Pubblicato nella '' Categoria

Global Yeshivat Haverim – 11.09.11

Global Yeshivat Haverim
Video / Audio

Le fondamenta forti sono alla base dell’intera costruzione

Scritti di Rabash, Shlavei HaSulam (I Gradini della Scala). Articolo “Che cosa sono le fondamenta nelle quali la Kedushà (Santità) è costruita”. Quando si fa una costruzione nella materialità, vediamo che quelli che desiderano costruire prima devono scavare le fondamenta, e sulle fondamenta è fatta la costruzione. Nello scavare delle fondamenta, vediamo che dobbiamo discernere se fare una costruzione a un piano – cioè solo il piano terreno- oppure una costruzione a più piani. Di conseguenza, scavare le fondamenta nel suolo dovrebbe essere proporzionale all’altezza della costruzione. Le fondamenta non si scavano in una volta sola. Piuttosto, si costruiscono giorno dopo giorno in modo che siano più profonde, e allora sarà possibile fare delle costruzioni più alte.

Lo stesso ordine si applica anche nella spiritualità… E che cosa sarebbe scavare nella spiritualità? È una mancanza, quando la mancanza è scavata nel cuore, poiché il cuore è chiamato “desiderio”, un cuore è chiamato Malchut, e un cuore è chiamato “terra” o “suolo”…In altre parole, prima di iniziare a fare una costruzione, prima dobbiamo scavare nel suolo, cioè, portar via tutto quello che si trova nel luogo dello scavo.

In modo che la persona possa imparare le condizioni che le permetteranno, di essere similare al Creatore, e a realizzare il proposito della creazione, deve includere tutte le proprietà del Creatore una a una. È per questo che tutte le proprietà del Creatore e tutte le proprietà della creatura sono incluse in entrambi e intrecciate in tale maniera che alla creatura rimane un “ricordo” (impressione) di quello che sia essere similare al Creatore. Questo si ottiene attraverso la rottura che si espande dall’alto verso il basso fino alla profondità del desiderio, dal livello zero al quarto.

È cosi che completiamo l’inclusione reciproca delle proprietà del Creatore e quelle della creatura in maniera opposta a quella del traguardo. Questa forma contiene tutti i dettagli che sono assolutamente opposti al finale, totalmente corretto stato. Qui la vera creatura, “uomo”, appare, ed è chiamato per diventare come il Creatore in futuro. Da questo stato lui inizia ad ascendere da se per raggiungere il Creatore, la vera proprietà di dazione. In questa maniera l’uomo avanza dall’inizio della creazione al suo completamento, la fine della correzione.

Tutto è costruito dentro il desiderio di godere, nella materia della creazione. Più la utilizziamo, più potremmo costruire, e ciò significa che in primo luogo dobbiamo scavare nel desiderio di godere per sentire quanto sia opposto al Creatore. Questo significa che scaviamo a una grande profondità senza aver timore di scoprire quest’opposizione. È un sentimento sgradevole e frequentemente genera sofferenza. Dopo tutto, riveliamo la proprietà opposta alla benevolenza.

Dopo, arriviamo alla necessità della correzione e iniziamo a chiedere la Luce, la proprietà del Creatore, per correggere la proprietà della creatura. Questo si chiama “costruire una costruzione”. Dopo tutto, le persone sono incapaci di costruirla da se – la Luce costruisce. Dobbiamo proporzionare il vaso, il desiderio, ed esprimere la nostra richiesta in modo preciso. Se comprendiamo e facciamo richiesta precisa di quello che è necessario per salire un gradino, un altro “piano”, la Luce viene e lo costruisce. In questa maniera andiamo avanti.

Le fondamenta usate per costruire la struttura spirituale è il desiderio di godere, la sensazione della sua opposizione al Creatore. Più scaveremo in profondità, più in lato potremo salire.
[42996]

(Dalla prima parte della lezione quotidiana di Kabbalah del 13.05.2011, Gli scritti di Rabash)

Materiale correlato:

Laitman blog: 125 Gradi di attrazione della Luce
Laitman blog: Un piano di costruzione “HaVaYaH”

I Kabbalisti sul lavoro spirituale nel gruppo, Parte 12

Cari amici, per favore, fate delle domande su questi passaggi dei grandi kabbalisti. I commenti tra parentesi sono miei.

Principi per il lavoro spirituale nel gruppo

Ci deve essere un’attenta vigilanza della società, non permettere la frivolezza tra di loro, dato che la frivolezza rovina tutto.

-Rabash, Gli Scritti Sociali, “Lo scopo della Società (2)

Solo un amico può elevare lo spirito di un altro, cambiare il suo cattivo umore affinché uno cominci ad acquisire ancora una volta la fiducia e la ricchezza nella vita ed a sentire che la meta adesso è vicina a lui.

-Rabash, Gli Scritti Sociali, “Ognuno di loro aiutò il suo amico”

Per integrarsi agli altri, ogni persona deve annullare se stessa davanti agli altri. Ognuno fa questo nel vedere i meriti degli amici e non i loro difetti. Però, chi pensa di essere un po’ più elevato rispetto agli amici non può più unirsi a loro.

Rabash, Gli Scritti Sociali, “Lo scopo della Società (2)

[50357]

Un esame di Kabbalah

Domanda: Quando io leggo i suoi libri, io sento la rivelazione di un mondo nuovo. Tuttavia, appena li chiudo, ricordo soltanto me stesso. Come faccio a rimanere con la sensazione che avevo mentre leggevo?

