Pubblicato nella 'Salute' Categoria

Una questione scottante e la soluzione

Dr. Michael LaitmanCommento: Il metodo di correggere i rapporti fra le persone, che è il rimedio per ogni malattia, annulla tutta la medicina moderna.

Il mio commento: Però non ne abbiamo neanche bisogno. L’attuale sistema sanitario non si preoccupa di una persona, ma solo di se stesso. I media trasmettono informazioni che suscitano paura, e nessuno si preoccupa della gente.

Qual è il vero problema? L’umanità ha raggiunto un tale livello tempo fa nel suo sviluppo che può fornirci completamente tutta la sua necessità. Era vero negli anni 70’ dell’ultimo secolo, ma tutto è arrivato a una battuta d’arresto giacché le domande di “Che cosa viene dopo?” e “Perché dobbiamo continuare a vivere?” sono arrivate.

Tuttavia l’uomo non ha pensato a quello e nuovi problemi si sono creati allo scopo di rendere più chiaro che viviamo per risolverli. Altrimenti tali domande vengono fuori e causano sia alle élite che ai nostri leader di sentirsi male.

Così tutto ha cominciato a ruotare intorno, creando diverse esigenze immaginarie e le questioni di salute non sono affatto immaginarie. Di conseguenza, la medicina si è gradualmente ristabilita con la creazione di nuovi sintomi, in modo che usando le medicine che aiutano i sintomi, la gente rimane occupata a spendere soldi per i farmaci e a viaggiare da un luogo all’altro per farsi curare, ecc.

Domanda: Era questo lo scenario previsto in anticipo? Forse la gente consapevolmente esamina questa possibilità in anticipo?

Risposta: Certo. Possiamo vedere la pubblicità in TV per i prodotti che sono al 99% inutili. Non abbiamo bisogno neanche di una percentuale che rimane, ma solamente pensiamo di averne bisogno. Dopo tutto, ci siamo abituati alla pubblicita, ci nutriamo di essa, e l’idea che ci vende è già diventata un bisogno intrinseco. Tuttavia, cerchiamo altre cose da comprare. Non possiamo più esistere senza queste cose, come un tossicodipendente che non può andare avanti senza le droghe. Siamo abituati ad essere obbligati a guardare gli annunci e mettere in atto quello che pubblicizzano.

Un po’ di anni fa ero in ospedale dopo un incidente con la macchina e ho visto come i pazienti si comportano. Uno di loro ha parlato costantemente ai medici come se fossero vecchi amici. Quando gli ho chiesto perché lui avesse parlato con loro in quel modo, mi ha risposto fieramente che lui aveva avuto 12 interventi. Come se volesse dire, “Guardami sono il tuo paziente leale, Sono vostro!” e loro inconsciamente, lo trattavano come se fosse uno di loro – “Lui è uno dei nostri!”

Ciò significa che hanno raggiunto lo stato in cui si stavano guadagnando da vivere l’uno dall’altro. Come gli sbirri e i ladri che non possono andare avanti senza l’altro. I poliziotti devono risolvere i reati o le cospirazioni e quindi collaborare con la mafia in modo che essa darà loro qualche indizio o sacrificherà uno dei suoi complici. La polizia arresta le vittime e le presenta come un proprio conseguimento, ma abitualmente è la mafia che dà loro il vantaggio.

È la stessa cosa qua. È diventata una consuetudine, ed è molto interessante osservare il bellissimo lavoro dell’ego dall’esterno.

La società impone i suoi valori su di noi e ci nutre di questi valori come se fossero una cena di lavoro. Ci insegnano ad amare, ad avere figli, a farli crescere, costruire, giocare a giochi sociali, consumare alcuni farmaci e tutto deve essere collegato in un certo modo. È tutto basato sulla nozione di come riempire la nostra giornata con le preoccupazioni, il lavoro, i compiti, e non darci il tempo di pensare al senso della vita.

Tuttavia l’umanità si è già sviluppata nel punto cruciale, dove questo problema diventa vitale. In modo da essere sicuri che noi non ci impegniamo in essa, le autorità ci hanno negato tutto il nostro tempo libero, fino all’ultimo istante.

Il punto è che la domanda sul senso della vita è molto più grande. Se una persona non trova questa risposta, lui diventa così depresso che non può superalo. Non sente il piacere di qualsiasi cosa: né di cibo, sesso, famiglia, dei suoi figli, di nulla. Pertanto l’élite sopprime questa domanda.

