle sensazioni spirituali. Il nostro mondo è la conseguenza delle forze spirituali, che discendono dal mondo spirituale nel nostro mondo. Tutto ciò che esiste nel nostro mondo è governato dalle forze che si trovano lassù. Se noi mettiamo in equilibrio queste Forze Superiori, allora anche ogni cosa del nostro mondo funzionerà.

Se incominciamo a costruire la giusta connessione tra di noi- una che sia simile alla connessione spirituale, allora il mondo intero, compresa la nostra vita terrena, comincerà a mettersi in equilibrio. D’altro canto, muovendoci sul livello del nostro mondo, non saremmo in grado di correggere o di migliorare nulla delle nostre vite terrene, perché il nostro mondo è governato dalla forze Superiori.

Dunque, solo quando cominceremo a lavorare sulla nostra connessione, divenendo simili alle Forze Superiori, allora le forze che discendono dall’Alto condurranno tutto il nostro mondo verso l’armonia. E noi ce ne renderemo immediatamente conto.

Materiale correlato:

laitman blog:La crescita spirituale è possibile soltanto per merito delle cadute
Le Sensazioni prima e dopo il Machsom
La Connessione mancante
Scoprire la nostra connessione con la forza superiore

La scomparsa delle api è un altro sintomo dello squilibrio dell’uomo all’interno della natura

beesNelle news (di The Guardian): “Bomba nell’alveare”. “ Se le api scompariranno dalla faccia del pianeta, allora all’uomo resteranno solamente quattro anni di vita. Non ci saranno più l’impollinazione, le piante, gli animali e gli uomini”. Questo è quanto Einstein sembra aver detto … e l’opinione risuona ancora. La terza parte di ciò che mangiamo e vestiamo dipende dall’impollinazione delle api, tuttavia esse stanno morendo nei quattro angoli del mondo ad un ritmo vertiginoso. Nel 2007 “il disordine del collasso della colonia” di cui soffrono le api, arrivò all’improvviso sui maggiori titoli. Teorie fantasiose “sull’AIDS delle api” e quelli che le sostenevano, svariavano da un complotto di Al-Qaeda a radiazioni provenienti dalle antenne dei telefoni mobili, fino all’intervento divino sotto forma di “rapimento delle api”.

Il mio commento: lo squilibrio in Natura è il risultato della crescita continua dell’egoismo dell’uomo e dell’odio tra la gente. Siamo il fattore più potente a provocare la rottura nell’equilibrio della Natura.

La ragione è che quanto più potente è una forza, più sottile ed impercettibile risulta essere. Per tanto, le forze più potenti ed influenti del mondo, sono il nostro desiderio e pensiero (cuore e mente). Di conseguenza, se non stiamo cercando di creare una connessione armoniosa con gli altri e con il mondo che ci circonda, allora stiamo facendo il male e rompiamo l’equilibrio ecologico e spirituale della Natura.

Non sentiamo da dove provengono le forze che ci agitano, che ci conducono allo squilibrio, però esse agiscono. Questo non è misticismo. Di fatto la sofferenza che sentiamo, è il risultato dell’influenza di queste forze e disgraziatamente, questi risultati si manifestano sul piano fisico.

Ogni persona e l’umanità nella sua totalità non possono essere convinte di niente, a meno che non lo abbiano chiaramente davanti ai loro occhi. Per questo è così importante sviluppare e divulgare la saggezza della Kabbalah al mondo intero, perché è la scienza che rivela il Creatore, la forza governante generale della Natura. Questa rivelazione ci convincerà a correggere le nostre relazioni e così sopravvivremo.

Materiale correlato:

Noi e l’Ecologia
laitman blog:Tutti i mali sono causati dai nostri pensieri egoistici
laitman blog:Tutti abbiamo bisogno di imparare la legge naturale dell’equilibrio
laitman blog:La Crisi è un modo per farci accettere il programma della Natura e il Metodo della Correzione
laitman blog:Il cambiamento necessario nel nostro mondo globale

Il mondo intero è un vaso frantumato

laitman_2009-05-27_8144_w1Ho ricevuto una domanda: cosa può fare una persona normale per accelerare l’avanzamento della società verso la correzione?

