Pubblicato nella 'Amore' Categoria

L’influenza dei libri kabbalistici

Domanda: Che influenza hanno su di noi i libri kabbalistici?

Risposta: Hanno un’influenza positiva. In primo luogo, dicono ad un individuo in che cosa vive, cosa sta succedendo, perché questo mondo sta girando intorno a noi e quale influenza possiamo avere su di esso.

Con l’aiuto di determinate azioni cominciamo a capire come possiamo cambiare il mondo e la nostra esistenza in esso, quanto le leggi della natura sono adeguate per noi affinché le usiamo e fino a che punto possiamo adattarci alla corretta applicazione di queste leggi.

In generale, la Kabbalah è la scienza della corretta connessione dell’uomo con la natura.

Domanda: Un individuo sente questa influenza su se stesso?

Risposta: La Kabbalah conduce precisamente a una percezione sensoriale e razionale in modo tale che, che con l’aiuto sia della mente che dei sentimenti, un uomo possa dirigere correttamente l’influenza sul cambiamento della propria natura.

È possibile percepire questo attraverso un libro?

Risposta: Non solo percepire. Il libro lo guida e gli spiega come farlo. La corretta applicazione della

Kabbalah deve cambiare l’intero destino di un individuo.

Domanda: Se lo avesse saputo, probabilmente avrebbe letto esclusivamente questi libri, giusto?

Risposta: Si. Tuttavia, qui dipende tutto dalla forza del desiderio. Non è come prendere in mano un libro, aprirlo e all’improvviso, come in Harry Potter, tutto cambia e si illumina. No.

Eppure, se un individuo lo desidera, allora cambiando se stesso, egli cambia anche l’influenza del mondo circostante su se stesso.

 

[278188]

Dalla trasmissione di KabTV “Questions about Kabbalistic Books”, 22/10/2019

Materiale correlato:
I libri sull’eterno
Il vantaggio dei libri stampati
Le caratteristiche dei libri kabbalistici

Crea il tuo amore

Il vero amore comincia quando non ci si aspetta nulla in cambio.
(Antoine de Saint-Exupery)

Vero. Bello! Chiaro e ha colto nel segno.

Domanda: Può fare un commento su questa asserzione?

Risposta: No. Non posso. E’ espressa così chiaramente e correttamente. Dove l’hai trovata? C’è questa sensazione tra le persone che l’amore sia possibile.

Domanda: Ma l’uomo non ha il potere di realizzarlo?

Risposta: No, non è nella natura umana.

Domanda: Per natura, l’essere umano non può non chiedere qualcosa in cambio?

Risposta: Ovviamente. Noi dobbiamo creare questo sentimento dell’amore verso l’altro dai sentimenti opposti: dal rigetto, dall’odio, da tutte le peculiarità e  dai pensieri negativi. Ognuno deve farlo.

Dopodiché è possibile sapere che   amo l’altro perché ho creato il mio amore per lui. In generale, quello che nutro per il prossimo  fondamentalmente  è odio.

Domanda: Cioè, dall’odio per qualcuno, semplicemente potrei elevare, proprio così, l’amore per lui?

Risposta: Sì. Capovolgi te stesso. Dopo puoi sapere di amarlo. Io lo amo. Di fatto, questo sentimento sorge in me dal nulla.

Commento: Non è semplice.

La mia risposta: Sì, ma questo è chiamato amore.

Amare è creare un’attitudine verso l’altro in te stesso, un’attitudine di amore verso qualcuno odiato inizialmente. L’amore può solo essere sopra l’odio, altrimenti non è amore.

 

[276887]

Dalla trasmissione di KabTV “News with Dr. Michael Laitman”, 10/12/2020

Materiale correlato:
Cosa significa “Ama il tuo prossimo”?
Dovremmo amare il nostro prossimo
Ama il tuo prossimo

La metamorfosi dell’amore

Domanda: La forza altruistica dell’amore è la più importante in natura poiché contiene un’energia creativa e generatrice che da origine a una molteplicità di forme e di creazioni, disseminandole ovunque e creando sistemi nuovi. Perché è chiamata la forza dell’amore?

Risposta: Nel nostro mondo, l’amore è l’attrazione di un uomo per qualcosa dalla quale riceve riempimento, soddisfazione o piacere. Egli potrebbe essere attratto dall’aspetto, dalle forme o da qualsiasi altra cosa ma non dalle persone. Questo vale per tutti.

Domanda: Molto spesso noi ascoltiamo da lei, così come da molti altri filosofi, che la natura ci ama. Non sto nemmeno parlando del concetto di Bore che, dal punto di vista della Kabbalah, è identico al concetto di natura. Cosa significa che la natura ci ama e che noi abbiamo bisogno di amarla?

Risposta: L’amore è una legge della natura. L’attrazione reciproca, per compiere qualche funzione comune, rende possibile perpetuare se stessi, ecc. In particolare, noi chiamiamo prole e riproduzione la conseguenza dell’amore.