Però è arrivato il tempo di rivelare il significato alle masse. Da un lato, è come se stessimo giocando ai margini. Però dall’altro, diciamo belle cose come, “Viviamo in unità, cominciamo ad amarci l’un l’altro così tutto va bene.”

La saggezza della Kabbalah non è destinata a suscitare passioni rivoluzionarie in uno qualsiasi né nel popolo comune. La gente non chiama a lottare ma si offre di fare una rivoluzione dolce in modo pacifico. Questa è la vera primavera, quando dopo un lungo gelo, dopo il vuoto interiore, comincia il graduale ritorno alla vita.

Domanda: L’élite sarà d’accordo su quello?

Risposta: I responsabili cambieranno insieme con le masse, poiché cambiamo insieme. Inizieranno a comprendere che, prima di tutto, la situazione ambientale non ci permette di rimanere sullo stesso livello. Possiamo vedere ciò che sta succedendo a noi.

Lo squilibrio del bilancio ecologico comporta un maggiore squilibrio di tutta la terra. Nessuno sa quanti miliardi di dollari sono stati investiti quest’anno e ancora si dovranno investire per superare i disastri ambientali in tutto il mondo.

Con i problemi ecologici e climatici, incontriamo anche problemi di nutrizione poiché abbiamo inquinato il suolo anche a livello di pensieri e sentimenti. Però quando le autorità cominciano a cambiare, vedono che tutto ha un limite e che è la natura che ci limita.

Si renderanno conto che dobbiamo acquisire una percezione totalmente nuova, e invece del denaro che ha perso il suo valore, appare una nuova moneta che è legata alla comunicazione tra le persone.

Il denaro è un modo di connetterci che sottolinea come tu sei molto di più e quanto piccolo sono io in confronto a te, e come possiamo soddisfare i bisogni l’un l’altro. In ebreo la parola “denaro” (Kesef) deriva dalla parola “copertina” (Masach), ;la quale significa che copro le differenze fra noi.

Nuovi metodi di comunicazioni fra le persone emergeranno invece di rapporti basati sul denaro. Diventeranno più richiesti, perché la società comincerà a cambiare. Se fosse solo l’ambiente a cambiare, ci sarebbero ancora le stesse marionette e le autorità avrebbero continuato a giocare all’infinito con noi. Tuttavia quando tutti cambieranno, la percezione anche cambierà, e l’ autorità opererà in una maniera totalmente diversa.

Credo che questo succederà nel prossimo futuro e spero di vedere almeno l’inizino di questo cambiamento. Sto vivendo per questo.

Assistiamo all’accelerazione del tempo. Le nostre idee fluiscono automaticamente nella società giacché siamo una parte integrante. Di conseguenza affrettiamo pure lo sviluppo delle élite.
[140244]

Da Kab.TV “I Segreti del Libro Eterno” 18.02.2014

Materiale correlato:

Il punto di svolta dello sviluppo
Inseguire la propria coda

Anticipare il rimedio per una malattia

Dr. Michael LaitmanDomanda: E’ vero che una persona è aperta a un influsso negativo di più che ad un effetto positivo? Quanto più facile è andare nel panico e nella preoccupazione che essere rilassato?

Risposta: Semplicemente non ci hanno mai insegnato ad opporci al panico perché l’inclinazione al male, l’ego, è ciò che ci motiva sempre: la sete per il controllo, il rispetto e la fama, l’invidia, e così via.

Ma se trasformassimo queste caratteristiche in una direzione positiva, esse ci influenzano allo stesso livello come il negativo, e anche di più.

In ogni situazione noi facciamo qualche tipo di calcolo. Mi ricordo che quando mio figlio era uno studente, gli è stata data l’opportunità di viaggiare in Europa. E io lo lasciato. Lui non è stato a casa per due mesi. Certo ero preoccupato. Molto più di quanto sarei stato vent’anni fa; non c’erano i cellulari allora.

Più tardi ha viaggiato nell’Estremo Oriente, anche in luoghi più pericolosi, in Sud America. Come potevo non lasciarlo? Mi sono messo al suo posto. Come avrebbe potuto altrimenti scoprire la vita in giovane età? Dovevo lasciarlo, anche se mi preoccupavo.

Domanda: Ma io sono sicuro che ci sono altre persone che permettono la stessa cosa ai loro figli e non possono dormire dalle preoccupazioni.

