Pubblicato nella 'Natura' Categoria

L’umanità – Incontra la Natura!

Dr. Michael LaitmanDomanda: Lei dice che un essere umano, come l’anello superiore della natura, influenza fortemente i suoi processi. Se questo è il caso, sarebbe possibile prevedere un disastro come la valanga in Nepal?

Risposta: Questo dipende dal livello del nostro sviluppo. Se prendiamo parte nella natura e scopriamo le sue forze interiori, il suo processo generale, il suo sistema e lo scopo, allora senza ombra di dubbio possiamo vedere come sono collegati gli eventi, non solo nel nostro mondo, ma anche nei mondi superiori. Perchè la natura abbraccia tutta la realtà, compresa quella che ora è nascosto da noi.

Domanda: Ci sono sempre state persone che erano in grado di sentire ciò che non era accessibile alla percezione degli altri. Ad esempio, ancora oggi l’esercito utilizza inseguitori beduini in alcune zone, perché sono in grado di identificare le cose a seconda dei segni “impercettibili” più di quanto una persona normale potrebbe. Ma il disastro in Nepal ha colto di sorpresa anche gli abitanti del luogo che avevano generazioni di esperienza alle spalle. Essi non hanno sentito l’avvicinamento del guaio. Perché?

Risposta: Ci stiamo avvicinando alla fase in cui la persona deve prendere coscienza della natura e prendere su di sé la sua gestione. Ma oggi, noi non aspiriamo ancora a questo, e, di conseguenza, i beduini, le guide Himalayane, e altri esperti naturalisti stanno perdendo la loro capacità di leggere la natura.

Quindi, in questa fase attuale, abbiamo bisogno di penetrare in una nuova profondità, scoprire il suo programma e il suo scopo, e ottenere la comprensione della sua evoluzione. Dal momento che siamo indietro in questo, non abbiamo raggiunto i poteri di una scala più ampia e così rimaniamo impotenti.

Domanda: Che cos’è questa nuova profondità della natura?

Risposta: E’ lo stesso livello con cui noi dobbiamo abituarci, e abbiamo bisogno della saggezza della Kabbalah, al fine di raggiungerlo. Pertanto, è stato rivelato ai nostri giorni.

La saggezza della Kabbalah sviluppa dentro di noi una sensibilità al potere generale e completo della natura. Anche se gli esperti naturalisti del popolo possono scoprire particolari e distinte forze della natura, oggi queste abilità quasi non esistono più perché una forza globale e generale si sta scoprendo sempre più.

Essa influenza attraverso i livelli inanimato, vegetale, e animale della natura, ma soprattutto attraverso gli esseri umani su un livello che non è accessibile ai figli del deserto caldo, delle montagne innevate o delle foreste vergini. Dietro la natura che a loro è familiare si nasconde il contorno naturale di tutta la creazione.

Domanda: Come è possibile ottenere una buona risposta dalla natura?

Risposta: Non riceveremo una buona risposta dalla natura fino a quando non abbiamo raggiunto e capito l’intero sistema. Dobbiamo muoverci verso questo, e per farlo, abbiamo espressamente bisogno della saggezza della Kabbalah. Questo perché apre i nostri occhi rispetto al sistema. Allora noi saremo in grado di vedere come poter essere inclusi correttamente in esso. Se in ogni momento, siamo preoccupati ad aggrapparci al nostro equilibrio con la natura, allora tutto si calmerà, si svilupperà, e noi acquisiremo la sicurezza in una vita buona e pacifica.

[146213]

Dal programma “Una Nuova Vita” 21.10.2014

Materiale correlato:

Tutti abbiamo bisogno di imparare la legge naturale dell’equilibrio
L’uomo è stato creato per esistere in equilibrio con la natura

Come cambiare l’attitudine verso la Natura?

laitman_2009-05-xx_ny_5054Domanda dal blog spagnolo: sono una ragazza di 17 anni che vive in Uruguay. Noi spesso parliamo della Natura come una cosa che si trova affianco a noi. Ora la mia domanda è: come si può fare in modo che le persone arrivino a capire che non è solo una cosa che si trova affianco a noi? Che noi ne abbiamo bisogno? L’Uruguay è un paese piccolo, però sta affrontando una serie di problemi con l’ambiente, a causa di tutte le centrali che hanno impiantato e vogliono continuare ad impiantare qui.

