Pubblicato nella 'Maaser' Categoria

Il senso spirituale della decima

Domanda: Qual è il senso spirituale della decima (Maaser)?

Risposta: Il Maaser è la decima parte delle dieci parti nelle quali è divisa Malchut. Secondo la Torà devo dedurre, attraverso la società, le parti che non posso usare direttamente per dare. Compio il mio calcolo solo con il Creatore, per donare a Lui.

Nella Torà sono descritti diversi tipi di imposte, però tutte si basano sul seguente principio: siccome non posso effettuare la dazione per conto mio, con i desideri che ho in me e con la Luce che arriva fino a me, li passo al desiderio comune (Kli). Nel desiderio comune, attraverso la società, si … posso compiere questo tipo di dazione.

Il mio Kli è solamente parziale, cioè, lo schermo copre solo una parte dei miei desideri che sono pronto a ricevere per dare. Come posso correggere la parte con la quale non posso fare questo?

Ricevo la Luce per questa parte e trasferisco questo desiderio di ricevere piacere, insieme alla Luce ricevuta, al Kli esteriore. In questa maniera la preparo alla correzione.

A causa del fatto che oggi non uso il Maaser (la decima parte di Malchut che è impossibile correggere) con questo preparo questa parte alla correzione, attraverso la società.

Nella scienza della Kabbalah studiamo che in noi ci sono desideri che vengono denominati “vestiti” e “palazzi”. Si correggono così: adesso mi sembrano esterni ma successivamente, li converto in interni.

Lo stesso avviene con il Maaser. Al principio gli do un uso esterno, per cambiarlo dopo in qualcosa che è in me, che ritorna a me con i desideri che prima consideravo estranei.

Per adesso, non posso correggere questa parte nelle mie sensazioni; cioè, non posso usarla per ricevere allo scopo di dare.

Materiale correlato:

Diffondere la Saggezza di Abramo
Paghiamo il Maaser quando iniziamo lo sviluppo spirituale

Il necessario ed il sufficiente

Domanda: Faccio parte di un gruppo virtuale. Se per partecipare al congresso è necessaria la testimonianza di due amici, chi può firmare per me?

Risposta: Per ora occupati di questo.

Oltre agli uomini che uscirono dall’Egitto, c’erano anche donne, bambini ed anziani. Capisci che stai andando al congresso come “donna”, “bambino” od “anziano”? Capisci che la tua missione è cancellare te stesso il più possibile? Tu non sai come collegarti con gli amici perché una donna non può connettersi. Ma tu desideri veramente che questo succeda perché una donna deve supportare quest’unione in ogni modo possibile.

E forse tu sei uno “schiavo,” ovvero obbedisci al tuo egoismo ma hai intenzione di servire ed aiutare in qualunque modo sia necessario. Stai cercando un vantaggio personale e non puoi interrompere i tuoi interessi egoistici per la tua sola buona sorte. Comunque sei al corrente di questo e capisci che sei uno schiavo dell’amore per se stessi, e desideri di unirti all’attacco spirituale.

Uno “schiavo” è sotto un potere esterno; Faraone od il Creatore comandano su di lui, il che è lo stesso visto che Faraone è uno dei mezzi del Creatore. E se ancora vuoi partecipare, allora vieni al Congresso consapevole del tuo grado e compi tutti i tuoi sforzi per essere con gli amici.

In tutti i casi, stai facendo tutti gli sforzi e le tue possibilità non dipendono da te – Esse sono categorizzate secondo il grado. Se tu ti sei sforzato un poco, sei un “bambino”, se un po’ di più sei uno “schiavo”, ancora di più “un anziano”, di più “una donna” e ancora di più, un “uomo”. Ti viene data forza dall’Alto ma devi usarla completamente per cercare di tenere il passo, di diventare coinvolto. Non è il tuo livello ad essere importante. Una persona che sta facendo del suo meglio per stare con noi, come un bambino che imita gli adulti, non interferisce per nulla, anzi aiuta. Quindi, chiunque tu sia, vieni.

Domanda: A quali condizioni un uomo partecipa al congresso come un “uomo”?