Risposta: Questa si chiama sensibilità dolorosa. È molto difficile superarla da solo. E’ assolutamente possibile programmare se stessi per altri comportamenti. Ad esempio, mettetevi sotto l’influenza dell’ambiente.

Domanda: Proviamo, immaginiamo una sorta di stato di panico. Ieri sera mia figlia è stata ostacolata da qualche parte. Ho chiamato un amico di lei, dopo di che ho chiamato la polizia, ospedali, e non ho avuto alcuna risposta. Non sapevo dove correre. Ho chiamato mia moglie e l’ho solo infastidita perché ha ricevuto questa informazione in modo assolutamente rilassato. Sono in preda al panico. Quindi influenzami in qualche modo così da smettere di essere in preda al panico.

Risposta: È necessario lasciare questo stato completamente e considerarlo in modo completamente neutrale, senza toccare il punto del problema. Metti un po’ di musica, metti un po’ di torta e caffè sul tavolo. Da questo momento in poi ci comportiamo come se niente fosse successo, come se stessimo semplicemente seduti ad un caffè parlando della vita quotidiana.

E così gradualmente passiamo al tema delle paure e preoccupazioni, a condizione che all’inizio parliamo del nostro atteggiamento positivo in situazioni simili. In altre parole, il rimedio deve anticipare la malattia. Dopo questo è necessario parlare di come è bello essere fiduciosi e tranquilli. Cerchiamo di rilassare noi stessi, ad esempio, immaginiamo noi stessi sulla spiaggia.

E dopo questo cominciamo a pensare a come rimanere in questo stato di calma nella nostra vita ordinaria. Dopo tutto, i bambini hanno le proprie vite. E cosa sarà quando fra altri cinque o sei anni tua figlia andrà nell’esercito? Riuscirà a diventare più matura e più intelligente oppure io smetterò di essere preoccupato per lei? Devo capire che tutte le mie preoccupazioni non portano alcun beneficio.

Domanda: E se vedo che qualcuno si riferisce alla situazione in modo dispregiativo?

Risposta: Questo non è importante perché “Chi condanna lo fa attraverso i suoi difetti” (Kiddushin 70a). Se io comincerò a confrontare la sua irresponsabilità con la mia inclinazione verso l’esagerata preoccupazione, rimarrò senza niente. E anche se qualcuno non sa come comportarsi bene, in ogni caso, io sono incluso nel suo stato.

Domanda: Ma io non voglio precipitare all’opposto ….

Risposta: Non preoccuparti. Prima di raggiungere l’equilibrio in questo, sarà necessario “buttarti” nella direzione opposta. Alla fine tutto tornerà alla normalità.

[151811]

Da Kab.TV “Una Nuova Vita” 21.10.2012

Materiale correlato:

Lo stress cronico: Chiamati ad agire!
Le difficoltà del periodo transitorio

Non rivolgervi agli stregoni

Dr. Michael LaitmanDomanda: La Torà dice, “Non rivolgervi agli stregoni. “Perché questo è vietato?

Risposta: In principio, una persona deve rivolgersi solo alla Luce Superiore per l’aiuto; non aspettare aiuto da sotto, ma cercare sopra. Questo è il problema. Abitualmente corriamo dai medici e cerchiamo qualcosa al fine di rendere la nostra situazione più facile.

Certo, questo non è escluso. La Torà dice che è impossibile gestire senza di essa, ma solo nella misura in cui è necessaria, nell’ambito della direzione accettata dalla società. Tutti gli altri sforzi hanno bisogno di essere diretti verso il Creatore, la fonte dei problemi.

Domanda: Nella Torà si dice che se ti ammali, poi vai dal medico. Lei ha detto che il suo insegnante sarebbe prima andato da un medico, poi da un altro medico, e solo in seguito avrebbe cominciato il trattamento. Perché?

Risposta: Si deve sentire l’opinione di entrambi i medici e quindi scegliere uno di loro. Certo, devono essere rispettati e seri. E se entrambi non sono d’accordo, poi si va dal terzo, poiché dai primi due si impara quale deve essere il terzo. La scelta è nelle tue mani. Non fidatevi ciecamente!

In questo modo, è vietato fidarsi degli stregoni. Gli stregoni sono quelli che non si rivolgono al Creatore ma a tutti i tipi di metodi di guarigione con l’aiuto di tutti i tipi d’incantesimi e altre simili tecnologie, che non sono in grado di correggere la persona stessa.

