Pubblicato nella 'Nuova Vita' Categoria

New Life n.165 – Le donne importanti della Bibbia – 1° Parte

New Life n.165 – Le donne importanti della Bibbia– 1° Parte

Il Dott. Michael Laitman in una conversazione con Oren Levi e Nitzah Mazoz

Riepilogo
Nella storia ebraica, in ogni momento critico, si è rivelata una figura femminile che ha indicato il cambiamento necessario e ha dato il via ad una rivoluzione. Eva chiese ad Adamo di prendersi più cura della famiglia. Sarah aiutò Abrahamo a connettere tutti i propri studenti in un’unica famiglia attraverso l’amore per gli altri. Miriam guidò le donne nell’esodo dall’Egitto. Deborah scoraggiò la separazione tra le tribù. Le donne definiscono la necessità di connessione familiare e gli uomini la portano avanti. Oggi abbiamo bisogno che le donne dicano a gran voce: “Basta! È ora di riordinare casa!”
[138512]

Dalla trasmissione di KabTV “New Life n.165 – Le donne importanti della Bibbia – 1° Parte”, 14/04/2013

New Life n.151 – Lacune socioeconomiche

New Life n.151 – Lacune socioeconomiche
Il Dott. Michael Laitman in una conversazione con Oren Levi e Nitzah Mazoz

Riepilogo

La felicità è davvero un prodotto divino. Al giorno d’oggi, tutti abbiamo standard di vita molto più elevati rispetto a 50 anni fa, ma non c’è gioia nelle nostre vite. Siamo divisi, distanti e alienati l’uno dall’altro. La crescita dell’ego nell’essere umano richiede qualcosa di nuovo, ma non abbiamo ancora capito cos’è. Non riusciamo ad essere felici perché non ci soddisfano più neppure le conquiste materiali, non importa quanto siamo ricchi. La tecnologia libera la maggior parte di noi dal lavoro, ma veniamo comunque abbandonati a noi stessi senza una ragione per vivere. La fonte della nuova felicità si trova nel livello sociale della vita umana. Ci manca il calore umano e la connessione cuore a cuore, come un bambino nel grembo della madre. Siamo abituati a vivere in famiglia e, quindi, abbiamo bisogno di unirci a tutto il mondo come in una sola grande famiglia. La differenza tra di noi rimarrà sempre, ma la sensazione di famiglia e la garanzia reciproca si risveglieranno presto in tutti quanti.

Dalla trasmissione di KabTV “New life n.151 – Lacune socioeconomiche – 1° Parte”, 28/02/2013

New Life n.1071 – “La connessione delle menti umane – 2° Parte”


New Life n.1071 – “La connessione delle menti umane – 2° Parte”
Il Dott. Michael Laitman in una conversazione con Oren Levi e Yael Leshed-Harel

Riepilogo

Siamo tutti naturalmente connessi in un unico sistema e tutte le nostre menti sono collegate a una singola mente. La sincronizzazione tra due o più menti umane richiede un desiderio comune. È possibile influenzare i pensieri di una persona e i suoi desideri attraverso la telepatia. Per leggere i pensieri di una persona, è necessario amarla molto e comunicare con il suo cuore e con la sua anima. L’amore decodifica la “password di sistema” di ogni persona ed elimina i confini. È solo nella connessione tra gli opposti che possiamo produrre qualcosa di nuovo.

[237027]

Dalla trasmissione di KabTV “New Life n.1071 – La connessione delle menti umane – 2° Parte”, 22/11/2018

New Life n.1084 – Amore e odio


New Life n.1084 – Amore e odio
Il Dott. Michael Laitman in una conversazione con Oren Levi e Yael Leshed-Harel

Riepilogo

Le emozioni umane dell’amore e dell’odio sono determinate da una parte del cervello chiamata “centro del piacere”. Questa piccola parte opera nell’interesse dell’ego o del desiderio di ricevere e distingue il piacere e l’amore dalla sofferenza e dall’odio. Si dice che la sensazione di odio ci spinga a comunicare con la forza superiore per capire quello che vuole da noi. L’odio si risveglia in noi in modo che col tempo impareremo a guardarci dentro e a correggerci. Possiamo cambiare i nostri atteggiamenti negativi ed egoistici in modo tale da vedere un mondo buono e pieno di amore. Invece di essere dominati dall’egoismo, possiamo imparare a gestirlo cambiando noi stessi. La saggezza della Kabbalah ci insegna come correggerci in relazione al mondo. Quando attribuiamo tutto alla forza superiore iniziamo a capire che nessuno ci odia o ci ama. Pertanto, quando vogliamo raggiungere la dazione e ci dedichiamo al mondo e alla forza superiore, ci rendiamo conto che l’intero sistema si prende cura di noi.