La mia risposta: oggi giorno è sempre più evidente che il mondo intero è un vaso unico che si è fatto a pezzi. Qualunque persona di questo mondo, dopo aver ascoltato la spiegazione corretta, sarà d’accordo sul fatto che il mondo debba connettersi in una maniera positiva. Ogni individuo comprenderà che questa è l’unica maniera di ottenere una buona vita.

In altre parole, è imperativo che ci connettiamo al livello dell’anima, per raggiungere la correzione. Il corpo è soltanto il guscio esteriore. Per questo, oggi nessuno può evitare o desiderare di non essere parte di questo processo. In ogni angolo del mondo, la gente ha sentito parlare della crisi e risente delle sue conseguenze in una maniera o nell’altra.

Ci sono persone che sentono la crisi generale, tanto interiormente quanto esteriormente, esse percepiscono che la connessione tra le anime, manca di dazione interiore (non materiale), al di sopra della natura egoistica dell’uomo. Però l’umanità ancora non riflette su questo neanche per un momento, anche se è già più vicina a capire che deve correggere il suo egoismo ed utilizzare sempre di più le forze positive di ogni individuo.

Non ci sono stati cambiamenti significativi nel mondo, però adesso c’è la comprensione generale che prima della crisi, l’umanità avanzava in un senso totalmente opposto a quello spirituale. Il mondo stava cercando di arrivare alla realizzazione massima dell’egoismo, mentre pochi individui con il punto nel cuore (i cabalisti) si elevavano al di sopra di esso e lo utilizzavano per la dazione. Oggi giorno entrambi i processi avanzano nella stessa direzione perché tutto il mondo comincia ad accettare che l’egoismo è cattivo e deve essere corretto.

Certamente stanno pensando alla correzione nel loro livello. Non importa, ciò che importa davvero, è che la direzione adesso sia la stessa. Precedentemente c’erano persone a favore dell’egoismo, altre erano contrarie; adesso tutte gli sono contrarie. Si dice che se non le controlliamo, se non troviamo qualche sorta di regolatore, ci sentiremo male. Tutti stanno parlando di un regolatore. Alcuni parlano di un regolatore a livello materiale ed altri di un altro tipo di regolatore, ad un livello più elevato.

Materiale correlato:

laitman blog:Parliamo tutti il linguaggio della dazione e dell’Amore
laitman blog:Un desiderio vero, ha sempre la risposta dalla Luce
laitman blog:Come faccio a capire se ho il punto nel cuore?
Che cosa è il punto nel cuore?

La Kabbalah ha il potere di correggere la natura egoistica dell’uomo senza eliminarla

aboveHo ricevuto una domanda: Esistono molti metodi che insegnano alla gente come uscire dal proprio desiderio egoista. Come li considera la Kabbalah?

La mia risposta: Tutti questi metodi scompariranno in un prossimo futuro perché non hanno modo di liberare una persona dalla sua natura egoista. La sola cosa che possono fare è intorpidire i suoi desideri egoistici, però in vista del fatto che questi stanno crescendo e questi metodi agiscono in direzione opposta alla loro crescita, distaccano la persona dalla società e dalla vita. Questo avviene perché, ciò che offrono alla persona è una completa separazione da tutti i problemi, attraverso la meditazione ed altri tipi di espedienti.

Inoltre, questi metodi non utilizzano dei mezzi per creare una connessione tra la gente. Per regola generale, le persone che li utilizzano si separano tra loro. La natura, tuttavia, ci spinge verso l’unità. Per questa ragione questi metodi dimostrano di essere inefficaci.

La Kabbalah, d’altra parte, prevarrà per due ragioni importanti. Per prima cosa, essa lavora sull’enorme desiderio egoista di una persona, il quale si è sviluppato lungo il corso della storia dell’umanità e del quale la gente non può liberarsi. Seconda cosa, il metodo della Kabbalah spiega come utilizzare questo grande egoismo senza sminuirlo, ma anzi, trasformando la sua applicazione per beneficiare sé stessi e gli altri.

