Pubblicato nella '' Categoria

Per cosa dovrebbero sforzarsi le donne?

what-does-a-man-look-for-in-a-womanHo ricevuto tre domande sul ruolo della donna e sui suoi compiti:

Domanda: Durante una tua lezione hai detto che una donna deve raggiungere la qualità della «dazione per il piacere della dazione», mentre un uomo ha bisogno di ricevere la qualità della «ricezione per il piacere della dazione». Questo significa che una donna non può innalzarsi più in alto del grado della «dazione per il piacere della dazione»?

La mia risposta: Può, ma soltanto aiutando l’uomo.

Domanda: Hai detto che soltanto l’uomo deve raggiungere il grado di «Ama il tuo amico come te stesso» attraverso il gruppo. Quindi cosa stiamo cercando di ottenere noi donne di Bnei Baruch?

La mia risposta: Dovete supportare l’uomo nella realizzazione di questo compito. Questo è il modo in cui riceverete l’intera correzione. Come abbiamo detto in riferimento alla ricezione della Torah: gli uomini devono raggiungere la «Mutua Garanzia», e le donne devono aiutarli.

Domanda: è corretto dire che il compito delle donne è di indirizzare e aiutare gli uomi ad uscire dal loro egoismo animale? E forse, dopo, gli uomini vedranno anche noi donne in modo diverso?

La mia risposta: Esattamente! In questo momento la parte femminile dell’umanità dirige quella maschile.

materiale correlato:

la kabbalah sui rapporti di coppia
senza un uomo è possibile la correzione

Il male e l’odio sono un riflesso del nostro Stato Interiore

israel-is-all-the-people-who-aspire-toward-the-creatorDue domande che ho ricevuto a proposito dell’odio e del male:

Domanda: I membri di HAMAS fanno parte anche loro del mio Kli interiore? Quindi, in caso affermativo, perché stanno lottando contro di me?

La mia risposta: una persona è il desiderio che può percepire solo quello che si trova al suo interno. Il desiderio è complesso, ed è costituito da molte parti, che illustrano l’immagine che uno ha di questo mondo. Dato che i nostri desideri non sono stati corretti, ci sentiamo in completa opposizione al Creatore, invece di percepirLo per quello che Lui è veramente. E’ questo il motivo per cui percepiamo le guerre e la sofferenza. Tutti i nemici di una persona vivono all’interno di essa; essi sono un riflesso del suo stato interiore.  Anche se sembra che essi esistano al nostro esterno, nel mondo che ci circonda, il fatto è che il mondo è un riflesso del tuo stato interiore, come se fosse un film che riflette i tuoi desideri.

Domanda: Quando mi sarò corretto arrivando all’ultimo gradino, ottenendo così la Correzione Finale, smetterò di vedere il male nel mondo?

La mia risposta: se ci saranno ancora delle persone al mondo che non si sono ancora corrette, in questo caso vedrai il male nel mondo, perché queste persone sono parte del tuo desiderio.

materiale correlato:

esodo: dal fisico allo spirituale

la percezione della realtà
la nostra realtà immaginaria è frutto di due meccanismi
cambiando le nostre intenzioni , cambiamo tutta la nostra realtà

percezione della realtà:

La scienza della Kabbalah è ora più vicina che mai

man1Nuove sezioni del “Kaballah Campus” stanno aprendo i battenti in molte città di tutto il mondo. Gli studi del Campus Caballah offrono una conoscenza sistematica, ampia, completa e ben cadenzata sulla scienza della Kabbalah. Le lezioni sono tenute da esperti istruttori dell’Istituto di Formazione & Ricerca sulla Kaballah di Bnei Baruch. In Israele si stanno aprendo nuovi corsi in loco in varie parti del paese. Per ulteriori informazioni chiamate il: 054-685-0703 oppure scrivete a jabbalist@yahoo.com. Potete anche visitare sito per l’iscrizione per il nuovo corso di 10 settimane che sta per cominciare propria adesso a Raanana.
Siete invitati ad unirvi a noi!