Risposta: Se una persona partecipa a tutte le lezioni del mattino, paga il Maaser (decima), partecipa alle riunioni degli amici, a tutte le attività del gruppo, ed è completamente coinvolto nella disseminazione di massa, allora egli segue il consiglio dei Kabbalisti. Queste sono le condizioni fisiche minime, non ancora correlate al lavoro spirituale. Questo è necessario.

Ed oltre a quello, lui sta veramente cancellandosi dentro la sua anima di fronte al gruppo per poter sentire la necessità dell’unione? Questo bisogno dovrebbe innalzarsi dalla sua supplica di aiuto, al quale la luce superiore risponderà.

Quindi, le condizioni esteriori non ci dicono nulla del livello spirituale; esse sono necessarie ma non sono sufficienti. Esse possono essere osservate indipendentemente dallo stato spirituale. Ed oltre a quello, ci sono condizioni sufficienti che devi eseguire interiormente.
[70376]

(Dalla quarta parte della Lezione quotidiana di Kabbalah 20.02.2012, Costituzione del congresso di Arava)

Materiale correlato:

Laitman blog: Ogni essere creato è determinato da quattro fattori
Laitman blog: Una Lettera senza indirizzo

Paghiamo il Maaser quando iniziamo lo sviluppo spirituale

laitman_2008-08_8314_wpHo ricevuto delle domande sul Maaser:

Domanda: E’ possibile attraversare la Barriera – Machsom - senza pagare il Maaser?

La mia risposta: No.

Domanda: Ci correggiamo durante il periodo iniziale dello studio, quando ancora non contribuiamo con il Maaser?

La mia risposta: Sì, ma solo nella prima fase preparatoria. I Kabbalisti non hanno mai accettato degli studenti che rifiutavano di seguire questa condizione. Dopo tutto, non importa quanto una persona provi, Malchut, la decima Sefira, si comincia a correggere solo quando un uomo dà agli altri un decimo di ciò che gli appartiene.

Domanda: Anche gli studenti che sono nel loro primo anno di studio devono osservare il Maaser? Quando un uomo dovrebbe cominciare a pagare il Maaser?

La mia risposta: Un uomo dovrebbe cominciare a pagare il Maaser quando comincia a comprendere che desidera lo sviluppo spirituale. Un uomo non avanzerà senza fare degli sforzi. Il Maaser è la decima parte del desiderio, che può essere corretta solo in questo modo, quando viene data via.

Domanda: Ho una domanda sul Maaser. Sono un ragazzo di 13 anni che studia la Kabbalah al tuo Centro. Ancora non guadagno del denaro e non posso chiedere a mia madre di pagare il Maaser perché lei non studia la Kabbalah. Oltretutto, mia madre non ha un lavoro. Qual è la soluzione per coloro che non possono pagare il Maaser? Io sostengo il Centro con la divulgazione, ma il problema è che non posso pagare il Maaser, perché non me lo posso permettere.

La mia risposta: Solo un uomo con le sue personali entrate è obbligato a pagare il Maaser. Coloro che non hanno guadagni personali non hanno l’obbligo di pagarlo.

Domanda: Se io dono il 10% delle mie entrate per la divulgazione della Kabbalah, soffrirò la fame?

La mia risposta: Hai mai veramente provato a farlo?

Domanda: Una persona che non ha disponibilità finanziarie può studiare la Kabbalah?

La mia risposta: Lo studio della Kabbalah non è legato ad alcun investimento finanziario. Tutti i nostri materiali di studio sono disponibili sul nostro sito internet per chiunque e gratis!

materiale correlato:

Maaser: è la legge della Natura
Domande che ho ricevuto sul Maaser
Di chi sono i soldi che sostengono la Kabbalah Academy?

Maaser: è la legge della natura

MaaserDomanda dal blog inglese: Possiamo andare avanti spiritualmente, senza pagare la decima? -

La mia risposta: NO!

Domanda: Ho comprato il libro “Kabbalah per lo studente” e ho stampato da solo “Introduzione al libro de Lo Zohar. Può essere considerato Maaser?

La mia risposta: NO.

Domanda: Molti hanno lasciato la Kabbalah, perché non riescono a pagare il Masser. All’inizio le persone studiano con il grande desiderio e poi si scopre che per il progresso spirituale devi pagare il Maaser. Sarebbe interessante sapere se anche le persone che sono già al di là del Machsom devono pagare una decima per unirsi con l’anima comune?

