Pubblicato nella 'Nuova Vita' Categoria

New Life n.94 – Nutrizione e benessere


New Life n.94 – Nutrizione e benessere
Il Dott. Michael Laitman in una conversazione con Oren Levi e Nitzah Mazoz

Riepilogo

La qualità della connessione tra le persone determina anche la qualità del cibo che esse mangiano. Quando mangiamo una cotoletta, noi ingeriamo anche le caratteristiche della persona che l’ha preparata per noi. Ogni cosa che ci viene servita dalla profondità del cuore di una persona non può far del male al nostro corpo. Anche i danni causati dal “fast food” possono essere neutralizzati da un atteggiamento positivo. Se le persone non fossero corrotte, neppure il pomodoro marcirebbe. La crisi del settore alimentare porterà il business del cibo ad un punto morto, con il rifiorire delle attività agricole e di un cibo più sano.

[100840]

Dalla trasmissione di KabTV “New Life n.94 – Nutrizione e benessere”, 30/10/2012

New Life n.89 – Il potere guaritore della mente – 2° Parte


New Life n.89 – Il potere guaritore della mente – 2° parte
Il Dott. Michael Laitman in una conversazione con Oren Levi e Nitzah Mazoz

Riepilogo

Possiamo usare il potere della mente per guarire noi stessi e il mondo. Viviamo in un campo di battaglia estremamente connesso, bombardato da pensieri subconsci, conflitti dolorosi e malvagi tra vicini. Dentro questo sistema integrale, ci influenziamo reciprocamente, sia in maniera positiva che in maniera negativa, che ci piaccia o meno. Nonostante ciò, possiamo creare bontà, istallando un antivirus mentale o creando in noi un atteggiamento positivo verso gli altri, comportandoci con loro nella stessa maniera in cui trattiamo i nostri amati figli. Recitando questa parte, come se stessimo giocando, lavoriamo contro la vergogna e la resistenza, e così riveliamo l’amore tra di noi.

[99514]

Dalla trasmissione di KabTV “New Life n.89 – Il potere guaritore della mente – 2° Parte”, 24/10/2012

New Life n.88 – Il potere guaritore della mente – 1° Parte


New Life n.88 – Il potere guaritore della mente – 1° parte
Il Dott. Michael Laitman in una conversazione con Oren Levi e Nitzah Mazoz

Riepilogo

Le persone possono evocare un’enorme forza guaritrice attraverso il potere della propria mente. Più concretamente, raggiungiamo una buona salute mentale quando guidiamo i nostri desideri con il potere del pensiero e riusciamo a trovare l’equilibrio tra i due. Questo però può accadere solo in un ambiente positivo che protegge ogni persona dalla dannosa competitività e dalla confusione. I popoli africani per esempio, in linea di massima sono persone felici, perché la loro società non li pressa affinché abbiano sempre di più. Proviamo ad immaginare ora che siamo tutti connessi e che il mondo intero è in pace. Solo in questa maniera costruiamo il potere guaritore della mente, attraverso il gruppo.

[99024]

Dalla trasmissione di KabTV “New Life n.88 – Il potere guaritore della mente – 1° Parte”, 24/10/2012

New Life n.72 – Il denaro e la mente ebraica – 2° Parte

New Life n.72 – Il denaro e la mente ebraica – 2° Parte

Il Dott. Michael Laitman in una conversazione con Oren Levi e Nitzah Mazoz

Riepilogo
I popoli del mondo sostengono che gli ebrei siano i responsabili della mancanza di vitalità in tutte le relazioni del mondo. Cosa manca nelle relazioni commerciali di oggi e qual è il ruolo del potere del popolo ebraico nella costruzione di un sistema commerciale biunivoco ed equilibrato?
Un nuovo sistema commerciale biunivoco ed equilibrato non presuppone la distruzione della competizione né la ricerca di una soluzione vincente, ma rivolge la propria attenzione a come trattiamo gli altri: dobbiamo comportarci con loro come se fossero tutti nostri fratelli. I profitti in questo nuovo sistema sono la vita e l’amore. Attraverso la considerazione reciproca e il giusto tipo di comunicazione, il commercio gioverà a tutti creando un sentimento di appartenenza ad una famiglia unita. Lo Stato di Israele fungerà da prototipo per il mondo e avrà bisogno di acquisire la fiducia del mondo in modo che le altre nazioni vogliano imitarne l’esempio.

[92666]

Dalla trasmissione di KabTV “New Life n.72 – Il denaro e la mente ebraica – 2° Parte”, 10/09/2012

New Life n.1054 – Il pensiero scientifico nella saggezza della Kabbalah – 1° Parte

New Life n.1054 – Il pensiero scientifico nella saggezza della Kabbalah – 1° Parte
Il Dott. Michael Laitman in una conversazione con Oren Levi e Nitzah Mazoz

Riepilogo

Per natura l’essere umano è un piccolo animale egoista che non vede al di là dei limiti della propria percezione. Solo quando trascendiamo la nostra natura ed acquisiamo la natura amorevole del Creatore possiamo sperimentare la Sua provvidenza su di noi.

La saggezza della Kabbalah si basa sugli esperimenti che l’essere umano fa dentro di sé, finché non trascende la propria natura egoistica. Egli investiga il mondo nascosto che non viene percepito dai nostri cinque sensi; deve quindi prepararsi a vivere simultaneamente sia nella forza della dazione che nella forza della ricezione, per avere successo nello sperimentare. Egli studia la propria natura opposta alla natura del Creatore, che è una forza suprema o una forza di dazione e benevolenza. La domanda principale è: “Come scopro la forza superiore al massimo, in ogni momento della mia vita?”.