Questo è il lavoro che una persona realizza sul suo egoismo, senza negare la propria natura, né niente di questo mondo e senza distruggere nessuno dei suoi attributi naturali. Dopotutto, la Kabbalah ci dice che è necessario utilizzare tutto ciò che abbiamo.

Inoltre, con l’aiuto della scienza della Kabbalah, possiamo effettivamente correggere la separazione tra la gente. Tutti gli altri metodi parlano solo del fatto che dobbiamo amarci gli uni con gli altri. Prendiamo come esempio la situazione dell’India. Il sistema di caste che esiste lì per dividere le persone, non gli impedisce di parlare dell’amore per il prossimo.

Materiale correlato:

laitman blog:Capire la vera essenza della religione
L’Essenza della religione ed il suo scopo
laitman blog:La natura ottimistica dell’uomo lo aiuta a raggiungere il completo sviluppo
laitman blog:Il miglior modo per aiutare il mondo è spiegare il metodo della correzione a tutti

Tutti abbiamo bisogno di imparare la legge naturale dell’equilibrio

laitman_2009-02-03_61Ho ricevuto una domanda: le nozioni di “Dio” o “Forza universale della natura” non interessano alla gente comune attuale. Come possiamo integrare questi concetti elevati e globali, nella vita delle persone del ventunesimo secolo? Queste non avvertono la necessità di sentire una forza universale della natura o di rivelarla nella loro interiorità.

La mia risposta: questo non è corretto. Oggi giorno siamo arrivati ad uno stato in cui, tutti noi dipendiamo dagli altri; siamo come ruote dentate, assemblate con precisione in un sistema che attualmente è contrario alla Natura. Questa è un’enorme preoccupazione perché è l’unica causa delle crisi contemporanee. Queste crisi non scompariranno, bensì continueranno a crescere e a far sentire i loro effetti in una scala sempre maggiore.

Ed è per questo che una persona che ancora non percepisce la sua connessione con il mondo e l’umanità, è opposta alla Natura e lo scoprirà mediante le nostre spiegazioni oppure mediante i colpi. Anche la persona più modesta, apparentemente indifferente a tutto ciò, dovrà riconoscere che la maniera in cui tratta le altre persone, la colloca in opposizione o in equilibrio con la Natura.

Ogni persona dovrà imparare questa legge naturale dell’equilibrio, perché senza questa conoscenza, non potrà correggere la sua vita. È necessario considerare il sistema in generale, riconoscendo e capendo che tutta l’umanità è interconnessa e che le azioni meccaniche non correggeranno l’anima.

Una volta che una persona ascolta la spiegazione e capisce che la sua connessione con l’umanità, determina il suo successo, la sua vita, la sua famiglia, la salute, la sicurezza, la pensione, il lavoro ecc … chiederà: “Cosa devo fare? Come mi posso correggere?”. Da quel momento sarà pronto a ricevere il metodo della correzione.

Materiale correlato:

Connessioni
laitman blog:Ripristinare lo stato originario della natura, cambiando la nostra coscienza
laitman blog:La principale lezione da imparare dalla crisi è che tutti siamo parte della Natura
laitman blog:La Crisi è un modo per farci accettere il programma della Natura e il Metodo della Correzione

Un gioco giocato secondo le regole della connessione e della collaborazione

correctHo ricevuto una domanda: basandosi sui principi del gioco, cosa può consigliare all’umanità, per migliorare i sistemi di interconnessione che la regolano?

La mia risposta: in vista della crisi, oggi giorno, tutti abbiamo bisogno di partecipare al gioco di dare agli altri. Lei può interpretarlo, come trattare gli altri in conformità alla regola “ciò che tu odi, non farlo agli altri”.