Tuttavia, è possibile ottenere la pace, la tranquillità, e la buona salute senza correggere se stessi, ma invece attraverso qualche tipo di mezzo alternativo. Così, con le persone operatori sanitari alternativi, bisogna essere molto attenti. Senza saperlo, rendono più lungo il nostro percorso e aumentano le sofferenze. Dobbiamo cercare di evitare esperienze con loro.

Purtroppo, una persona si abitua ad agire come agiscono gli altri nel suo ambiente e non c’è niente da fare perché una persona deve vivere dentro la società. Come detto “Mi sono trovato all’interno del mio popolo.”
[150231]

Da Kab.TV “I Segreti del Libro Eterno” 16.04.2014

Materiale correlato:

Il Creatore salverà l’ uomo e la bestia
Un desiderio vero, ha sempre la risposta dalla Luce

Esercizio mentale che sostituisce l’esercizio fisico

NDr. Michael Laitmanelle notizie (DailyMail): “Un nuovo studio di ricerca suggerisce che solo il pensiero dell’esercizio fisico può avere gli stessi effetti come se realmente uno facesse ginnastica in palestra, dicono i ricercatori.

“Uno studio recente pubblicato nel Journal of Neurophysiology ha scoperto che semplicemente immaginando l’esercizio fisico può tonificare i muscoli, ritardare l’atrofia, e anche fare i nostri muscoli più forti.

“I ricercatori della Ohio University, secondo il Breitbart News Network, hanno condotto un esperimento utilizzando due gruppi di ‘individui sani.’

“I ricercatori hanno avvolto i polsi di uno dei gruppi in un cast e ha dato loro istruzioni di stare fermi per 11 minuti, cinque giorni alla settimana, per quattro settimane, e ‘eseguire immagini mentali di forti contrazioni muscolari,’ – o, immaginare che esercitano.

“All’altro gruppo non è stata data alcuna istruzione.

“I risultati illustrano che il corpo e la mente sono più intrecciate di quanto pensassimo.

“Alla fine delle quattro settimane, i partecipanti che si sono impegnati ‘nell’esercizio mentale’ erano due volte più forti di quelli che non lo hanno fatto, riferisce Breitbart.

“Inoltre, i partecipanti avevano anche un cervello più forte perché gli esercizi hanno creato forti vie neuromuscolari.

“Gli scienziati conoscono da tempo il collegamento tra la corteccia del cervello e la sua capacità di controllare e coordinare il movimento muscolare, secondo il Heritage College di Ohio University of Osteopathic Medicine.

“Tuttavia, lo studio della University è il primo a dimostrare che l’immaginario può ritardare o interrompere l’atrofia muscolare.”

Il mio commento: A poco a poco, scopriremo sempre più la maggiore influenza del pensiero, l’immaginazione, e l’intenzione sul mondo, fino a quando ci renderemo conto che solo il pensiero influenza il mondo e che le azioni sono solo per integrare le idee.
[151021]

Materiale correlato:

“Un nuovo studio dall’Università di Princeton”: I pensieri influenzano la materia
Il vero scopo del cervello umano

Gli abbracci possono combattere le infezioni

Dr. Michael LaitmanNotizie  (Association for Psychological Science): “Se siete preoccupati di prendervi un raffreddore, c’è una semplice azione che potrebbe proteggervi contro il virus ed aiutarvi a sentirvi subito meglio: abbracciate qualcuno.

“L’abbraccio può prevenire il virus del raffreddore o limitare i sintomi nelle persone che sono già ammalate, secondo un recente studio pubblicato da Psychological Science.

“’Ci è stato detto di evitare di sudare, di passare i germi con le strette di mano durante la stagione dei raffreddori e dell’influenza, ma un caldo abbraccio di un amico intimo o di una persona amata migliora effettivamente il funzionamento del sistema immunitario’ dice Sheldon Cohen, professore di psicologia dell’Università Carnegie Mellon e autore di punta di questo studio”.

“La ricerca ha dimostrato che lo Stress abbassa le difese del corpo contro i virus e altri elementi patogeni”.

“Le persone stressate- ma che sono state abbracciate- hanno avuto minori probabilità di infettarsi con il virus. Gli abbracci non hanno fatto alcuna differenza tra coloro che non erano stressati in termini di potenziale sviluppo di una infezione.”

“Coloro che hanno sviluppato un’infezione con il virus avevano meno probabilità di stare male se fossero stati abbracciati nelle precedenti due-tre settimane. Per più giorni una persona era stata abbracciata, e minore era il rischio d’infezione (tra coloro che erano stressati). Allo stesso modo, per più giorni una persona era abbracciata, minori erano le probabilità che potesse evidenziare sintomi da raffreddamento una volta infettatasi con il virus.”