Domanda: L’amore umano non è costruito sull’amore per l’altro ma sul proprio bene attraverso il bene dell’altro. È chiaro che non esiste qualcosa come l’amore altruistico. C’è una grande differenza tra l’amore altruistico, quando pensi solo all’altro e a come soddisfarlo, e l’amore umano. Le persone non possono amare in tal modo senza un qualche beneficio personale.

Frequentemente, il nostro amore si trasforma in odio. Se amo qualcuno e all’improvviso mi inganna, il mio amore si converte in odio. Perché c’è una così grande distanza tra questi sentimenti?

Risposta: Perché si vuole essere soddisfatti con questo oggetto e invece di un piacevole riempimento alla fine si ottiene esattamente l’opposto. Questa è la ragione per cui appare l’odio invece dell’amore.

Domanda: Cosa deve accadere in un individuo allo scopo di sentire l’amore assoluto manifestarsi in lui?

Risposta: Se egli si eleva al di sopra di se stesso, indipendentemente da come gli altri lo trattano, lui li tratterà comunque bene, allora è possibile l’amore assoluto.
[275104]

Dalla trasmissione di KabTV “Communication Skills”, 23/10/2020

Materiale correlato:

La linea di mezzo è al di sopra dell’amore e dell’odio
Cinque tipi di amore
L’amore eterno

Sentire le ombre dell’amore

Domanda: Ci sono due forze nella natura. Possiamo chiamarle amore e odio, bene e male, positivo e negativo, forze di attrazione e forze di repulsione. È il loro bilanciamento a generare armonia. Può affermare che amore significhi armonia tra due forze?

Risposta: Amore significa completarsi a vicenda. L’individuo deve semplicemente vedere che se ama qualcuno, egli vuole dargli ciò che l’altro desidera e di questo lui stesso sarà felice, e viceversa.

Domanda: Lei utilizza spesso le parole: “connessione” e “amore”, e non si stanca mai. Percepisce qualcosa di diverso ogni volta?

Risposta: Sì. Ci sono nuove sfumature ogni volta. Pronunciando la parola “amore” ogni volta sento una nuova realizzazione.

Domanda: Come possiamo imparare questo?

Risposta: Solo attraverso le sensazioni. Ho già detto che l’amore e l’odio sono concetti sensoriali non utilizzati nella Kabbalah. La Kabbalah è una scienza che lavora con definizioni precise e concrete.

L’amore è la forza di attrazione, l’odio è la forza di repulsione, e questo può essere misurato.

 

[275538]

Dalla trasmissione di KabTV “Communication Skills”, 23/10/2020

Materiale correlato:
Cosa significa “Ama il tuo prossimo”?
Baal HaSulam e il comandamento: “Ama il tuo prossimo come te stesso”
Ama il tuo prossimo

Come posso amare me stesso?

Domanda: Si dice che se non ami te stesso, nessuno ti amerà. Una teoria un po’ meno cara a tanti è “amare gli altri”, perché “tu devi amare te stesso”. E ancor meno amata, ma forse più preziosa, questa teoria: “per amare te stesso, devi prima amare gli altri”.

Come si fa ad amare se stessi?

Risposta: C’è solo una via d’uscita: provare a fare per le altre persone ciò che vogliono o ciò che è veramente importante per loro. Mostra alle persone come trovare la felicità. Questa sarà la tua felicità e la felicità di tutti; una persona non può disconnettersi dagli altri. È necessario sperimentare da sé che mostrando o attirando le persone alla felicità, si troverà la propria felicità.

Domanda: Cioè, letteralmente, dobbiamo amare gli altri indipendentemente da noi stessi?

Risposta: Sì. Da questo capirete che questo è l’amore per se stessi.

 

[274589]

Dalla trasmissione di KabTV “Kabbalah Express”, 6/11/2020

Materiale correlato:
Dovremmo amare il nostro prossimo
Cosa significa “Ama il tuo prossimo”?
La Kabbalah è la saggezza dell’amore

La società come un singolo individuo

Domanda: La saggezza della massa è un bel concetto. Quando però guardiamo la folla negli stadi, nelle proteste di piazza o nelle rivolte sociali, vediamo che sono guidate dai peggiori impulsi.
C’è un metodo per utilizzare l’energia presente nelle masse in maniera positiva?

Risposta: Penso che questo sia possibile solo se creiamo l’immagine di un individuo dalla folla. Dobbiamo unire le persone che sono opposte fra loro e che sono lontane le une dalle altre come carattere, aspirazioni, conoscenze, ecc. ecc., per perseguire un obiettivo comune che implichi il loro annullamento e l’utilizzo del loro egoismo a beneficio dell’unità. Quando la connessione porta all’unità, le persone possono avere successo.
Di solito ci troviamo di fronte a una contraddizione tra l’individuo e la società: far prevalere l’individuo sulla società o la società sopprime l’individuo. Ma qui abbiamo bisogno di fare della società una persona, in modo che raccolga tutti gli elementi degli individui che la compongono in un’unica immagine collettiva.