Questa è una delle tappe dello sviluppo: sia rispettoso con le altre persone, posto che tutti ci troviamo sulla stessa barca, si unisca con loro attraverso le relazioni benevoli, come se fossero suoi vicini. Io non ti ferisco e tu non ferisci me; io non ti mento e tu non mi derubi. Viviamo in questo modo, come vicini generosi! Nessuno è in debito con nessuno, semplicemente manteniamo la reciprocità, la connessione e la collaborazione. Questa è la buona amicizia, la prima fase.

Più in avanti, nascerà l’opportunità di sviluppare questa fase e spiegarla su vasta scala. Quando le persone arriveranno a questo stato, si abitueranno a pensare che la soluzione della crisi, risiede nella connessione tra loro. Se un individuo è convinto che può ricoprire tutte le sue necessità monetarie, di riposo, salute e sicurezza attraverso la connessione comune, desidererà unirsi. Dopotutto, se vuole vivere e non vuole che la sua famiglia abbia delle mancanze, sarà disposto a farlo.

La tappa successiva arriverà, quando le persone osserveranno il risultato positivo della loro connessione e cominceranno a valorizzarla. Nascerà allora, la necessità di dimostrare che la connessione non provvede soltanto ad una vita materiale positiva. Cominceranno a sentire che esiste qualcosa di più grande e scopriranno la tappa successiva, posto che ogni nuovo passo si sviluppi a partire da quello precedente.

Materiale correlato:

Dobbiamo ammettere la realta’ della nostra completa interconnessione
Unisci i puntini ( la versione kabbalistica )

La caduta del muro di ferro

la-caduta-del-muro-di-ferroLa nostra epoca è differente, quindi la domanda “Quale è il senso della vita?”, sta acquistando rilevanza per tutta l’umanità. Ci rendiamo conto che la vita esige da noi accordi comuni, compromessi, comprensione e coesistenza. Solo per mezzo del metodo della Kabbalah, possiamo creare la connessione tra noi, che è necessaria per la nostra sopravvivenza.

Di conseguenza, stiamo assistendo oggi, alla disintegrazione del muro di ferro tra la Scienza della Kabbalah e l’umanità, come Baal HaSulàm aveva prospettato.

Il muro che è esistito per 2000 anni, sta collassando. La ragione dipende, dal sorgere delle domande in concomitanza allo sviluppo delle relazioni tra le persone,ed è qui, che troviamo il punto preciso di rottura. Punto in cui la Scienza della Kabbalah (e solo questa scienza), può aiutare.

Come conseguenza, la salvezza ci arriverà da sola. L’umanità non troverà nessun regolatore per correggere la sua caduta, ma scoprirà che tutto dipende dallo sviluppo delle relazioni positive tra le persone. Molte di loro parlano della necessità di stabilire relazioni corrette, però nessuno ha i mezzi per correggerle, la capacità di attrarre la Luce, l’energia Superiore, la forza della Natura. Se le persone hanno bisogno di connettersi, elevandosi al di sopra dell’egoismo, non potranno riuscirci senza la Scienza della Kabbalah.

materiale correlato:

L’importanza della Kabbalah nella nostra vita
La Crisi Finanziaria: Diagnosi e Cura
Siamo a un passo da una straordinaria scoperta
Testi Autentici: Baal HaSulam/Introduzione al Talmud delle Dieci Sefirot
Il desiderio cresce – L’umanità evolve

Un’intima azione di bontà è positiva per te

uninterna-azione-di-bonta-e-positiva-per-teNews (EurekAlert):La forza della vita, legata alla capacità dell’organismo di resistere allo stress”. Secondo uno studio pubblicato nel numero di luglio della rivista Brain, Behavior and Immunity (Cervello, Comportamento e Immunità), la nostra capacità di sopportare le malattie infiammatorie relazionate allo stress, potrebbe essere associata, non soltanto alla nostra razza o sesso, ma anche alla nostra personalità. Un’area emergente della scienza medica esamina la connessione mente – corpo e come la personalità e lo stress, contribuiscano con l’invecchiamento, alle malattie del corpo. Essere esposti per un lungo periodo di tempo, agli ormoni prodotti dal cervello nelle persone sotto stress, ha un prezzo molto alto per gli organi. Il presente studio ha scoperto che le persone estroverse ed in particolare quelle con una “attitudine all’attività” o ad una vita impegnata, hanno livelli più bassi dell’infiammatorio chimico interleukin 6.