[238800]

Dalla trasmissione di KabTV “New Life n.1084 – Amore e odio”, 25/12/2018

New Life n.1082 – La tendenza al minimalismo

New Life n.1082 – La tendenza al minimalismo
Il Dott. Michael Laitman in una conversazione con Oren Levi e Tal Mandelbaum ben Moshe

Riepilogo
La vera ricchezza è eterna e non ha nulla a che fare con il farci regali a vicenda, ma con l’acquisire la capacità di amare gli altri. Il minimalismo esisteva anche nelle culture antiche, quando le persone preferivano liberarsi dei beni che le rendevano schiave. Le persone oggi sono sottoposte al lavaggio del cervello per indurle a credere che saranno più soddisfatte se compreranno sempre di più. Il genere umano sentirà un piacere illimitato solo cambiando il metodo di riempimento da ricezione a dazione. Mettere in pratica il vero minimalismo significa solo avere bisogno di relazioni umane amorevoli per sentirsi realizzati. Lo sviluppo della qualità della dazione e dell’amore richiede lavoro di gruppo secondo il metodo della saggezza della Kabbalah. Le persone imparano a limitare o a fare delle restrizioni sui pensieri che riguardano se stesse e a pensare di più al bene degli altri. Anche se continueremo ad avere proprietà e beni materiali, la nostra vitalità deriverà dall’apprezzamento per gli altri e dall’amore per il mondo intero.

[238679]

Dalla trasmissione di KabTV “New Life n.1082 – La tendenza al minimalismo”, 20/12/2018

New Life n.1078 – Perché proviamo tanto odio?

 

New Life n.1078 – Perché proviamo tanto odio?

Il Dott. Michael Laitman in una conversazione con Oren Levi e Tal Mandelbaum ben Moshe

Riepilogo
La natura umana è puro desiderio egoistico di ricevere. Amiamo ciò che ci piace e odiamo ciò che ci angoscia. L’ego cresce di giorno in giorno e noi siamo completamente presi dalle esperienze di amore e odio, di piacere e sofferenza. Quando le fonti che pensiamo dovrebbero arrecarci piacere si esauriscono diventando fonti di sofferenza, impariamo ad odiarle. Se una persona diventa fonte di tormento per me, non posso più godermi la vita finché lei esiste. Infliggere sofferenze all’“Io” di una persona la fa impazzire. Tutta la vita è solo un calcolo su quanto siamo disposti a soffrire allo scopo di ricevere qualcosa. L’immaginazione e la conoscenza umana espandono i confini dell’odio e dell’amore laddove le altre creature hanno solo istinti. Solo l’umanità gode del fatto che gli altri soffrano. Dobbiamo imparare a lavorare correttamente con l’odio e l’amore in modo da poterci elevare al di sopra di essi nella linea di mezzo.
[238382]

Dalla trasmissione di KabTV “New Life n.1078 – Perché proviamo tanto odio?”, 13/12/2018

New Life n.1075 – Come scoprire il proprio vero “Io”


New Life n.1075 – Come scoprire il proprio vero “Io”
Il Dott. Michael Laitman in una conversazione con Oren Levi e Yael Leshed-Harel

Riepilogo

La parte più interiore e più vera di una persona viene chiamata anima. Scoprendo il punto interiore che è chiamato “io”, o meglio anima, una persona rivela il potere superiore, fortificante ed eterno chiamato il Creatore. Oggi siamo distanti dall’essenza della vita, dall’anima. Questo è particolarmente evidente con le generazioni più giovani. Siamo inconsapevoli del nostro vero “io” mentre veniamo forgiati dalle caratteristiche innate, dall’educazione e dai fattori ambientali. Continuiamo a svilupparci in questo modo di generazione in generazione, sino a che arriviamo alla domanda: “Ma io chi sono davvero?”, e così ci mettiamo alla ricerca di un potere superiore che può fungere da ancora di salvezza nella vita di ciascuno di noi. Questo è il fine dell’evoluzione umana ed ognuno di noi deve raggiungerlo. Tutti apparteniamo alla stessa radice e tutti siamo connessi l’uno all’altro. Quando una persona è connessa alla propria radice più interiore, sente di essere arrivata ad una casa amorevole, calda e piena di ogni piacere.

