La crisi apre l’anima a Dio

trueMessaggio: La crisi economica toglie alla gente il lavoro, i risparmi, la casa e nelle istituzioni religiose di tutto il mondo arrivano tanti credenti. Quando una persona è sconvolta fino in fondo all’anima, si rivolge a Dio.

Commento: Le masse credono nella possibilità di dare la responsabilità a Dio di quello che succede. Si tratta di un sostegno psicologico “dal Dio, dall’alto” che attira le persone in tutti i tempi. Ma le persone attraverseranno questo stato rivivendolo con egoismo e scopriranno la necessità di agire da soli, e così si rivelerà l’odio reciproco che uccide l’umanità. L’odio sarà davanti ai nostri occhi come la causa di “questa vita peggiore della morte.” E non ci aiuterà supplicare Dio. L’uomo diverrà consapevole della necessità di correggere se stesso, ed è da qui che egli scoprirà che il Creatore non si aspetta dall’uomo le preghiere per un mondo migliore, ma le preghiere per la correzione.

Discussioni | Condividi commenti | Fai una domanda




Laitman.it commenti RSS Feed

Post Precedente: