Pubblicato nella 'Face Book' Categoria

Il futuro dei posti di lavoro


Dalla mia pagina facebook Michael Laitman – 28/03/2018

Lo sviluppo evolutivo della nostra società ci spinge ad utilizzare Ia nostra tendenza naturale per la connessione umana, modulandola attraverso un lavoro costante sulle nostre relazioni, così ci ed evolviamo in una nuova realtà sociale. Invece di competere con i robot per un lavoro di vecchio stampo, facciamo del nostro lavoro l’unica funzione che nessun robot potrà mai rimpiazzare, e raggiungiamo la vera felicità che i soldi non potranno mai comprare.

Il Dott. Michael Laitman parla di Donald Trump


Dalla mia pagina Facebook Michael Laitman – 28/3/18

Quando parlo di questioni relative a Donald Trump, non mi riferisco alla sua personalità. Molti vedono Trump come un tipico esempio di ego umano, mentre la comprensione più basilare nella saggezza della Kabbalah ci porta a capire che tutte le persone sono guidate dal proprio ego. Pertanto, la sua immagine pubblica è irrilevante per me.

Quello che commento è il ruolo che egli attualmente svolge nello stato attuale degli affari globali.

Il nostro mondo è in una crisi in fase di crescita e diverse interconnessioni attuate dai potenti giocatori globali che modellano l’economia, la politica e i media del mondo, non fanno altro che aggravare la crisi, poiché anch’essi sono guidati dall’ego umano. Pertanto, se indeboliamo tali connessioni egoistiche, allevieremo la crisi, che ora come ora, potrebbe facilmente sfuggire al controllo.

Questa è una dinamica naturale che non ha nulla a che fare con Trump. L’ho già detto molte volte, ma sfortunatamente questo messaggio non viene ascoltato.

Trump rappresenta un approccio agli affari globali che riduce il rischio di un’altra guerra mondiale, in particolare perché sta abbattendo alcune connessioni internazionali, come se le stesse frenando, per cercare di riportare l’America al suo posto nella mappa economica globale. Finché il mondo si sviluppa secondo l’ego umano, queste mosse di Trump aiutano a mantenere una certa pace nel mondo.

Le élite al potere stanno cercando di prendersi per mano e aumentare il loro controllo finanziario facendo diversi accordi commerciali internazionali che alla fine privano il mondo intero di tutto ciò che possiede. Esse si adoperano con la scusa di produrre la crescita economica in alcuni paesi in via di sviluppo, ma in realtà tutti i profitti vanno a loro e tutto il peso ricade sulle masse.

Pertanto, lo sviluppo attuale verso l’integrazione globale non è il tipo di sviluppo che andrà a beneficio del mondo; andrà solo a vantaggio di coloro che stanno tirando le redini.

Questo è il motivo per cui i giocatori globali si oppongono a Trump. Hanno in mano molti dei principali mezzi di comunicazione e creano l’impressione che la maggior parte della gente sana di mente sia contro Trump. E se la cavano anche bene a mettere in scena quelle che sembrano delle naturali ondate di protesta sociale.

Sfortunatamente, la propaganda e il lavaggio del cervello sono così potenti che anche alcuni dei miei studenti ne vengono influenzati, poiché non riescono a vedere che ci sono interessi acquisiti che lavorano dietro le quinte e che le persone non escono per protestare senza essere manipolate. È una macchina ben oliata, alimentata da molti milioni di dollari.

Quindi non prendo spunto da ciò che trasmettono i media o da ciò che la maggior parte della gente dice e per di più non lavoro per Trump. Sto spiegando il mondo attraverso la lente della saggezza della Kabbalah.

Non ho alcun interesse a prender parte al gioco infantile di schierarmi da un lato o dall’altro, a favore o contro qualcosa. Il mio commento proviene da un livello completamente diverso: quello delle forze naturali in gioco. Da quel livello, è perfettamente chiaro che finché gli egoisti guideranno le connessioni globali, è meglio separarli piuttosto che rafforzarli.

In generale, guardo a tutti i fenomeni del mondo come espressione delle leggi fondamentali della natura, e li uso per spiegare quello che la Kabbalah dice sul processo che il mondo sta attraversando.

I kabbalisti scrivono che “Disperdere i malvagi è meglio per loro e meglio per il mondo” (Mishnah, Sanhedrin 8:5). In altre parole, il mondo intero starà meglio se i legami tra quei potenti giocatori verranno spezzati, poiché il loro egoismo serve solo a sfruttare al massimo tutte le altre persone.