Risposta: solamente le sofferenze o la divulgazione della Kabbalah, porteranno la gente verso un altro comportamento nei confronti di sé stessa, degli altri e della Natura. Ci lavoreremo.

materiale correlato:

laitman.it: La principale lezione da imparare dalla crisi è che tutti siamo parte della Natura
laitman.it: ripristinare lo stato originario della natura, cambiando la nostra coscienza

La principale lezione da imparare dalla crisi è che tutti siamo parte della Natura

laitman_2009-05-xx_ny_5054Ho ricevuto una domanda: oggi giorno, tanto l’economia quanto la vita in generale, sembrano essere molto caotiche. È molto difficile regolare, controllare e prevedere gli avvenimenti. Cosa deve fare la gente in questa situazione?

La mia risposta: in primo luogo, dobbiamo imparare dalla situazione. La crisi e lo stato incerto del mondo, ci dovrebbero far vedere, che ci stiamo sviluppando secondo determinate leggi, indipendentemente dalla nostra volontà. C’è di più, non sappiamo cosa siano queste leggi.
Sarebbe molto conveniente, prevedere in qualche modo ciò che avverrà, però tutti i tentativi di prevenire e realizzare cambiamenti, non hanno prodotto buoni risultati. Tuttavia, se studiassimo le leggi della Natura, acquisiremmo forza e saggezza.

Continuazione della domanda: cosa dobbiamo fare in questa situazione?

La mia risposta:
tutti i tentativi da parte della gente, di risolvere la situazione, non hanno dato risultati positivi. Questo fatto, dovrebbe aiutare la gente a vedere che tutti i suoi errori sono stati programmati dalla Natura, con il proposito di insegnargli qualcosa. Questa è la maniera in cui la Natura aiuta le persone ad avanzare.

Continuazione della domanda: non si tratta di fatalismo?

La mia risposta: la Natura comprende tutto, incluso gli istinti della gente, i suoi comportamenti, i motivi e le azioni. Alla base di tutti i problemi umani, risiede il fatto che noi apparteniamo alla Natura.
La scopo della Natura, è di insegnare all’uomo a non allontanarsi o provare a separarsi da essa. La gente deve prendere coscienza che siamo parte della Natura, che siamo parte di essa, per così dire.
Il lavoro dell’uomo all’interno della Natura, è di integrarla, utilizzando il suo potere, il controllo e il desiderio. In altre parole, abbiamo bisogno di portare tutto il sistema in uno stato di armonia ed equilibrio. La Natura spinge l’uomo in avanti e gli da lezioni nel corso del processo. Una persona può sentirsi male a volte, o può essere timorosa e tutto ciò ha la finalità di fargli capire che, in questo momento, la Natura è disunita, è contraddittoria e propensa alla crisi per una sola ragione, ovvero perché gli esseri umani stanno violando l’equilibrio naturale.
L’uomo deve fare tutto il possibile per riunire tutte le parti della Natura in una sola ed ottenere così la sua armonia. Questo è qualcosa che dipende da ogni persona.

Materiale Correlato:

La natura umana

Le verdure deformi sono prodotte dall’ingegneria genetica, non dalla Natura

nature11Nelle news de (The New York Times): “l’Europa addolcisce il regolamento per la vendita di verdure e frutti di brutto aspetto”. Le verdure ed i frutti deformi, hanno ottenuto una tregua Mercoledì, quando l’unione Europea ha respinto il regolamento che proibisce di vendere prodotti troppo curvi, rugosi o deformi , sugli scaffali dei supermercati … L’aumento dei prezzi dei beni, ha persuaso la Commissione Europea, che non aveva senso rifiutare del cibo, semplicemente a causa della sua strana apparenza. I consumatori europei potranno scegliere i loro prodotti, senza tener conto dell’apparenza.

Il mio commento: tutto ciò che ha creato la Natura, è bello. È l’ingegneria genetica che ci fornisce prodotti deformi, che provocano il cancro ed altre malattie. Tuttavia, per ora, è l’unica maniera in cui possiamo approvvigionarci.

Materiale correlato:

In Natura tutto si muove in Unità

Ripristinare lo stato originario della natura, cambiando la nostra coscienza

laitman_2009-07_0211Ho ricevuto una domanda: quanto tempo dopo (o prima) della correzione, l’ambiente (i sistemi ecologici e biologici) ritornerà al suo equilibrato stato originario?