Domanda: Cosa significa fare della società una persona? Ogni persona è un individuo con obiettivi e desideri diversi.

Risposta: Quando le persone si uniscono per raggiungere un unico obiettivo, cercano di utilizzare tutto ciò che ciascuno di loro ha per raggiungere questo obiettivo. Quindi non ci sono contraddizioni tra di loro. Si uniscono su un principio molto rigoroso: su tutte le contraddizioni, anche sull’odio, l’amore prevarrà.
[273465]

Dalla trasmissione di KabTV “Communication Skills”, 25/09/2020

Materiale correlato:

La famiglia – la base per la crescita spirituale delle masse
New Life n.306 – Impatto sociale
L’infinita generosità della natura

Il vero amore e la famiglia perfetta

Domanda: Che cos’è il vero amore?

Risposta: Il vero amore è fiducia assoluta, supporto impeccabile, abnegazione e fiducia nel fatto che verrai trattato allo stesso modo.

Domanda: Durante lo sviluppo dell’umanità, il concetto di famiglia è cambiato notevolmente. Qual è la famiglia ideale oggi?

Risposta: Una famiglia ideale è la stessa cosa dell’amore ideale, che è costruito sopra tutti i problemi, con loro e nonostante loro. Pertanto, se le persone sapessero come creare ponti sui problemi e tenerli al sicuro, allora viene creato il vero amore. L’amore è una conseguenza di un duro lavoro sui propri difetti e quelli degli altri.

Domanda: Cosa significa vivere al di sopra dei problemi?

Risposta: Conoscendo tutti i problemi, cerchiamo, senza chiudere gli occhi su di essi, di rispettare l’altro, di apprezzarlo e di essere connessi tra loro senza dimenticare i nostri problemi.

 

[271791]

Dalla trasmissione di KabTV “Kabbalah Express”, 1/09/2020

Materiale correlato:

L’amore assoluto o come trovare l’anima gemella
La famiglia del futuro
La famiglia – la base per la crescita spirituale delle masse

Ascendere i livelli spirituali

Domanda: Una persona deve sentire la morte in tutti i 125 livelli prima di entrare completamente nella vita eterna?

Risposta: No, non in 125, ma in 124 livelli, il 125 ° livello è già la vita eterna. Devi separarti dal livello precedente 124 volte per poter salire al livello successivo. Ma questo non viene mai sentito come una perdita. È invece percepito come una liberazione necessaria per ricevere il futuro riempimento. Questo processo esiste anche nella scienza e devi costantemente svuotarti e riempirti.

[240220]

Dalla trasmissione di KabTV “Fundamentals of Kabbalah”, 7/10/2018

Materiale correlato:

Lo scopo della creazione e lo sviluppo del desiderio
Livelli di indipendenza
Il segnale di un nuovo livello spirituale

Due tipi di amore

Domanda: Come può il principio “Ama il tuo prossimo come te stesso” essere realizzato se amo il mio prossimo di amore egoistico, mentre dovrei amarlo in maniera altruistica?

Risposta: Infatti, questi sono due tipi diversi di amore. Ma puoi amare un’altra persona più di te stesso, se inizi a realizzare che amare un altro è lo stesso tipo di amore, solo al livello successivo, globale, integrale, eterno, perfetto. E amare te stesso significa che ami solo al livello animale.

Pertanto, è impossibile comparare amore esterno e integrale, con l’amore interno, lineare, egoista. Quando entrambi i tipi di amore sorgono in una stessa persona, questa comincia ad amare l’eternità, la perfezione e il mondo più del suo corpo animale.

[265910]

Dalla trasmissione di KabTV “Concetti di base della saggezza della Kabbalah”, 19/04/2020

Materiale correlato:
L’amore assoluto o come trovare l’anima gemella
“Tutto sarà con amore e amicizia”
L’amicizia kabbalistica

Rivalutare i desideri

Commento: Dopo aver cominciato a studiare la Kabbalah molto è cambiato nella mia vita. Ho rivalutato i miei valori e i miei desideri.

La mia risposta: Un individuo che comincia a studiare la Kabbalah è pronto a ridimensionare le proprie aspettative verso questa vita portandole ad un livello minimo di normalità. Cibo, riparo e famiglia sono tutto ciò di cui un individuo ha bisogno a livello materiale.

Non devi affannarti per gli obiettivi corporali. Devi anelare al raggiungimento di uno stato eterno e perfetto che davanti a te vedi possibile conquistare.

Qualsiasi altra cosa è temporanea e comunque svanirà. A questo proposito la saggezza della Kabbalah aiuta l’individuo a relazionarsi correttamente ai valori che può ottenere nel nostro mondo.

[260887]

Dalla trasmissione di KabTV “Concetti di base della saggezza della Kabbalah”, 26/01/2020

Materiale correlato:
Perché le persone iniziano a studiare la saggezza della Kabbalah?
Dissipare i miti sulla Kabbalah, parte 2
La Kabbalah è la saggezza della realtà superiore