Risposta: Tu non devi ricordare niente, ma piuttosto dimentica, ed è meraviglioso se lo fai! Dopo tutto, se non dimentichi, agisci in base a quello che ho scritto nei libri, conforme alla mia mente e sentimento. Se leggi molto, rileggi quello che hai già letto e continui a dimenticare, tu accumuli le tue sensazioni interiori. Hai bisogno di fare questo, e questo è il tuo adempimento.

Più dimentichi e meglio é. Una persona deve uscire dalla lezione e non ricordare nulla, poiché la saggezza della Kabbalah non è come altre scienze del nostro mondo che richiedono la memorizzazione. Quando si studia all’università, bisogna ricordare la conoscenza e dopo dimostrarlo in un esame. In Kabbalah, l’esame testimonia quello che ho costruito dentro di me come risultato di quello che ho letto e ascoltato.

Perciò, io raccomando vivamente a tutti di avere un set dei nostri libri. Leggeteli a casa, mentre vi spostate in autobus o in treno, nella pausa pranzo, in qualsiasi occasione abbiate per aprire un libro. Attraverso il libro vi connetterete alla radice spirituale.
[43033]

Versione Audio

Materiale correlato:

Laitman blog: Definire i termini è la chiave per lo studio della Kabbalah
Laitman blog: A cosa pensi mentre stai studiando?

Lezione quotidiana di Kabbalah – 11.09.2011

Scritti di Baal HaSulam, Shamati, Articolo 98 “Spiritualità è chiamata quello che non sarà mai perso”
Video / Audio

Libro dello Zohar, VaYikahel (Mosè raccolse), Pag. 71, “I Cieli sopra Malchut”, Punto 339, Lezione 19
Video / Audio

Rav Yehuda Ashlag, Prefazione al Libro dello Zohar, Pagina 407, Punto 4, Lezione 2
Video / Audio

Scritti di Baal HaSulam “La Nazione”, (Inizia con “Al fine di scoprire…) Lezione 16
Video / Audio

Scritti di Rabash, Articolo 10
Video / Audio

Scritti di Rabash, Articolo 875
Video / Audio

Scritti di Rabash, Articolo 301
Video / Audio

Depressione, fatti e stati

Opinione: (Bob Murray PhD e Alicia Fortinberry, MS)

“La depressione è uno dei nostri maggiori problemi e causa di molte morti nei nostri tempi…

“Gli antidepressivi lavorano per il 35/45% nelle persone depresse, anche se recentemente si parla di un 30%. Si è scoperto che gli antidepressivi standard sono seriamente rischiosi e sono collegati a suicidi, violenza, psicosi, sanguinamenti anormali e tumori alla testa…

“I ricoveri a lungo tempo per depressione richiedono ultimamente un indirizzo delle sottostanti relazioni delle cause della depressione, e non semplicemente dei sintomi, come lo sbilanciamento chimico e i pensieri depressivi. Per questo motivo, guarire sia le relazioni ambientali sia tutta la persona è vitale per prevenire una ricaduta…

Statistiche sulla depressione

  • I disordini depressivi riguardano 18.8 milioni di americani adulti o circa il 9.5% della popolazione dai 18 anni in su
  • I ragazzi in età pre-scolare rappresentano il mercato di maggiore crescita di antidepressivi. Per lo meno il 4% per cento dei ragazzi pre-scolari – circa un milione- sono clinicamente depressi
  • Il tasso di aumento dei bambini depressi è un incredibile 23%
  • Il 15% delle popolazioni dei paesi più sviluppati soffre di depressione severa
  • Il 30% delle donne è depresso. Tempo addietro si considerava che la figura maschile fosse la metà, ma recentemente si calcola sia più alta.”

Il mio commento: La depressione crescerà senz’altro, sia in qualità sia in quantità, in tutto il mondo, in tutti. Questo succede perché abbiamo fatto diventare il mondo un posto invivibile. In questo momento, la depressione è un problema urgente da risolvere. La depressione scompare solamente quando creiamo un’atmosfera calda e amorevole nella società.
[51076]

Materiale correlato:

Laitman blog: La cura per la depressione è la connessione con altre persone
Laitman blog: La depressione può superare tutte le altre malattie che affliggono l’umanità

Il Presidente della Bielorussia è sostenitore della Tavola Rotonda

Nelle news (di rt.com): “Il presidente bielorusso Aleksandr Lukashenko ha chiamato i suoi oppositori politici, l’Unione Europea e la Russia a sedersi ad una tavola rotonda per discutere sulla situazione attuale nel suo paese e sul suo futuro.

Come attuale capo di stato, suggerisco che tutte le persone di mente sobria che amano il loro paese, indipendentemente dalla loro posizione politica, si riuniscano con noi intorno ad un tavola rotonda, ci guardiamo negli occhi e consideriamo quello che davvero ognuno di noi può fare per migliorare la situazione del paese”, ha detto il presidente della Bielorussia durante una riunione con i funzionari ed ha aggiunto “il nostro obbiettivo è l’unità” ed il futuro deve essere deciso attraverso un dialogo invece di farlo “dalle barricate”.

Il mio commento: La chiave è cominciare correttamente e dopo restare nel processo. Discutere apertamente sulla base delle leggi della natura reale, le quali impongono la necessità di realizzare il consenso e la garanzia mutua. Non appena avanzeremo almeno un po’ in questo senso, il paese e la società prospereranno, in accordo alla somiglianza con la Natura.
[53120]

Materiale correlato:

Laitman blog: Manca solo l’amore
Laitman blog: Tutto il mondo intorno ad una tavola rotonda