[238156]

Dalla trasmissione di KabTV “New Life n.1075 – Come scoprire il proprio vero “Io””, 06/12/2018

New Life n.1070 – La connessione delle menti umane – 1’ Parte

New Life n. 1070 – La connessione della menti umane – 1’ Parte
Il Dott. Michael Laitman in una conversazione con Oren Levi e Yael Leshed-Harel

Riepilogo

Nella percezione della realtà esiste un altro livello nel quale riuscirò a capire chi sono attraverso la tua mente, una volta che saremo adeguatamente connessi. Più penso a te, più sono disposto a sentirti poiché la mia mente vuole lavorare sulla stessa lunghezza d’onda della tua. L’amore è il fattore che più di ogni altra cosa può influenzare la nostra comprensione per qualcuno, proprio come una madre si relaziona al suo bambino. Tutti noi siamo assolutamente connessi e ogni persona ha un piccolo punto di desiderio egoistico. Le connessioni tra i nostri cuori e le nostre menti si influenzano a vicenda. La connessione tra i nostri cuori è la più importante.
[237023]

Dalla trasmissione di KabTV “New Life n.1070 – “La connessione delle menti umane – 1’ Parte”, 22/11/2018

New Life n.130 – La comunicazione da cuore a cuore


New Life n.130 – La comunicazione da cuore a cuore
Il Dott. Michael Laitman in una conversazione con Oren Levi e Nitzah Mazoz

Riepilogo

Ci stiamo evolvendo verso un unico linguaggio spirituale interiore del cuore. Come l’ebraico, anche questa nuova lingua è costruita su una buona connessione tra le persone e unisce i nostri desideri. L’uso della parola e il linguaggio si sono sviluppati per servire l’ego umano. La nostra natura egoistica non ci permette di connetterci l’un l’altro a meno che i nostri interessi non vengano soddisfatti. Decodifichiamo tutto soggettivamente e non possiamo percepire oggettivamente nulla. Non vediamo nemmeno i nostri figli come sono veramente.

Più ci allontaniamo l’uno dall’altro, più abbiamo bisogno di un linguaggio più ricco. Per contro, più si sono sviluppati i mezzi di comunicazione, più ci allontaniamo l’uno dall’altro e più ci imbrogliamo e ci confondiamo a vicenda. Per capire l’altro, devo sentire il suo cuore come se fosse il mio e costruire il suo schema dentro di me. Dobbiamo rivelare il punto umano, il punto nel cuore dentro ognuno di noi, collegare tutti questi punti e insieme imparare a comunicare da cuore a cuore al di sopra del rifiuto e dell’odio.

[114309]

Dalla trasmissione di KabTV “New Life n.130 – La comunicazione da cuore a cuore”, 24/01/2013

New Life n.1068 – Attraverso la connessione sociale possiamo diventare pienamente umani


New Life n.1068 – Attraverso la connessione sociale possiamo diventare pienamente umani
Il Dott. Michael Laitman in una conversazione con Oren Levi e Nitzah Mazoz

Riepilogo

Non possiamo diventare pienamente umani senza connessione sociale. L’interazione con la società ci dà un’ulteriore spinta a svilupparci e può trasformarci in esseri spirituali viventi. Questo perché le persone di fronte a noi sono come specchi in cui possiamo misurare noi stessi e il nostro potenziale spirituale latente. La corretta comunicazione interna con gli altri apre i sensi spirituali in ogni persona e rivela mondi superiori. Uniformandoci al principio: “E amerai il tuo amico come te stesso”, impariamo ad amare gli altri per come sono. Trasferendo il centro di comando ad un’altra persona, sentendo i suoi desideri, e cercando di soddisfare quei desideri come se fossero i nostri, cominciamo a sentire il Creatore stesso.

[236906]

Dalla trasmissione di KabTV “New Life n.1068 – Attraverso la connessione sociale possiamo diventare pienamente umani”, 20/11/2018