Pubblicato nella '' Categoria

La realizzazione del potenziale spirituale

Domanda: Perché una persona, per natura e per educazione, diventa una grande egoista ed un’altra una piccola egoista? La persona con l’ego più grande soffrirà di più, ed è dovuto ai suoi antenati o alle sue azioni nelle vite passate?

Risposta: Tutto quello che dici è vero, ma non ha senso.
Il tuo attuale libero arbitrio, la libertà per realizzare il potenziale spirituale, è dentro di te e devi provarci. Provaci con tutte le tue forze e vedrai quello che ti succede e perché. Vedrai che il tuo potenziale spirituale e il potenziale spirituale dei tuoi antenati hanno un effetto su di te e tu hai effetto su tutti gli altri. Accadrà tutto questo. Non fare attenzione a quanto è successo prima. Nel momento presente tutto dipende solo da te.
[241240]

Dalla trasmissione di KabTV «Fundamentals of Kabbalah», 18/11/2018

Materiale correlato:
Rivela il tuo potenziale spirituale
Qual è la libertà di scelta delle persone?
Il Libero arbitrio sulla via dell’ascesa spirituale

Gli strumenti dell’insegnante spirituale

Domanda: Quali strumenti utilizza un insegnante spirituale per focalizzare e mettere a punto le mie qualità interne?

Risposta: Innanzitutto ciò avviene solo durante la lezione in cui discutiamo insieme differenti argomenti, quando gli studenti chiedono e l’insegnante spiega. Quando gli studenti interagiscono con l’insegnante e cercano di capirlo in profondità, apparentemente entrano in lui e cercano di connettersi con lui emotivamente e non mentalmente.

Emotivamente, significa nei loro desideri, come è detto: “Rendi il tuo desiderio come il suo desiderio”. Questa connessione è molto importante. Non è necessario essere fisicamente vicini all’insegnante per farlo. Non c’è bisogno di essere in contatto diretto con lui e di sedersi nello stesso edificio.

Io, ad esempio, ho un’ottima connessione con il gruppo di Santiago. Sento quanto mi sono vicini nonostante la distanza fisica.

Ci sono gruppi che conosco da molto tempo, ma che non sento così vicini, poiché dipende dal desiderio interno di connessione tra ognuno di loro.

In generale, è necessario comprendere che l’insegnante aspira a questo ed è pronto per questo, sebbene possa anche essere schietto e duro. Dopotutto, è un atto assolutamente preciso nei confronti dello studente. Tutto dipende solo dalla necessità di essere in contatto reciproco in modo da ricevere da me l’energia spirituale, il sentimento, la comprensione, la connessione tra ciò che studiamo e il nostro mondo interiore, le nostre azioni.
[240692]

Dalla trasmissione di KabTV “Fundamentals of Kabbalah”, 2/12/2018

Materiale correlato:
Superare il maestro
Da che cosa dipende la grandezza di un maestro ?
Kabbalah e psicologia: la relazione fra insegnante e studente