Pubblicato nella '' Categoria

La correzione inizia dal Centro

Baal HaSulam, “Una serva che è erede della sua Padrona”: Complessivamente, i mondi sono considerati interiorità ed esteriorità. E’ come un carico pesantissimo, che nessuno può alzare o spostare da un posto all’altro. Dunque, il consiglio è di dividere il carico in piccole parti e di conseguenza spostarle una alla volta.

Quindi, le correzioni sono eseguite in sequenza, una dopo l’altra. Questo è il modo in cui ci dovremmo relazionare a ciò che succede nel mondo, nella nostra condizione, e tutto deve essere corretto in questo modo.

Ma prima di pensare a correggere il mondo, vale a dire i nostri vasi e desideri esteriori che appartengono all’AHP, ci dobbiamo concentrare ed unire correttamente come dei vasi interiori Galgalta ve Eynaim. Dobbiamo renderci conto nel modo giusto del nostro punto nel cuore comune così che diventi forte e collegato insieme. Tutta la sua forza è legata a quanto è connesso in tutte le sue parti. Queste parti prendono varie forme, ed il nostro compito è di unirle. Questo è il gruppo ed il sostegno reciproco che dobbiamo raggiungere.

Per quanto possiamo, riveliamo dei cerchi esterni intorno a noi stessi, di cui dovremmo prenderci cura. E dovremmo continuare fino a quando non includiamo, “copriamo,” l’intera realtà del desiderio. In questo modo il nostro lavoro è diviso in due parti:

1. L’unione del Gruppo.
2. L’unificazione del nostro mondo.

[114671]

(Dalla prima parte della Lezione quotidiana di Kabbalah del 15.08.2013, Scritti di Baal HaSulam)

Materiale correlato:

La correzione inizia con coloro che si sono risvegliati
Responsabili dell’umanità

Lezione quotidiana di Kabbalah – 27.08.2013

Argomento della Lezione: “Gruppo e Divulgazione
Audio
Video

Zohar per tutti, Introduzione Articolo “Gioia nei giorni festivi e non dare ai poveri” Punto 175, Lezione 65
Audio
Video

Scritti di Rav Kook
Audio
Video

“Il debito nazionale degli USA è di 70 trilioni di dollari”

Notizie (da PressTV): “Un recente studio di un economista americano ha concluso che il debito federale degli USA è incredibilmente più alto di quanto sia stato ufficialmente detto. Lo studio di James D. Hamilton della University of California, San Diego, dice che il passivo di bilancio degli USA è di sei volte maggiore del debito ufficiale ovvero $70.1 trilioni. […]

“Mentre i $12 trilioni di debito federale sarebbero solamente la punta dell’iceberg perché la cifra non comprende il numero delle passività fuori bilancio legate agli impegni e le altre passività.

“Il debito riportato ufficialmente è solamente un punto rispetto al quale la politica attuale ha lasciato un grande fardello per i futuri contribuenti. Inoltre il governo ha preso un numero di impegni impliciti ed espliciti che non sono compresi nel netto dei saldi appena riportati, ma che potrebbero potenzialmente richiedere degli aggiustamenti più grandi nelle spese o nelle tasse future rispetto agli aggiustamenti legati al pagamento degli interessi sul debito ufficiale stesso. Le poste più grosse in questa categoria arrivano dalla Sicurezza Sociale e dall’Assistenza Medica, che, se l’attuale politica sarà mantenuta, richiederà degli enormi sacrifici per i contribuenti”.

Il mio commento: Generalmente, non è così importante perché nessuno pagherà niente a nessuno e nessuno ha intenzione di pagare, come si dice, una guerra cancellerà tutto, o viceversa, il passaggio a delle nuove relazioni attraverso il metodo dell’educazione integrale ci porterà ad accordarci su “ricominciare tutto daccapo”.
[114323]

Materiale correlato:

L’incombente crisi del debito sta sotterrando tutti
L’Europa deve avere il tempo di unirsi