La mia risposta: Sì.

Domande: E anche al 125-esimo gradino?

La mia risposta: Sì.

Domanda: Ne consegue che le persone con scarso reddito non sono in grado di spostarsi di un millimetro? – Loro hanno naturalmente un Maaser piccolo.

Sono molto deluso. È necessario cancellare il Maaser perché limita l’umanità nel raggiungimento di “una nuova civiltà”.

La mia risposta: Questa è una legge della natura, e nessuno la può annullare. Lei non paga nessuno, ma dedica solamente la parte che non può essere corretta in se stessa alla correzione del mondo in un modo alternativo. É Lei stesso a realizzare il suo Maaser per la divulgazione della Kabbalah. E su questo argomento si può trovare molto materiale (in russo e in ebraico questo materiale è disponibile, in lingua inglese si può trovare su google.com). Il Maaser corrisponde al 10% dei vostri desideri, relativi a Malchut, che non siete in grado di correggere da soli, ma solo privandosi della decima parte del vostro reddito. In caso contrario, l’anima non si corregge – perché tutto avviene non con il denaro, ma con la vostra perdita di esso. E così! Le persone riescono a spendere per ogni cosa, ma per il Maaser risulta loro quasi impossibile!

Domanda (dal blog l’inglese): ho capito che dobbiamo destinare il 10% del nostro reddito come Maaser. Come calcoliamo il nostro contributo? Ogni mese o ogni settimana? Lei dice che se non paghiamo il Maaser, spiritualmente avanziamo lo stesso. Non può essere questo un ostacolo ad un progresso rapido?

La mia risposta: Nel sito Internet (www.kabbalah.info/it) c’è una pagine con tutte le informazioni che ti sono necessarie. Prova a leggerla e vedrai che i tuoi dubbi scompariranno.

Materiale correlato

maaser

domande frequenti sul maaser

Rav Laitman risponde

Domande che ho ricevuto sul Maaser

maaserDomanda: Possiamo avanzare spiritualmente se non paghiamo la decima (Maaser)?

La mia risposta: No.

Domanda: Ho acquistato il libro Kabbalah per studenti e stampato il Libro dello Zohar da me stesso. È considerato come la decima?

La mia risposta: No.

Domanda: Con l’obbligo di pagare la decima, molte persone saranno allontanate dalla Kabbalah e questa non sarà una soluzione per loro. All’inizio, si occupano della Kabbalah con tutto il loro desiderio, e dopo un po’ capiscono che devono pagare il Maaser per avanzare spiritualmente. Mi chiedo, se una persona è già oltre il Machsom, sarà anche lui obbligato a pagare il Maaser per raggiungere l’intero scopo?

La mia risposta: Sì.

Domanda: Persino al 125° gradino della scala?

La mia risposta: Sì.

Domanda: Ma un povero non sarà capace di avanzare neanche di un millimetro.

La mia risposta: Se sono poveri, il loro Maaser sarà piccolo in proporzione.

Domanda: Io non sono d’accordo che uno deve pagare per ottenere la spiritualità. Il Maaser deve essere rimosso poiché è una limitazione per ottenere la così chiamata “nuova civiltà”.

La mia risposta: Il Maaser è una legge della natura, e nessuno la può rimuovere. Non stai pagando a nessuno; tu stai semplicemente sottraendo la parte di te che è impossibile da correggere, e dando ciò alla correzione del mondo attraverso un metodo diverso. Tu stai realizzando il tuo proprio Maaser per la divulgazione della Kabbalah intorno a te. Devi leggere tutto il materiale che trovi riguardo a questo (puoi anche cercare su Google).

Il Maaser è il 10% dei tuoi desideri, che si riferisce a Malchut e che tu non sei capace di correggere da solo. Tu puoi solo separare la decima delle tue entrate, che corrisponde ad essi. Altrimenti la tua anima non sarà corretta; comunque, non è corretta attraverso i soldi, ma dal rifiuto che ne fai. Questo accade perché sei capace di spendere questi soldi per tutti i tipi di oggetti vuoti, ma trovi praticamente impossibile spenderli per il Maaser.

Domanda: Capisco che dobbiamo pagare il 10% delle nostre entrate lorde come nostro Maaser. Ma dove va fatto il contributo? Dobbiamo farlo una volta al mese in base alle nostre entrate mensili o possiamo farlo settimanalmente con il nostro ciclo di pagamento? Tu stai dicendo che, se noi non partecipassimo al Maaser, non avanzeremmo lo stesso spiritualmente, ma intralceremmo il tutto dall’avanzare più velocemente?

La mia risposta: Devi cercare la risposta in tutto il materiale scritto prima di questo articolo.

Materiale correlato

Che cos’è il Maaser?

Di chi sono i soldi che sostengono la Kabbalah Academy?

laitman_2008-08_8314_wpHo ricevuto due domande su come è organizzata economicamente la International Kabbalah Academy e su come spiegarlo agli altri.

Domanda: Vorrei sapere di chi sono i soldi che sostengono l’esistenza della International Kabbalah Academy?

La mia risposta: L’Accademia è sostenuta solo attraverso il Maaser (“la decima”) con cui gli studenti contribuiscono. Non riceviamo nessun tipo di sovvenzione.

Ogni persona che desidera crescere spiritualmente, e partecipare al sistema di correzione dell’anima comune (L’anima di Adamo), deve donare il 10% delle sue entrare per la correzione del mondo. Questa regola deriva dalla struttura dell’anima: noi possiamo correggere da soli le prime nove Sefirot, ma dobbiamo cedere la decima Sefirot, Malchut, per la correzione del Tempio. Ma poiché non c’è più il Tempio, dobbiamo cederla per la divulgazione a tutto il mondo del metodo della correzione.

Se una persona non fa così, non sarà in grado di ottenere la sua correzione personale. Perché il suo punto nel cuore è solo il desiderio iniziale, ma il resto dei desideri (che gli permettono di unirsi con le altre anime, e creare un vaso comune per ricevere la Luce per rivelare il Creatore) possono essere ricevuti solo dagli altri. Ecco perché è scritto, “Ama il prossimo tuo come te stesso”. Questo è il principio più importante contenuto nella Torah, o in altre parole, il principio fondamentale per ricevere la Luce.

Questo è pure un modo per capire se stai semplicemente soddisfacendo la tua curiosità o se invece desideri seriamente partecipare alla tua correzione personale e a quella generale del mondo. Puoi anche spendere il tuo contributo come credi, assicurandoti però che sia in linea con la divulgazione generale che viene fatta dal centro.

Nessuno paga il nostro centro. Tutto è sostenuto da contributi aggiuntivi fatti dagli studenti, oltre il 10%, che vanno per la divulgazione. Spero che tu abbia capito il significato di quanto detto e che possa prenderlo ad esempio!

Domanda: Sono sposato, e vorrei sapere cosa posso dire alla mia famiglia quando mi chiedono perché pago il Maaser? Io capisco perché lo faccio, e sento la grande responsabilità e l’importanza della divulgazione e del suo scopo. Non intendo assolutamente smettere di devolvere questa parte del mio stipendio.

Comunque, se provo a spiegarmi con loro usando parole del Mondo Spirituale, dicendo che è la decima parte della mia anima, Malchut, beh… non mi capiscono. D’altra parte, se non provo a spiegarmi con loro, penseranno che sono matto a pagare il Maaser. Che spiegazione posso dare loro (anche se superficiale), per far capire che il Maaser non è senza senso?

La mia risposta: Di loro che stai mettendo da parte i soldi per “il mondo dell’aldilà”, per loro e per te, e che tutti voi state andando in quella direzione. Calcolate quanto spendete, anche senza sapere “cosa” e per cosa state spendendo.

In generale, nessuno ti sta obbligando. Leggi l’articolo di Baal HaSulam “La Pace”. In questo articolo egli spiega che il Creatore è come un commerciante nel suo negozio, e Lui dà a tutti qualsiasi cosa essi prendano da questo mondo, e lo scrive nel Suo taccuino. E in seguito riscuote i pagamenti da ognuno di noi, sia che lo comprendiamo oppure no.

Materiale correlato

Che cos’è il Maaser?