Il mio commento: Le leggi della natura sono vere a tutti i livelli. Perciò, la vicinanza fa sempre bene, e può curare tutte le malattie umane!
[150742]

Materiale correlato:

L’equilibrio curerà tutto
Abbracciare chi amiamo fa bene alla salute

Emozioni e Salute

Dr. Michael LaitmanDomanda: Gli studi hanno dimostrato che lo stato emotivo di una persona determina le sue malattie. Qual è il collegamento tra lo stato emotivo della persona e la sua salute?

Risposta: C’è una connessione diretta, ma ci sono diversi parametri che dipendono dallo stato generale dell’umanità. Se non fossi connesso con nessuno, dipenderei solo da ciò che sta accadendo nei miei desideri. Dirigendo i miei desideri verso la connessione con la natura, sarei completamente sano e felice.

Domanda: Però com’ è questo collegamento alle emozioni? Dicono che se una persona si agita ed è arrabbiato, egli ottiene un’ulcera allo stomaco. Oggi gli esperti sanno come collegare stati specifici di emozioni alle malattie specifiche.

Risposta: Se dovessi dipendere solo da me stesso e non dall’intero mondo dal quale ottengo tutti i tipi di virus, inclusi i virus emotivi, secondo il mio lavoro e comportamento con la dazione, potrei misurare gli stati della mia salute. Però la realtà è che dipendo da tutti. Nel frattempo, a seconda del tuo livello, la cosa principale per te è di rilassarti.

Tuttavia senza dubbio, se ti calmi insieme alle persone da cui ora dipendi l’ulcera allo stomaco guarirà. Dopo di che, secondo il tuo ampliamento di sensibilità, inizierai a sentire quanto dipendi dalle altre persone. Potrebbe essere che l’ulcera allo stomaco possa parzialmente ripetersi, perché è necessario creare la connessione giusta, non solo con le persone che sono più vicino a te, ma con quelle che sono un po’ più distanti.

E questo continuerà fino a che vedi che dipendi da tutta l’umanità e che devi creare una connessione buona con tutti. Quindi si dice Sukkah 52a: Chiunque è maggiore del suo compagno, i suoi impulsi sono maggiori, o Berachot 7a: Uno Tzaddik [Virtuoso] che soffre. Avanziamo in questo modo fino al generale completamento della correzione.

Domanda: Il gruppo può influenzare il mio stato di salute?

Risposta: Il gruppo deve e può guarire tutti i suoi membri. Se siamo inclusi in una natura singola nella quale tutte le parti si trovano in armonia, con questo eliminiamo tutte le malattie e i problemi. La malattia è l’assenza della giusta connessione tra cellule, tra il più e il meno, dove tutte le materie nel corpo non sono in equilibrio. La salute è l’equilibrio.

Domanda: Per esempio comincio ad avere un divampare di ulcera allo stomaco; cosa i miei amici hanno bisogno di fare?

Risposta: Questo vi richiama ad unirvi in workshop dove imparerete ad unirvi. Insieme, ci tiriamo al livello dove tutti noi siamo inclusi. Ma dovete annullare voi stessi verso di noi, accettarci, e annullare tutti i calcoli. Siete semplicemente come bambini nelle nostre mani; si deve voler crescere insieme a noi, per essere inclusi con noi al di sopra di tutti i calcoli. Poi sentirai che l’ulcera allo stomaco passerà. Te lo prometto.
[150268]

Da Kab.TV “Una Nuova Vita” 26.01.2014

Materiale correlato:

La salute è una necessità spirituale
La cura per la depressione è la connessione con altre persone

L’umorismo, la difesa contro le preoccupazioni

Dr. Michael LaitmanOggigiorno le persone hanno bisogno di un sistema di difesa molto forte contro le influenze negative, mentali. Infatti, oggi c’è una potente fonte di minacce e di tormenti; si tratta del nostro ambiente.

Cosa ci mostrano in televisione? In Africa, gli uomini soffrono la fame e molto presto arriveranno in Europa. In un liceo uno studente è stato picchiato, un altro è stato colpito a morte con un’arma da fuoco.

Guardando al nostro mondo, si può diventare matti. Questo genere di notizie vengono date alle persone prima che vadano a dormire in modo che si liberino dallo stress e riposino meglio! Non c’è niente di più innaturale di questo.