“I paesi scandinavi vietano la circoncisione e la macellazione kosher”

Dalla mia pagina Facebook Michael Laitman – 19/03/2018

I paesi scandinavi stanno diventando il primo paese europeo a vietare la circoncisione e la macellazione kosher. E a questa notizia flash possiamo aggiungere il ritiro di cinque coreografie israeliane alla partecipazione al festival dell’arte in Norvegia.

Non lasciatevi ingannare dalla politica. L’odio verso gli ebrei sta crescendo nei cuori degli europei e crea una tremenda pressione che non si placherà. Anche se non ne sono consapevoli, coloro che odiano Israele sentono che noi abbiamo la chiave per migliorare il loro futuro.

Secondo la Kabbalah, l’antisemitismo non è un fenomeno passeggero, ma piuttosto una dinamica naturale: quando gli ebrei si uniscono al di sopra dei propri conflitti e differenze, una forza positiva di unione si diffonde in tutta la società. D’altra parte, quando siamo emotivamente separati e lontani gli uni dagli altri, evochiamo nel mondo quella negatività che ci colpisce ripetutamente con una raffica di antisemitismo.

Ma le nostre orecchie non ascolteranno. L’odio irrazionale che si manifesta oggi e che assume la forma di nuove leggi contro la comunità ebraica, ci ricorda in modo duro che abbiamo un ruolo e che anche se saremmo felici di scrollarcelo di dosso,
non è possibile.

Siamo un popolo che porta in sé un potenziale spirituale: il seme dell’amore per tutte le persone del mondo. Siamo diventati una nazione quando ci siamo impegnati a vivere secondo il principio “Ama il prossimo tuo come te stesso” e solo il ritorno a questo principio può sradicare l’odio del mondo nei nostri confronti.

Il Libro dello Zohar spiega che gli ebrei guidano il destino del mondo: “Proprio come gli organi del corpo non possono esistere neanche per un attimo senza il cuore, così tutte le nazioni non possono esistere nel mondo senza Israele”.

Quando ci uniamo, guidiamo il mondo verso l’unione e una grande abbondanza inizia a fluire. La divisione fra noi, tuttavia, crea divisione nel mondo e blocca i canali dell’abbondanza, provocando guerre e odio. Come scritto dal più grande kabbalista del XX° secolo, Yehuda Ashlag: “La nazione israeliana è stata costituita come il modello ‘guida’ e nella misura in cui gli stessi israeliani si uniscono, di pari passo trasferiscono il loro potere al resto delle nazioni”.

Perché dovremmo accettare l’invito ad un congresso di Kabbalah?

Dalla mia pagina Facebook Michael Laitman – 13/03/2018

Mi è stato chiesto di dare il mio contributo, come parte della “campagna pubblicitaria” che stiamo conducendo in vista del prossimo grande evento, rispondendo alla domanda: “Qual è il motivo principale per cui una persona dovrebbe partecipare ad un congresso di Kabbalah?”

La mia risposta è la seguente…

Ci troviamo in un’epoca in cui la saggezza della Kabbalah sta diventando sempre più riconosciuta, non come è stata fraintesa comunemente nel corso della storia e quindi etichettata come religione, misticismo, magia o filosofia, solo per citarne alcuni, ma come un metodo concreto attraverso il quale possiamo migliorare noi stessi e il mondo intero.

La saggezza della Kabbalah spiega la struttura delle relazioni umane a livello personale, familiare, sociale, nazionale e mondiale. Affronta l’educazione sia degli adulti che dei ragazzi in base a cosa sia più importante nella vita, come dare priorità ai valori umani e agli impegni, come pianificare la vita personale, familiare e nazionale, allo scopo di creare una futura generazione armoniosa.

In altri termini, la saggezza della Kabbalah ci apre gli occhi su una nuova e migliorata mappa del mondo, mostrandoci dove il mondo è diretto e spiegandoci le leggi della natura: perché e come lavorano su di noi. Non chiede a nessuno se voglia conoscere o meno la saggezza e la consapevolezza che essa offre. Tuttavia, se è importante per noi trovare il nostro posto ideale nel mondo e avere vite più felici e più semplici, allora è importante per noi almeno apprendere e sperimentare un po’ di ciò che la Kabbalah ha da offrire.

Pertanto, invito tutti al Congresso Mondiale di Kabbalah. Sono certo che tutti torneranno a casa con un approccio di vita più sano, razionale e pratico, in relazione sia alla vita personale di ciascuno sia al mondo in generale. Nella vita moderna, che è globalmente interdipendente, tale approccio è assolutamente necessario.

Per maggiori informazioni:
one.kabbalah.info/world-kabbalah-convention