Pubblicato nella '' Categoria

Workshop Mondiale – 14.10.2012

Seminario di Unità “La Grandezza del Creatore”
Video / Audio

Lezione virtuale – Fondamenti di Kabbalah – “Congresso in Novosibirsk” – 14.10.2012

Fondamenti di Kabbalah “Congresso in Novosibirsk 2012
Video / Audio

Tra cielo e terra

Domanda: Una persona arriva da “fuori” in un gruppo integrale. Essa ha già delle preoccupazioni legate al mondo materiale, dei conflitti, dei problemi con i bambini, e così via. Come può una persona passare dalle sue difficili situazioni quotidiane, all’integrazione?

Risposta: Ogni cosa deve essere discussa nel gruppo. Tuttavia, dovrebbe essere fatto specificamente nel tentativo di superare i problemi corporei. I vari problemi legati al sesso o al carattere, o a tutto ciò che potrebbe trapelare tra di noi, devono essere sollevati e discussi. Siamo un gruppo di ricerca, noi ci esaminiamo. È per questo che fondamentalmente dobbiamo essere sinceri e interessati a staccarci dal nostro “Io” animale e salire sopra di esso nel nostro”Io” integrale, che a poco a poco si sta trasformando in “Noi”. Non esiste quindi niente che dobbiamo nasconderci.

Allo stesso tempo, non dobbiamo fossilizzarci, scavare troppo in questi temi: la vostra personalità contro la mia, le attrattive di qualcuno, o le unità animali, ormonali… Dobbiamo discutere brevemente di queste cose, al fine di aiutare tutti a superarle e a mantenerci in questo stato in particolare, mentre continuiamo a comprenderli e a sentirli nel nostro corpo animale, dato che sappiamo che nel livello successivo, non esistono.

Saremo costantemente “sospesi” nel divario tra i nostri stati interiori, come tra cielo e terra. Questo stato emergerà in noi e ci disturberà per un lungo periodo di tempo: ci saranno sempre salite e discese. Tutto il nostro lavoro riguarda questo.

All’interno degli stati interiori che ci attraversano, dobbiamo testare il nostro bagaglio interno di dubbi, impressioni, e aspirazioni, al fine di posizionaci saldamente a terra, per volare come un palloncino da terra verso il “soffitto”, lasciandoci dietro le nostre caratteristiche egoistiche, le ambizioni, i desideri e gli impulsi. Io sono ancora a conoscenza di tutti i miei problemi, ma internamente voglio identificarmi con il “soffitto”, cioè con il mio passo successivo.
[88223]

Materiale correlato:

Laitman blog: La cosa più importante é un’aspirazione interiore
Laitman blog: Il Sistema decimale dei gruppi

Lezione quotidiana di Kabbalah – 14.10.2012

Preparazione alla Lezione
Video / Audio

Scritti di Baal HaSulam, Shamati, Articolo 47 “Nel Luogo dove si trova la Sua Grandezza
Video / Audio

Il Libro dello Zohar, Aharei Mot (Dopo la morte), Punto 285/3, Lezione 21
Video / Audio

TES, Volume 3, Parte 8, Punto 26, Lezione 14
Video / Audio

Scritti di Rabash “Amore degli Amici”
Video / Audio

La globalizzazione non ci farà allontanare

Opinione (F. Lukyanov, scienziato e politico): Gli sviluppi nel mondo sono estremamente caotici. Da un lato, c’è una globalizzazione universale. Che tiene, non ci disperde, a causa dei molti collegamenti che non si possono rompere. Da l’altra parte, per la stessa ragione c’è l’instabilità globale,e vi è il desiderio di nascondersi da essa, stringendosi nella propria identità nazionale. Le regioni ricche si convincono che senza i poveri vivranno meglio – è un’illusione, ma è molto concreta.

Il mio commento: Non c’è nessun posto dove scappare, abbiamo forzato la natura, stretta in un’unica rete globale. E’ tempo per realizzare questo quanto basta per accettare l’inevitabile integrazione totale, fino a “non fare agli altri ciò che non desideri per te stesso,” e poi ad “Ama il tuo prossimo come te stesso.” Questo futuro è inevitabile, e noi dobbiamo , consapevolmente accettarlo – o attraverso la sofferenza (prima guerra mondiale), o in un buon modo breve (dell’educazione integrale e formazione). Ma ora è il momento di decidere da che parte andare!
[89799]

Materiale correlato:

Laitman blog: La crisi riassume i risultati della globalizzazione
Laitman blog: La legge della Globalizzazione in azione