Il mio commento: un’intima buona azione “da parte di una persona nei confronti degli altri”, permette all’organismo di sbarazzarsi dei sintomi dannosi (fisici, nervosi, emozionali e spirituali) e lasciarli andare. È molto vantaggioso dare amore!

materiale correlato:

laitman blog: Apriamo i rubinetti dell’amore per gli altri
laitman blog: Il vero amore è l’appagamento del desiderio di un’altra persona
laitman blog: L’appagamento dei desideri non porta soddisfazione nella vita
Testi Autentici / Il Rabash / Riguardo al caso dell’Amore degli Amici

Siamo tutti come i pesci nella rete

siamo-finiti-tutti-nella-rete-come-dei-pesciQual è la ragione della nuova situazione in cui ci troviamo? Perché stiamo scoprendo la connessione tra di noi? Per rivelare la connessione esistente tra le anime. Questa rete che lega gli uomini tra loro è spirituale ed è chiamata Adam HaRishon, l’anima comune.

Ci siamo “finiti” dentro come i pesci nella rete – così è come ci sentiamo perché noi non desideriamo questa connessione! Tuttavia, se desiderassimo essere connessi ad ogni altra persona attraverso questa rete, ne risulterebbe un piacere per noi. Perché? Perché attraverso la reciproca connessione, si raggiungerebbe la Forza Superiore e la vita spirituale.

Siamo già all’interno di questa rete – è la Natura stessa. E la crisi finanziaria, così come tutte le altre crisi che si stanno verificando in differenti aree, accadono per renderci consapevoli della rete in cui viviamo.

materiale correlato:

Kabbalah blog: La meta spirituale è uguale per tutti
KABBALAH per TUTTI: Connessioni
La Kabbalah nel mondo/ L’interpretazione Kabbalistica della crisi finanziaria
laitman blog: La Crisi è la Rivelazione delle Nostre Connessioni Spezzate

Le previsioni di Ben Bernake non sono veritiere

le-previsioni-di-ben-bernarke-non-sono-veritiereLa domanda che ho ricevuto: ieri guardavo il telegiornale e ho visto una previsione economica di Ben Bernanke, la persona a capo dello sviluppo dell’intera economia Americana. Ha affermato che se le banche useranno i soldi che il governo ha fornito per uscire dalla crisi e lo immetteranno nel circuito degli affari, il paese potrà uscire dalla recessione nel corso del prossimo anno. Che cos’hai da dire circa questa sua previsione dal punto di vista della Kabbalah?

La mia risposta: penso che le sue previsioni non si avvereranno. Ciò che ha detto potrebbe avverarsi per un breve periodo di tempo, perché se si cominciasse a dare dei miliardi alle persone e queste decidessero di acquistare nuovi beni, questo creerebbe dei deficit nelle scorte. Il deficit provocherebbe nuovi ordini di prodotti manifatturieri, che stimolerebbero la produzione per un breve periodo di tempo. Ci sarebbero  nuovi posti di lavoro e  soldi nelle tasche della gente.

Ma non durerebbe a lungo. Dopo tutto, il problema è la mancanza di connessione tra gli uomini e la nostra perdita di controllo sul sistema delle relazioni umane. Queste cose non possono essere corrette con l’infusione di denaro o l’uso della forza.

Naturalmente, ognuno è libero di dire la propria opinione. Tuttavia, il fatto è che noi esistiamo in un nuovo sistema di leggi, dove non possiamo avere successo usando i vecchi metodi. I piani di chiunque volesse usare questi metodi sono destinati a fallire.

materiale correlato:

laitman blog: I Piani Stimolo Sono come Iniezioni in una Gamba Di Legno
Kabbalah blog: La crisi ci libererà dalle spese inutili