La mia risposta: non appena cominceremo teoricamente ad essere in accordo con il suo piano, la Natura comincerà immediatamente il cambiamento. La Natura è connessa alla nostra coscienza ed alla subcoscienza, ed anche un minimo cambiamento in ambedue, provocherà una reazione immediata. La Natura è un meccanismo preciso e non qualche ipotetica corte divina, e noi siamo responsabili dei cambiamenti che succedono.

materiale correlato:

laitman blog:una lezione per le persone che non hanno fortuna
laitman blog:siamo interconnessi nel circuito eterno della natura
l’ equilibrio con la natura
la legge dell’ equivalenza della forma

tutti i miracoli vengono creati dai nostri desideri

bio1La domanda che ricevuto: Sono un prete ortodosso e mi interesso di Kabbalah così come viene insegnata dal vostro Ashlag Research Institute da circa sei anni. La mia domanda è: gli inspiegabili fenomeni della Natura hanno delle radici spirituali? Sono stato testimone di una miracolosa icona che piange. Mi è successo tre settimane fa in chiesa mentre stavo celebrando sull’altare. Le tracce e le gocce di mirra non si sono ancora asciugate, e continuano a mandare un profumo molto forte. Sto bene- non c’è bisogno di chiamare un’ambulanza. Oltretutto, non ero l’unico testimone di questo
fenomeno.

La mia risposta: Tutti “gli inspiegabili” fenomeni della natura possono essere spiegati molto semplicemente: il desiderio di una persona può fare della realtà una serie di miracoli. Se davvero desideri qualcosa, qualsiasi cosa può succedere. Lo stesso vale per quanto riguarda le nostre personali aspettative a proposito dei miracoli- specialmente nelle pratiche religiose, anche se probabilmente non siamo completamente consapevoli di queste aspettative.

Quando studiamo la percezione nella Kabbalah, impariamo che lo scenario del mondo è disegnato dentro di noi e attraverso di noi. E’ interamente determinato dai nostri desideri. Quindi, nulla è impossibile. Se una persona pensa a qualcosa o desidera qualcosa, significa che c’è un posto per questa cosa nel mondo e che in qualche modo è possibile. Altrimenti questo desiderio o questo pensiero non sarebbe mai emerso nella persona.
Tuttavia, la cosa più importante è che ciò che si desidera sia una cosa buona!

materiale correlato:

la mente è una serva dei desideri
laitman blog:gli angeli
il soprannaturale e la predizione del futuro tramite i tarocchi

i miracoli:

Come ampliare la Tua Percezione

percezioneIl nostro mondo è qualcosa che immaginiamo e creiamo dentro di noi, con immagini materiali e sensazioni interne (pensieri e desideri). Un bambino o una persona non sviluppata, è influenzato da immagini fisiche. Tuttavia, un adulto, può essere stimolato da un evento lontano da lui nel tempo e nello spazio.

Questo ci permette di capire, perché la maggioranza delle persone che danneggiano la natura, non sentono che, facendolo, si stanno infliggendo un danno. Il motivo è, che la percezione umana del mondo è estremamente stretta e limitata.

Comunque, quando queste persone si uniscono con altre, ed essendo queste ultime più sensibili e sviluppate, possono adottare la loro percezione del mondo, e prevenire il danno che causerebbero a sé stesse. C’è di più, l’ambiente corretto ha il potere di fare in modo che ci trattiamo con bontà, anche se la nostra natura e la nostra percezione del mondo, sono opposte a questa attitudine.

materiale correlato:

laitman blog: scegliere l’ ambiente è la nostra sola scelta
laitman blog:Albert Einstein e R. Tagore sulla natura della realtà
laitman blog:il mondo che vediamo è una percezione che abbiamo dentro al nostro cervello
laitman blog:una sbirciatina dietro quello show chiamato Vita
la percezione della realtà

È impossibile andare contro Natura

the-meaning-of-spiritual-and-physical-tearsNelle News (dal The Guardian): “La Germania ha approvato una legge che impone limiti ai pagamenti esecutivi” – La Camera dei Deputati tedesca, la Bundestag, Martedì ha approvato una legge, che porrà restrizioni ai pagamenti esecutivi. Il Cancelliere Angela Merkel, della coalizione conservatrice e social democratica (SPD) spera che questa legge incoraggerà le imprese a focalizzarsi sulle prestazioni a lungo termine piuttosto che sui profitti a breve termine.