[232917]

Dalla trasmissione di KabTV “New Life n.1054 – Il pensiero scientifico nella saggezza della Kabbalah – 1° Parte”, 04/09/2018

New Life n.1046 – La scienza e la saggezza della Kabbalah

New Life n.1046 – La scienza e la saggezza della Kabbalah

Il Dott. Michael Laitman in una conversazione con Oren Levi e Nitzah Mazoz

Riepilogo

La saggezza della Kabbalah è la radice di tutte le scienze. È lo studio di tutto il mondo e ci fornisce gli strumenti per esplorare la realtà, indipendentemente da chi la osserva. La nostra struttura interiore determina cosa noi percepiamo come realtà. Nella normale ricerca, un individuo indaga il mondo tramite i propri cinque sensi ed altri strumenti che espandono il campo della sua percezione egoistica. Questo genere di studio scientifico è basato sul desiderio di ricevere.
La saggezza della Kabbalah, tuttavia, affronta lo studio da un nuovo punto di vista, cioè il desiderio di dare. Noi percepiamo il potere della dazione, o “natura”, in base al livello del nostro sviluppo interiore del desiderio per la dazione. In altre parole, per poter esplorare il potere della dazione, l’individuo deve costruire dentro di sé una forza di dazione simile a quella che esiste in natura.

[231802]

Dalla trasmissione di KabTV “New Life n.1046 – La scienza e la saggezza della Kabbalah”, 14/08/2018

New Life n.1049 – Il “Giorno del giudizio” – 2° Parte

New Life n.1049 – Il “Giorno del giudizio” – 2° Parte

Il Dott. Michael Laitman in una conversazione con Oren Levi e Tal Mandelbaum ben Moshe

Riepilogo
Israele occupa un posto centrale nella storia della fine dei giorni perché è il modello in miniatura dell’umanità. Se noi correggiamo noi stessi e l’amore rimarrà fra noi, allora forniremo un esempio all’umanità, e il mondo arriverà alla sua correzione finale.
[231903]

Dalla trasmissione di KabTV “New Life n.1049 – ‘Il Giorno del giudizio’ – 2° Parte”, 16/08/2018

New Life n.1048 – Cos’è il “giorno del giudizio” – 1° Parte

New Life n.1048 – Cos’è il “giorno del giudizio” – 1° Parte

Il Dott. Michael Laitman in una conversazione con Oren Levi e Tal Mandelbaum ben Moshe

Riepilogo
I giorni del giudizio praticati nel Giudaismo sono segni esterni di ciò che dobbiamo mantenere dentro di noi. Secondo la saggezza della Kabbalah, il senso del “Giorno del giudizio” è che un essere umano deve esaminare la propria vita e farne la legge e il giudizio per se stesso, “Dove sto andando?” Secondo la Kabbalah, il “Giorno del giudizio” deve essere messo in pratica in noi ogni giorno, come un auto esame: “Per quanto riguarda l’amore, sto facendo dei progressi nella mia vita?”
[231900]

Dalla trasmissione di KabTV “New Life n.1048 – “Cos’è il giorno del giudizio – 1° Parte” – 16/08/2018

New Life n.1039 – Mi assumo la responsabilità dei miei sentimenti

New Life n.1039 – Mi assumo la responsabilità dei miei sentimenti

Il Dott. Michael Laitman in una conversazione con Oren Levi e Tal Mandelbaum ben Moshe

Riepilogo:

Tutto ciò che mi circonda è un teatro che è stato creato per aiutarmi a correggere me stesso. Ogni persona rappresenta una parte delle mie qualità e caratteristiche interiori che non ho ancora corretto. La responsabilità di ciò che provo sta tutta nelle mie mani, anche se a volte mi sembra che gli altri mi trattino male. Con la buona e la cattiva volontà modifico la mia immagine del mondo. La mia libertà di scelta è quella di trattare tutto e tutti come me stesso, con amore. Devo raggiungere l’amore per tutte le persone e per il Creatore, che è il potere generale della natura. Correggendo i miei rapporti in questo modo si rivelerà un mondo buono, amorevole nei confronti di tutti, completo ed eterno.

[230429]

Dalla trasmissione di KabTV “New Life n.1039 – Mi assumo la responsabilità dei miei sentimenti”, 19/07/2018

New Life n.1038 – L’armonia nelle relazioni sociali

New Life n.1038 – L’armonia nelle relazioni sociali

Il Dott. Michael Laitman in una conversazione con Oren Levi e Tal Mandelbaum ben Moshe

Riepilogo

È importante raggiungere la comprensione del sistema nel quale viviamo, come le relazioni sociali ci influenzano e come ognuno di noi può portare il sistema verso uno stato di equilibrio. Questo processo educativo fa sì che ogni essere umano acquisisca la sensazione di essere parte integrante di un singolo sistema del quale tutti noi facciamo parte, perché stare insieme è per noi il bene.

La ricompensa per una connessione positiva sarà una vita equilibrata in una buona società che ci dimostrerà lo stesso amore di una madre e ci donerà calore e sicurezza. In una società come questa, la dazione è considerata un beneficio. Il supporto sociale darà ad ognuno di noi la capacità di donare, visto che la dazione verso gli altri crea dazione verso tutto il sistema; così facendo riceveremo in cambio tanti doni quante sono le relazioni positive che abbiamo realizzato. I valori sociali come onore e vergogna influenzano il modo in cui le persone si comportano reciprocamente. Per raggiungere questo stato, bisogna cambiare l’opinione pubblica attraverso profondi processi di educazione generale basata sulla regola “Ama il prossimo tuo come te stesso” (Levitico 19:18).

[230426]

Dalla trasmissione di KabTV “New Life n.1038 – L’armonia nelle relazioni sociali”, 03/10/2018