Due domande che ho ricevuto sul come gestire gli stati emotivi:

is-correction-possible-without-a-man2Domanda: se una persona si trova in una situazione difficile, dovrebbe approfondirla e cercare di comprendere tutta la profondità del suo dolore emotivo, o sarebbe meglio prestare minor attenzione a questo stato, e invece approfondire di più gli studi e la disseminazione? Io sto cercando di agire in accordo con il secondo approccio, ma ciò non è da considerarsi come una fuga in avanti, una fuga dal dolore e dalla vera conoscenza di se stessi?

La mia risposta: Dovresti aspirare solo alla Luce, ad un buon stato fisico, buoni pensieri e desideri. Lasciati alle spalle i cattivi stati d’animo quanto più velocemente possibile. Non c’è alcun senso nel soffrire e nel “consumarsi” nel dolore. Chiunque si abbandona all’autocritica è infelice di se stesso e soffre. Questo è uno spreco del tuo tempo e ti mette in diretta opposizione con il Creatore; il Creatore percepisce tutto quello che provi nel tuo cuore.

Domanda: Durante il Congresso mi sono sentito come qualcuna che si sta innamorando e mi auguravo con tutto il mio cuore che questa sensazione rimanesse con me per sempre. Questo è stato il mio primo Congresso, nonché la prima volta in cui ho incontrato personalmente dei membri di Bnei Baruch, anche se ho partecipato agli studi virtuali per tre anni prima di questo evento. Dopo una tale elevazione, mi aspetto che la caduta sarà molto grande. Come posso attraversarla corretammente?

La mia risposta: dovresti dedicare tutti i tuoi sforzi ed il tuo tempo libero alla disseminazione della Kabballah nel mondo. Ciò ti metterà in contatto con molte persone, e quindi tu sarai elevato al livello corrispondente ai tuoi sforzi.

Materiale correlato:
Libro di Shamati

Come dovrebbereo reagire alla violenza i bambini?

a-reshimo-is-ones-complete-future-stateEcco due domande che ho ricevuto sui limiti da imporre ai bambini:

Domanda: Quando mio figlio è vittima del bullismo e viene picchiato da altri ragazzi all’asilo, dovrebbe difendersi attaccando a sua volta? Se io non glielo permettessi, il bullismo continuerebbe, e inoltre perderebbe la sua autostima, diventerebbe depresso, sentirebbe di essere vittima di un’ingiustizia e odierebbe i ragazzi che abusano di lui. Perderebbe la sua indipenza e comincerbbe a chiaccherare di tutto con la madre e con l’insegnante.

La mia risposta: Ovviamente la cosa migliore, nonché l’obiettivo dei bambini è quello di avere delle relazioni amichevoli fra di loro. Ma finchè ciò non accade deve difendersi! Le due cose non sono in contraddizione fra di loro. Ha il dovere di difenderesi in quanto i ragazzi sono sullo stesso livello, ma sarebbe anche opportuno che ai bambini venisse spiegato che la cosa migliore è di essere carini gli uni con gli altri. Questo tipo di spiegazione è compito del maestro.

Domanda: lei ha afferamto che non dovremmo punire i nostri bambini come se fossero degli animali. D’altra parte ho sentito dire da lei che in certi casi una sculacciata è proprio quello che ci vuole. Cosa farebbe in una situazione nella quale parlando a mio figlio, spiegargli le cose non aiuta la situaizione? Quanto dovrebbero essere fermi i genitori? Qual è il limite?

La mia risposta: Questa è una domanda molto vasta! Abbiamo degli specialisti di educazione Kabbalistca e dovresti scrivere a loro.

materiale correlato:

la kabbalah riguardo l’ educazione
Tom e Jerry e i nostri bambini
Lo scopo dell’educazione deve essere la perfezione e l’equivalenza con la natura