Posso offrire un esempio dal mio maestro, Rav Baruch Ashlag. Lui ascoltava solamente i primi minuti del telegiornale per sentire se era successo qualcosa di importante ed il resto non gli interessava. Amava l’umorismo, le buone barzellette e mettere insieme delle cose assolutamente opposte che si trasformavano improvvisamente in qualcosa di divertente. Quando gli venivano raccontate delle barzellette, era felice perché in quel momento una persona si riposa.

Siamo sempre sotto pressione per problemi che non hanno soluzione, e le barzellette di solito hanno dei problemi irrisolvibili, che vengono risolti da un’improvvisa svolta. Penso che in aggiunta all’ambiente, potrebbero essere un buon mezzo contro l’ansia e le preoccupazioni.

Io riempio il mio desiderio con l’umorismo e non con preoccupazioni e minacce. Quando non sono più in grado di studiare, ma non ho ancora bisogno di andare a dormire, allora mi piace ascoltare o vedere qualcosa di piacevole. In generale, un documentario sulla natura o una commedia veramente divertente, con dell’umorismo in tema.

Non penso, così facendo, di dare l’impressione di essere una persona frivola poiché tutte le notizie, le paure, e le pressioni sono create di proposito da qualcuno per colpirci. E più energia questo qualcuno ci mette, e più attenzione attira a sé, ed in seguito la userà per auto-promuoversi. Perché devo dipendere da una cosa del genere?

Se si trattasse veramente di qualcosa di interessante, di essenziale, e di cruciale per la vita, come uno tsunami, l’eruzione di un vulcano, o delle reali difficoltà economiche, sarebbe un’altra storia. Ma il 99% delle notizie, se non il 100%, le riceviamo da persone irresponsabili che a parte il loro profitto non hanno altro interesse. Di conseguenza dobbiamo filtrare tutto quello che ci arriva dall’ambiente generale al fine di non procurarci delle preoccupazioni e delle ansie inutili.
[147927]

Da Kab.TV “Una Nuova Vita” 21.10.2014

Materiale correlato:

I filtri “appannati” che oscurano la nostra visione della realtà
L’influenza dell’ambiente con l’illuminazione spirituale

L’incubo Farmaceutico Americano

Dr. Michael LaitmanDalle Ultime Notizie (Dal sito Fine del Sogno Americano): “Secondo il New York Times, più di 30 milioni di Americani stanno al momento assumendo antidepressivi. Gli americani rappresentano circa il 5% della popolazione del mondo, ma comprano circa il 50% delle medicine.

“Il tasso relativo all’uso degli antidepressivi tra le donne di mezza età è molto più alto che non nella popolazione considerata nella sua interezza. A questo punto, 1 donna ogni 4 tra i 40 e i 50 anni sta assumendo antidepressivi.

“Gli Americani consumano circa l’impressionante quantità dell’80% degli antidolorifici.

“E’ difficile da credere ma i dottori negli Stati Uniti fanno 259 prescrizioni di antidolorifici ogni anno. Gli antidolorifici che vengono prescritti sono tra i medicamenti legali che danno maggior dipendenza e i nostri dottori stanno permettendo a milioni e milioni di Americani di trovarsi dipendenti da medicine di cui non possono sbarazzarsi,

“Un’indagine compiuta per l’Istituto Nazionale per l’Abuso di Farmaci ha trovato che più del 15% dei ragazzi che stanno per fare la maturità abusa di farmaci soggetti a prescrizione medica.

“La quantità di soldi per l’industria farmaceutica è astronomica. E’ stato registrato che gli Americani hanno speso più di 280 miliardi di dollari con farmaci soggetti a prescrizione durante il 2013.”

Il mio commento: Sino a che le medicine saranno comprate con i soldi il loro consumo aumenterà e verrà insegnato agli Americani ad usarli.
[147403]

Materiale correlato:

La generazione depressa
I farmaci trasformano le persone in tossicodipendenti

Presto tutti vorranno il proprio pianeta

Dr. Michael LaitmanPer quanto riguarda il denaro e la questione dell’economia in genere, sono stati scritti innumerevoli libri dai vincitori di Premio Nobel in questo campo. È interessante notare che, nonostante questo, spesso sbagliano.

L’ abilità di beneficiare della connessione con altre persone, per comprare, vendere e creare rapporti speciali con loro cambiano una persona in Adamo (umano). Prima di questo, le persone hanno agito solo attraverso l’uso della forza.