Se i membri del consiglio di amministrazione vengono ritenuti responsabili per i danni alle loro imprese, potrebbe venir loro imposto di pagare per questo di tasca propria. La cifra totale potrebbe essere di almeno il dieci per cento del danno, ma non più di 1,5 volte il loro stipendio fisso annuo.

Il mio commento: Si tratta di misure che non aiutano, perché fino a quando l’egoismo non sarà corretto, la gente utilizzerà tutti i mezzi per aggirare quelle leggi che limitano i loro riempimenti egoistici, anche se tale adempimento è in contrasto con il senso comune. È impossibile andare contro la Natura, nonostante il senso comune, ma è evidente che questo tipo di limitazioni sono di beneficio per qualcuno a livello personale!

Materiale correlato:

laitman blog: È impossibile sfuggire all’egoismo globale
laitman blog: La mutua garanzia è l’unico regolatore effettivo
laitman blog: La Germania sta scoprendo che la Natura vieta gli eccessi
Video: Non dovremmo combattere l’egoismo

Siamo interconnessi nel circuito eterno della natura

you-cant-teach-anyone-through-force

Ho ricevuto una domanda: non capisco che c’è di male nella globalizzazione? Ho ricevuto una torta che mi hanno inviato negli Stati Uniti, dall’Italia. Il mondo intero è un villaggio e questo non è un bene? Che male c’è nell’esempio della torta?

La mia risposta: è un esempio di come l’umanità realizza i suoi calcoli, basandosi sul beneficio personale di ogni individuo, senza preoccuparsi del resto della natura. Ovviamente, questo calcolo è sbagliato, poiché non può essere, che la metà dell’umanità, mangi una torta spedita dall’altra parte dell’oceano, mentre l’altra metà muoia di fame, senza poter portare alla bocca nemmeno del pane ammuffito. Se stiamo parlando dell’equilibrio universale , dell’uguaglianza e dell’unità, allora ogni persona deve ricevere solo ciò di cui necessita per vivere.

In primo luogo, comunque, abbiamo bisogno di rivelare la Natura nel livello globale e Superiore, la forza universale che conduce alla Natura. Dobbiamo scoprire in che modo siamo parte di Essa, come ci permea e quanto sono connessi ad essa, i nostri pensieri e desideri. Ognuno di noi è come un transistor all’interno di un circuito elettrico gigante. Siamo connessi in esso. Se ognuno di noi sente che si trova all’interno della Natura, all’interno del Creatore, allora possiamo realizzare i calcoli corretti.

In altre parole, ogni persona deve sentire in primo luogo, il desiderio di imparare ad unirsi con il Creatore e con l’intero universo, per poter fare calcoli appropriati. Dietro a questa realizzazione di calcoli, in primo luogo c’è l’adesione, e solo dopo verrà l’azione. Per tanto, prima di tutto, dobbiamo ascoltare ed imparare. Abbiamo già fatto abbastanza danni, agendo senza calcolare in modo appropriato.

materiale correlato:

laitman blog:il creatore lo si realizza attraverso l’ unità con gli altri
amici, uniamo le mani
l’ equilibrio con la natura

L’effetto farfalla indica caos o armonia?

there-are-no-creatures-on-other-planetsLa domanda che ho ricevuto: La tua interpretazione dell’effetto farfalla è impreciso. Gli scienziati non parlano di questo effetto per provare la coesione e l’unità del sistema, ma per mostrare che la reazione del sistema ad ogni interferenza è imprevedibile. Ogni piccola interferenza provoca grandi e imprevedibili conseguenze. E in economia l’effetto farfalla significa che non ci possono essere delle regolamentazioni.

La mia risposta: Ogni cosa in Natura è governata dalle leggi. E quando non conosciamo alcune di queste legge e alcuni legami della Natura, diciamo che sono imprevedibili. Ogni cosa viene interpretata solo in relazione all’osservatore- l’uomo.

In effetti, c’è una regolamentazione, una legge attraverso la quale ogni evento dipende da altri eventi. E noi dobbiamo trovare questa regola. Il tuo approccio, comunque, ci porterebbe ad avere problemi maggiori. Se dai un’occhiata alle ultimissime ricerche scientifiche, e all’insieme della conoscenza offerta dalla Kabbalah, invece del caos scoprirai l’armonia al di sopra di esso.

Materiale correlato:

Laitman blog: Studiando e imparando il sistema globale della Natura, correggeremo le nostre intenzioni
Articolo: Kabbalah, Liberi dai confini
Video: Cambiare il Mondo