Pubblicato nella '' Categoria

È difficile da credere, ma succederà

Se una qualsiasi parte del mondo non funziona perfettamente è segno che c’è un difetto in me. La fine della correzione dovrebbe essere messa in pratica nel mondo in cui viviamo ora. L’intenzione di dare, una corretta distribuzione, buone relazioni: tutto ciò deve essere realizzato qui. Tutti saranno occupati a soddisfare gli altri. Questo diventerà il loro lavoro, il loro più grande desiderio. L’intenzione deve essere unita all’azione. L’amore guiderà le persone e costringerà il desiderio di ognuno a diventare come il desiderio del Creatore.

È difficile da credere, ma succederà. Secondo il programma della creazione, la Luce superiore deve discendere attraverso tutti i mondi fino al punto più basso e trasformare l’intera creazione nel mondo dell’infinito. Non una singola parte può essere lasciata incorretta e non trasformata in dazione. Come i profeti scrissero: “Il lupo dimorerà con l’agnello …”, così sarà. Due opposti coesisteranno pacificamente insieme.

Tutti i mondi spirituali ed il mondo fisico raggiungeranno la correzione completa. Cioè, io devo raggiungere la connessione reciproca con tutte le persone, in modo che il Creatore si rivelerà tra noi e, dall’unione di Israele, la connessione si diffonderà a tutte le altre nazioni. E tale connessione si estenderà dall’umanità a tutti gli animali, quindi alle piante e infine alla natura inanimata.

Tutto sarà allora in equilibrio. Al momento, ogni livello della natura è fuori equilibrio a causa dell’influenza umana. Ma il mondo raggiungerà la correzione completa, la totale armonia, in cui tutti si completeranno a vicenda e saranno inclusi l’uno nell’altro. Ne consegue che anche la particella più piccola, un insetto minuscolo, che è integrato negli esseri umani, contiene tutti i mondi.

Il punto più basso, il centro di tutta la creazione, è chiamato il punto di questo mondo, la parte finale della discesa di tutti i mondi. Alla fine della correzione, questo mondo acquisirà la stessa importanza del mondo di Atzilut. Tuttavia, non stiamo parlando delle forme corporee immaginarie che vediamo ora: piante, alberi e animali. Stiamo parlando delle forze dietro di loro, di concetti. Tutti questi concetti saranno elevati al livello di dazione.

Viviamo in un mondo immaginario perché è così che ci vengono rivelate le forze spirituali. Pertanto, non abbiamo bisogno di correggere le forme corporee, ma, quando correggeremo i Kelim spirituali, questo mondo cambierà e tutte le sue parti si integreranno l’una con l’altra, si uniranno. Infatti, il lupo vivrà in pace accanto all’agnello, e tutto sarà unito in un unico HaVaYaH.1

Dalla terza parte della Lezione quotidiana di Kabbalah del 3/03/2019, “Costruire la società futura”

1 Minuto 5:35

Materiale correlato:
Il Sistema operativo Spirituale: Avvicinarsi alla finestra successiva
Dai limiti estremi della creazione al suo Centro
New Life #952 – La creazione della vita