Però oggi, qualsiasi persona con il denaro si trova nella parte superiore della piramide sociale.

Se non ho soldi, non posso ottenere il cibo, creare una famiglia o comprare una casa. In cambio con il denaro compro il potere, rispetto, e tutti i mezzi di comunicazione, perché ogni cosa dipende dall’importo versato. Si scopre che il denaro è una copertura, con esso posso esaudire qualsiasi desiderio.

C’è qualche cosa che non posso comprare, per esempio, la saggezza, o altri tipi di caratteristiche che ricevo dalla natura. Però è possibile acquisirli con il denaro, comprando le persone in possesso di quelle caratteristiche. Per esempio, posso pagare una persona per scrivere un libro che sarà firmato con il mio nome.

Non tanto tempo fa, non vi era alcun sostituto per il denaro. Però negli anni 1960, è apparsa una comunità di persone con un disprezzo in rapporto alla ricchezza. Hanno voluto essere felici con altre cose, essere felici internamente.

E anche se l’ego ha sete di compimento, tanti oggi non sono più d’accordo con una vita di tensione costante. Una persona povera non ha felicità perché non ha soldi, e una persona ricca non ha felicita perché a parte il denaro, lui non ha nulla. E questo non è un problema di soldi, ma un problema della società che ci dà questi valori.

Quando una persona ha la possibilità di ottenere tutto, perde il suo desiderio. In questo senso i poveri hanno più successo dei ricchi. Se ho un bisogno che posso coprire tramite gli sforzi, se mi tira in avanti, se vedo piacere attraverso il lavoro per esso e un futuro che brilla per me da una certa distanza, poi sono felice.

Un esempio meraviglioso di questo bisogno è l’anelito degli amanti di incontrarsi. Questo illumina le loro vite; aspettano per questo incontro e sono pronti a superare tutte le difficoltà per esso.

Se potessimo esistere senza essere dipendenti dalla società, diciamo, su qualche isola deserta, e potessimo educare i nostri figli come desideriamo veramente, li avremmo abituati a un modo di vita semplice. Dopo, loro avrebbero potuto vivere senza tensioni, senza crisi e tragedie.

Oggi il mondo sta vivendo una crisi economica. Però essenzialmente questa è una crisi ideologica. Abbiamo sviluppato desideri artificiali nelle persone, dopo di che, scopriamo che non possiamo soddisfarli. Presto, con i nostri reclami e richieste, tutti vorranno il proprio pianeta. Ma anche in quel momento non si rilasseranno perché immediatamente invidieranno il proprio vicino il cui pianeta è più grande.

Il tempo è arrivato a esaminare come utilizzare il potere della copertura, il potere del denaro. Da un lato, è necessario educare delle persone in modo tale che porteranno i propri bisogni al livello necessario da poter essere soddisfatti.

D’altra parte, è necessario pensare attentamente su come organizzare l’economia in modo da essere pronti a creare tutto il necessario e un sistema di educazione che può muovere una persona verso bisogni razionali e modi di riempire il suo tempo libero.

Segue che nella nuova economia la gente sarà coinvolta con la creazione di coperture di denaro per il bilancio razionale dei desideri fisici, così come per i desideri spirituali più alti che verranno scoperti in loro. Questo è il modo in cui avanzeranno.
[147025]

Da Kab.TV “Una Nuova Vita” 11.10.2012

Materiale correlato:

Il denaro è una coperta per il desiderio
Un’unica Luce, molte diverse espressioni

Un’umanità depressa

Dr. Michael LaitmanDalle notizie (Dal The Richest): “La Depressione è una malattia che colpisce milioni di persone in tutto il mondo. Ovviamente possiamo sentirci male o giù a volte, ma quando qualcuno è affetto dalla depressione, non finisce mai ed a volte è una battaglia che consuma completamente[…]

“Anche se le depressione non fa preferenze tra le persone, sembra che ci sia una qualche stratificazione demografica per cui alcuni sono più depressi di altri. Indipendentemente dal fatto che i fattori siano l’economia, la cultura, il background, vale la pena esaminare come mai alcuni paesi hanno tassi più altri di depressione rispetto ad altri[…]

“ Secondo il United Census Bureau ed il Center for Disease Control and Prevention, circa il 5.4% della popolazione del mondo ha a che fare con una forma di depressione.

