Pubblicato nella '' Categoria

Lezione quotidiana di Kabbalah – 03.03.2014

Scritti di Baal HaSulam “Introduzione al Libro dello Zohar”
Audio
Video

Un embrione si sviluppa da se stesso

Nelle notizie (dalla University of California San Francisco): “Gli scienziati dicono che un inaspettata scoperta offre una nuova comprensione di base dello sviluppo dell’occhio fetale e delle malattie oculari causate da disturbi vascolari – in particolare uno chiamato retinopatia della prematurità che può accecare i neonati prematuri. La ricerca, condotta da scienziati al Centro Medico dell’Ospedale Pediatrico di Cincinnati e UCSF, è stata pubblicata online il 16 gennaio prima della pubblicazione sulla carta stampata.

“‘Questo cambia radicalmente la nostra comprensione di come si sviluppa la retina’, dice il coautore dello studio Richard Lang, PhD, ricercatore nella Divisione di Oftalmologia Pediatrica al Centro Medico dell’Ospedale Pediatrico di Cincinnati. ‘Abbiamo identificato un percorso di luce – reazione che controlla il numero di neuroni retinici. Questo ha effetti a valle sullo sviluppo vascolare degli occhi ed è importante perché alcune malattie importanti degli occhi sono malattie vascolari ‘.

“Ma i ricercatori, nello studio attuale, hanno scoperto che l’attivazione del percorso luce-reazione appena descritto deve avvenire durante la gravidanza per attivare il programma della cura coreografata che produce un occhio sano. Nella fattispecie, loro dicono che è importante inserire un numero sufficiente di fotoni nel corpo della madre verso la fine della gestazione, oppure circa 16 giorni nella gravidanza di un topo.

“I ricercatori sono stati anche sorpresi di apprendere che i fotoni di luce attivano una proteina chiamata melanopsina direttamente nel feto – non nella madre – per aiutare ad avviare il normale sviluppo dei vasi sanguigni e dei neuroni della retina negli occhi.

“I topi sono stati allevati al buio e in un normale ciclo giorno-notte con inizio alla tarda gestazione per osservare gli effetti comparati sullo sviluppo vascolare dell’occhio. I ricercatori hanno verificato la funzione del percorso di reazione della luce mutando un gene opsina nei topi chiamato Opn4 che produce melanopsina, sostanzialmente impedendo l’attivazione del foto pigmento.

“La proteina melanopsina è presente sia nei topi che nell’uomo durante la gravidanza. Lang ha detto che il team di ricerca sta continuando a studiare come il percorso di luce-reazione potrebbe influenzare la suscettibilità dei neonati pre-termine per la retinopatia della prematurità e anche il legame ad altre malattie dell’occhio. “

Il mio commento: Le esperienze del feto in via di sviluppo non sono solo la luce, ma anche tutte le altre influenze che sperimentiamo dall’ambiente esterno. Questo lo prepara all’esistenza esterna. Nello sviluppo spirituale, a livello del feto, noi dobbiamo ancora chiarire tutte le influenze del livello superiore su quello inferiore, e precisamente nel corretto rapporto tra di loro, come noi ci formiamo e sviluppiamo fino alla nostra nascita spirituale.
[127997]

Materiale correlato:

Un embrione: Un estraneo o un nascituro, dalla Terra o dall’Alto?
Tra meno Infinito e più Infinito