10. Italia – 3.8%. E’ interessante osservare nel dettaglio gli aspetti sociologici della depressione in Italia. Secondo un’indagine a livello nazionale, il 75% dei soggetti ritiene che chi soffre di una malattia mentale dovrebbe evitare di parlarne. Gli Italiani non sono esenti da queste malattie, il 4% ammette di poterne soffrire. Riguardo alle cause della depressione, queste variano secondo le dinamiche personali (per es. morte, divorzio, scuola, denaro) ed inoltre la condizione politica difficile e l’ambiente economico in Italia sono molto probabilmente dei fattori importanti.

9. Messico – 4.8% Gli studi hanno mostrato che in Messico la depressione colpisce di più le donne che non gli uomini, e che cresce con l’età. Ma ci sono tassi minori tra coloro che hanno una maggior educazione. Per valutare bene la depressione in Messico bisogna considerare la cultura locale. Se c’è successo allora c’è una riduzione dei tassi di depressione. Il Successo può significare qualunque cosa dal matrimonio, all’avere dei figli all’avere una buona educazione: la depressione era molto più alta tra le donne single, divorziate o vedove.

8. Spagna – 4.9% In termini percentuali in questo paese i giovani sono molto soggetti alla depressione.

7. Belgio – 6.2% Recentemente la depressione è diventata un’epidemia in Belgio. Il paese è stato sulle cronache recentemente per essere il primo paese a legalizzare l’eutanasia in certi casi estremi di bambini malati […] L’idea è che più ci sono soggetti depressi più potrebbero esserci cittadini del Belgio che si uicidano e che con l’eutanasia più accessibile, le persone che hanno considerato di porre un termine alla loro vita potrebbero trovare un mezzo pià adeguato e legale.

6. Libano – 6.6% Non si può negare che la vita in Libano è molto stressante per via dei molti che vedono a rischio le loro case, il loro lavoro e lo loro famiglie. Le tendenze mostrano che i cittadini Libanesi preferiscano i farmaci alla terapia, soprattuto per via dei costi crescenti di quest’ultima. Ma si è anche visto che la percezione culturale della terapia è un possibile motivo per il fatto che i malati di depressione Libanesi evitano il trattamento. Un rapporto del 2011 riguardo al problema nel Daily Star Lebanon dichiarava che i Libanesi “non credono in una terapia basata sulle parole”.

5. Colombia – 6.8% Il Paese ha attraversato un periodo di difficoltà politica, guerre e crisi economica – Si è supposto che se ci fossero più risorse per il trattamento, il tasso di depressione avrebbe potuto essere ridotto.

4. Olanda – 6.9% Se facciamo un confronto con il resto dell’Europa, gli olandesi hanno un tasso di depressione decisamente più elevato – il che sembra in qualche modo contraddire gli studi più recenti che suggeriscono che l’Olanda è il miglior paese dove crescere dei bambini. Ma i residenti olandesi chiedono al mondo di considerare il contesto e la percezione – Dicono che la cultura olandere è solamente un poco più cupa di quella dei loro vicini.

3. Francia – 8.5% I Francesi sono i migliori candidati per la depressione clinica, visto lo stereotipo del Francese che si veste spesso di nero, beve caffè o vino, il tutto mentre fuma una sigaretta ed approccia la vita in un modo cinico… Nel 2008 è emerso che i cittadini Francesi consumano più antidepressivi di qualsiasi altro paese nel mondo.

2. Ukraine – 9.1% E’ sotto gli occhi di tutti al momento quante tensioni ci siano in Ucraina. Comunque i ricercatori, gli psichiatri e gli psicologi hanno spiegato il tasso di depressione correlandolo alla transizione dallo stato post-comunista e per lo stress seguito all’incidente del 1986 a Chernobyl. Ovviamente lo sconbussolamento politico che sta succendendo proprio ora in Ucraina non migliorerà la situazione.

1. Stati Uniti – 9.6% Non c’è dubbio che il Nord America abbia i suoi problemi politici ed economici. Le persone stanno perdendo il loro lavoro e l’economia si sta lentamente riprendendo dalla recessione. Gli Americani sono giustificati ad essere depressi in un paese dove i prezzi sono in crescita e le paghe in decrescita.

Il mio commento: Ovviamente, tutto questo secondo i sondaggi, ma le persone preferiscono non parlare dei loro sentimenti. La cosa principale non sono gli indici statistici ma le tendenze. Davanti a noi ci sono due scenari: o l’oscurità del Medio Evo o una rieducazione verso l’amore e la dazione.
[133542]

Materiale correlato:

Depressione: La Malattia del Secolo
La Depressione, Fatti e Stati